Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Bambino rischia di annegare in un parco acquatico

Un bambino di sei anni ha rischiato di annegare ieri pomeriggio allo Scivosplash di Latina. Il piccolo è stato rianimato in ospedale a Latina e poi trasferito al “Bambino Gesù” di Roma. Le sue condizioni sono serie ma non correrebbe pericolo di vita. Le manovre effettuate in piscina e poi in ospedale avrebbero scongiurato il peggio, anche se il ragazzino ha ingerito molta acqua.

Comments

comments

  • man

    Ma scherziamo? E i bagnini dove erano? Chiudete immediatamente questo posto! Non possono accadere queste cose in un attrezzatura del genere. La sicurezza dovrebbe essere al primo posto. Un banbino non può rischiare la vita in un parco giochi è inammissibile.

  • pazzatoio

    man.. Mai stato?
    Pseudo bagnini che sghignazzano felici chiacchierando beatamente con avvenenti bagnanti….. nel tipico stile latinense pontino….

  • Perlina

    Come vi permettete di parlare se non eravate presenti?era un bambino piccolissimo, sfuggito al controllo dei genitori, il tutto è accaduto nella piscina con l’acqua alta 1,5 m e il bambino si trovava nella piscina dove non toccava ed era senza braccioli e senza adulti vicino…cosa c’entrano i bagnini?che colpa ne ha la struttura?piuttosto ci vorrebbe piú consapevolezza da parte degli adulti che lasciano bimbi così piccoli nell’acqua dove non toccano senza adeguati supporti di sicurezza. Fortunatamente è andata bene ma quelle scene agghiaccianti rimarranno nella mente di tutti i presenti..

  • man

    Tu gridi troppo.

  • Andrea

    Sono stato in altre strutture in Italia. I bagnini controllano, e se arriva un bambino o comunque una persona che non ha i requisiti, la persona viene allontanata, e i genitori devono attenersi alle regole. In questi posti, il bagnino deve vedere la piscina, e non le tette e i culi come avviene a Latina.

MandarinoAdv Post.