Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Ragazza morta a Gaeta, verifiche sulla presenza di defibrillatori

 Verifiche da parte dell’Ares 118 di Latina sulla presenza dei defibrillatori a bordo delle tre ambulanze intervenute nella tarda mattinata di ieri a Gaeta sul luogo dell’incidente che è costato la vita a Rosa Falco, 22 anni di Parete (Ce) e al grave ferimento del suo fidanzato 23 enne, investiti da un furgone sulla via Flacca mentre lasciavano la spiaggia di Sant’Agostino.

Durante i soccorsi infatti è circolata la voce, avvalorata da un medico che si era fermato a prestare aiuto, che due dei tre mezzi di soccorso erano sprovvisti dello strumento salvavita. Le condizioni della ragazza erano disperate e le è stato praticato più volte un massaggio cardiaco.

L’Ares di Latina, sollecitata, ha effettuato una verifica, come riferisce il responsabile relazioni pubbliche dell’ Ares regionale Gianni Bitetti: «È stato stabilito – ha detto Bitetti – che la prima ambulanza arrivata sul posto, non aveva il defibrillatore ma non era in servizio 118. Il mezzo era una navetta per il trasporto dei malati da un ospedale all’altro e che, quindi, era solo di passaggio. Le altre due ambulanze, queste in servizio 118 erano invece dotate dello strumento salvavita».

Comments

comments

  • benito

    faccio quella strada tutti i giorni,sia d’estate ch d’inverno.vorrei sapere queste macchinette per fare soldi (autovelox)posizionate all’uscita delle gallerie,vicino alla rotonda di sperlonga, a fondi,ai semafori.nella piana di sant’agostino niente,forse dico forse non era il caso di mettere qualche dosso in più o forse bastava un semaforo ogni passaggio pedonale almeno il pedone era più al sicuro.sta di fatto che una giovane vita è stata portata via ai suoi cari nel peggiore dei modi.

  • cri

    quella strada la gente ha il vizio di correre e di sorpassare da tutte le parti , soprattutto sul tratto in discesa dalla galleria. spero che provvedano a mettere autovelox e dossi. tanto ancora una volta la causa è sicuramente l’alta velocità e chi ci rimette è una povera ragazza.

  • integralismo

    Beh forse tutti questi autovelox non salvano poi tante vite, negli ultimi tempi mi sembra che proprio sotto gli autovelox ci siano stati tanti incidenti gravi… dossi? Nn servono a nulla. Vengono realizzati male.costa do meno ed è più sicuro un cavalcavia.

MandarinoAdv Post.