Website Security Test
Banner Bodema – TOP

La lettera/Quei rovi estirpati in via del Lido

Egregio Direttore,

come di consueto sabato mattina ho percorso la pista che porta al mare di Latina per praticare un po’ di jogging e ho notato la presenza di una squadra di addetti alla rimozione delle erbe spontanee che oltrepassava le scoline che costeggiano la pista e potava alcune piante mediterranee, le sempreverdi. Fin qui nulla di strano, anzi ho notato che il personale addetto lavorava alacremente e con grande spirito di servizio.

Come Lei certamente sa il percorso è piuttosto lungo –7,5 km partendo dal centro di Latina– quindi ho avuto tutto il tempo per osservare il lavoro di bonifica.

Ho dovuto constatare purtroppo e con mio grande stupore che il personale, evidentemente inconsapevole, estirpava anche i rovi!

Forse non tutti sanno che la Comunità Europea eroga appositi finanziamenti proprio per la ricostituzione dei rovi e trovo avvilente che l’Assessore all’Ambiente, nonché vicesindaco della città di Latina, Cirilli Fabrizio, non si sia posto il problema e non abbia neanche provveduto, evidentemente, ad effettuare un sopralluogo per verificare la corretta esecuzione dei lavori. Ad essere sincero ho i miei dubbi che si sarebbe accorto dello scempio che era in atto ma almeno avrebbe salvato la faccia!

Direttore, sicuramente sa che grazie ai rovi si crea l’habitat naturale per la vita delle lucciole, un preziosissimo quanto magico abitante delle nostre terre. A tal proposito mi permetto di citare il nostro grande Pierpaolo Pasolini che scrisse un indimenticabile articolo dal titolo “Ridateci le lucciole”! Tralascio, per non tediare Lei e i suoi lettori, di ricordare i tanti altri aspetti positivi per l’ambiente che derivano dalla tutela e ricostituzione dei rovi.

E, come se non bastasse, gli alberi anziché essere potati venivano spezzati!

Con l’occasione però vorrei evidenziare un altro problema che riguarda sempre l’Assessorato all’Ambiente: sono stati eseguiti dei lavori per un progetto pilota riguardo l’interramento dei cassonetti a scomparsa (tra l’altro grazie a un finanziamento della Regione Lazio ottenuto dalla precedente amministrazione in via Umberto I e davanti la sede provinciale dell’Inps.

Ebbene i lavori dovevano essere ultimati il 21 aprile scorso e invece tutto è fermo e si vedono solamente due enormi buche e la ripresa dei lavori è iniziata da tre giorni . Ho letto sui giornali che sono sorte polemiche tra gli Enti coinvolti, secondo la più nobile tradizione della politica-politicante, con le quali si nascondono e confondono le responsabilità di ognuno ma nel frattempo i lavori verranno ultimati dopo circa sei mesi di ritardo e a rimetterci è sempre e solo il cittadino!

Direttore Le chiedo: ma non sarebbe stato meglio, prima di iniziare i lavori di cui sopra, che il Comune di Latina – rappresentato dai massimi vertici e cioè dal vicesindaco nonché Assessore all’Ambiente – si fosse interessato dimostrando un minimo di accortezza e capacità nel programmare i lavori, coordinandoli nel modo più adeguato?

Concludo Direttore chiedendo a Lei e ai suoi lettori: ma la mia città, la nostra città, non avrebbe diritto a un vicesindaco, nonché Assessore all’Ambiente, con un po’ più di sensibilità e capacità che ben si addicono a un ruolo così delicato e strategico?

Nel ringraziarLa per la cortese ospitalità e rinnovandovi la mia ammirazione per l’impegno quotidiano che mettete a servizio della comunità, porgo i miei più cordiali saluti.

Carlo Alberto Zaccheo

Comments

comments

  • Ehmmm

    Zaccheo for president !!!…vai a Bassiano o a Sezze a vedere le lucciole….altrimenti la pontina è piena ahahahah

  • Federica

    Ahahahahaha…. Ti ci dovresti buttare nei rovi carlo alberto zaccheo!

  • Sandro

    Singolare come dai rovi si passi alle isole ecologiche… Non glie va proprio giù alla Zaccheo Family di non essere più i feudatari di Latina. Dai almeno quest’anno la lettera contro Cirilli, Carlo Alberto se l’e’ firmata a nome suo… ! Ahahahahah

  • Titti

    Ma perchè non si affronta con una chiave di lettura seria le osservazioni poste.
    Sono quasi tre anni che a Latina non c’è più una programmazione per qualsiasi tipo di lavoro. Dal verde alle strade viene fatto tutto approssimativamente e sempre in ritardo. I lavori non vengono più affidati con bandi ma a chiamata diretta. I tempi sono biblici ed i disagi sempre più frequenti.

  • Amedeo

    I problemi di Latina sono sotto gli occhi di tutti. è vero che manca una progettazione nella cura e nello sviluppo della città.

  • Sandro

    Bella eredità che avete lasciato…E ancora parlate.

  • Penny Cillina

    Che assurdita’!!! SOLO A LATINA viene realizzato un percorso ciclabile in cui viene consentita l’assurdita’ di fare jogging e passeggiate.
    Ignoranza allo stato puro da parte di amministrazioni (precedenti e attuali) che i ROVI li hanno al posto del cervello.
    SOLO A LATINA puo’ esserci l’unica pista ciclabile in cui viene assurdamente e pericolosamente consentito il transito dei pedoni.
    ….Per CARLO ALBERTO (zaccheo di cognome guarda caso) lo scandalo sta’ nella sfoltitura dei rovi.

  • Penny Cillina

    In Olanda,in Germania, in Francia,in spagna …..sarebbe assurdo e impensabile che una pista CICLABILE possa essere condivisa con pedoni e maratoneti.
    A LATINA tutto molto approssimativo nel pieno dell’ignoranza pura!!!

  • Ben-ito

    Cara REDAZIONE hai bisogno di pubblicare questa “roba” x riempire una pagina in più??? I rovi….che problemoneeeeeeee !!!!!!!!!

  • Ehmmm

    Ragazzi andate a vedere la pagina fb di questo essere che ha scritto la
    Lettera…senza vergogna, e questi gli pubblicano anche queste sckifezze propagandistiche, fai ridere carlo alberto zaccheo vai insieme a tuo fratello…rassegnati avete fallito…le lucciole ce l’hai nel cervello!!!

  • giova

    io pianterei i rovi a piazza della palla.

  • Pamela

    Rimango veramente esterefatta!! leggendo gli attacchi personali che vengono fatti da questi signori prima di me, contro questo cittadino, che denuncia tramite latina 24 ore un disagio della ns Città!
    Invece di attaccare il Sig. Carlo Alberto, che tra l’altro non ha mai amministrato la ns Città e quindi non ha alcuna “colpa o merito” per la precedente Amministrazione, sarebbe facile e giusto, a questo punto attaccare l’attuale Assessore all’Ambiente anche a livello personale se usiamo la stessa ignoranza dei signori che mi hanno preceduta nel commentare questa lettera, …. e ce ne sarebbe da dire contro l’attuale Vice Sindaco! Perché invece di predicare bene non si inizia a ‘fare’ davvero qualcosa per Latina!! Latina, sento l’assenza di una Amministrazione che programma da almeno tre anni, meglio il commissario! La mia cara Città!!! e le lucciole?? Quanta superficialità ed ignoranza!! mancate anche di poesia!!

  • Ehmmm

    Pamela che fai zaccheo anke te di cognome??
    Bannati da sola che fai piu bella figura!!

  • Maria

    Le piste ciclabili servono escusivamente per le biciclette e non per fare jogging e non capisco perchè qui a Latina i vigili non elevano contravvenzioni a chi ci corre o peggio ancora ci fa salotto.

  • tatti

    Vorrei rispondere a tutti ,visto che ci vivo su quel tratto di strada che io raserei tutto al suolo !!visto che ogni estate i famosi”rovi” sono solo una bella miccia x gli incendi che ogni anno diventano più pericolosi!!e quei cavolo di eucaliptus che sono protetti un giorno di questi cadranno in testa a qlc !!magari su qualche povero cristo!!ma date una bella pulita!

  • Zingaropoli

    A carlo albè non avete fatto abbastanza danni monopolizzando il potere a latina?
    Certo che voi ve siete sistemati un po’ tutti, ma la città fa skifo in questo degrado, il vs. degno erede di giorgiu sta completando l’opera, andate ad abbracciarlo e ringraziarlo…

  • Zingalandia

    CIO Che dice Carlo Alberto puo essere pure giusto, resta il rammarico Che nei 10 anni di potere a Latina non si siano lette righe altrettanto critiche x esempio su certi ammiccamenti ( o forse piu) a certi personaggetti di campo boario e pantanaccio, coi risultati scandalosi di oggi, una citta’ decadente in Mano a gente senza scrupoli vezzeggiata da tutti I lecchini di turno. Gente in doppiopetto Che ha sdoganato 4 criminali analfabeti Che pero’ comandano. Ormai e’ finita proprio , altro che rovi e lucciole Carlo Alberto, abbiamo una citta’ dove I criminali veri la fan da padroni e nessuno dice o sa nulla, sembra la sicilia anni 80….

  • haran banjo

    Sig.ra Pamela

    in parte concordo con lei. Anche se non lo ritengo un grosso problema almeno il sig. Carlo Alberto ci ha messo nome e cognome. Ci sono invece tanti “coraggiosi” che dietro un nome fittizio insultano a più non posso. Facile da dietro uno schermo e nel completo anonimato…..

MandarinoAdv Post.