Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Poliziotto aggredito ai giardini comunali

Un ispettore capo in servizio alla II Sezione della Squadra mobile di Latina è stato aggredito al parco comunale di Latina. Poco dopo le 23 l’uomo stava passeggiando nel parco insieme con un’amica, quando da dietro una siepe spunta un immigrato nordafricano che chiede una cartina per confezionare una sigaretta. L’ispettore ignora la richiesta dell’uomo, evidentemente ubriaco.

A quel punto lo straniero reagisce con calci e pugni, con l’aiuto di un altro immigrato che lo raggiunge. Soccorso e trasportato in ospedale, l’ispettore viene curato per fratture al naso e alla mano, ecchimosi ed escoriazioni in tutto il corpo per una prognosi di oltre cinquanta giorni.

I due aggressori sono stati arrestati in uno stabile abbandonato di via Ezio. Si tratta di Nabil Youfsi e Abelkadader Youfsi, 35 e 28 anni, entrambi tunisini.

Comments

comments

  • luciana ciardi

    Mandate via questa gentaglia

  • twocents

    E qusto era un ispettore di polizia, abituato un minimo ad affrontare questo tipo di situazioni, e si è ritrovato con il naso fratturato. E se c’erano due ragazzi? Due anziani? Secondo me, adesso siccederà per forza qualcosa.

  • LAURO

    sono troppi e senza lavoro e tutti ubriachi le forze dell’ordine devono andare all’interno dei giardini caricarli sopra un pulman e mandarli a casa loro ma non oggi gia da ieri solo che le nostre leggi li tutelano pure quindi anche se li dovessero trovare non li fanni niente erano ubriachi e non capivano cosa stavano facendo e se al posto del collega vi era una vostra figlia che avreste fatto ? A voi la risposta io per conto mio gia saprei cosa fare comunque tanti auguri di una ottima guarigione al collega

  • Davide

    Questa città è sempre meno sicura. Qualcuno prenda provvedimenti. Inaccettabile che non si possa passeggiare in pace per le piazze del centro!! Negli ultimi tempi è cresciuto in maniera spropositata il VAGABONDAGGIO!

  • slatan

    Ma il presunto immigrato nordafricano, presunto colpevole dell’ aggressione, è stato arrestato? E il suo presunto complice? L’uso del condizionale nella lingua italiana non è illegale… oltre che giornalisticamente doveroso. Davvero strano poi che in meno di 30 secondi non sia arrivata una volante allertata magari dall’ amica citata nell’ articolo… che fossero conoscenti? Magari un filo abbronzati? Mah…

  • colpa di schengen

    Ecco come vogliono integrare sta gente con noi.continuiamo purea farli entrare nel nostro paese. Qui c’è tutto il benessere che vogliono, oltre a una massa di falsi buonisti, anche in questo sito, ovviamente.

  • Decio Massimo Valerio

    Siamo alla frutta, signori!
    provate ad immaginare quante volte è stato segnalato lo spaccio, il consumo ed i furti, ad opera di questi personaggi, che svolgono le loro becere attività alla luce del giorno davanti a mamme e bambini, strafottenti e non curanti di chi hanno di fronte, nel pieno centro della città!
    Pensate solo che la Questura di Latina (120.000 abitanti) è sotto organico, che non ha l’agibilità delle celle di sicurezza e deve trattenere i fermati al Commissariato di Cisterna.
    Pensate ad un poliziotto che rischia per 1200 euro al mese, ed il giorno dopo se li ritrova fuori e casomai sotto casa.
    Pensate a quando andiamo in cabina elettorale a votare…………

  • Katia N. Zona Pantanaccio

    Questi sono elementi marci che gli ipocriti che si affacciano in TV ci raccontano che questi delinquenti sono una risorsa per il nostro Paese.

  • roberto

    ……..un segno di solidarietà e un augurio di pronta guarigione all’ Ispettore Capo vittima dell’ aggressione….è una piaga sociale questa dei clandestini immigrati in Italia da risolvere al più presto….senza lavoro, senza permessi di soggiorno, e dediti a delinquere 24 ore su 24….ma il governo, le Istituzioni…cosa fanno..??? Dormono o è un tacito assenso!!??? Povera Italia……

  • Lucky

    E’ una vita che lo scrivo, il centro storico, in particolare Via Filzi e tutt’attorno al giardino comunale nonchè la zona adiacente al Classico e l’Artistico e poi tutto dietro al tribunale è terreno di immigrati più o meno irregolari di varie nazionalità. Per lo più dell’est ma anche nordafricani.
    Cosa fanno questi tutto il giorno senza lavoro e molti senza fissa dimora? e’ semplice si ubriacano. La sera dopo le 22 diventa persino pericoloso camminare da soli. Dietro l’angolo può sempre spuntarti davanti un malintenzionato alcolizzato o drogato pronto all’azione per pochi spiccioli. Come siamo arrivati a questo punto? Il sindaco cosa fa in merito? Nulla.

  • loopone

    Per me il poliziotto se la canta e se la suona. Chissà qual’è la verità!!!!

  • yutu

    be’ che il poliziotto lo abbia ignorato è inverosimile ed è presumibilmente una bugia

  • 12 e 3

    scommettiamo che ora che l’aggredito è un poliziotto i controlli e la disponibilità di uomini aumenterà?

    una considerazione, come mai quando si tratta di due immigrati i nomi si sanno e si scrivono subito e invece quando si tratta di figli di papà, di professionisti, di aziende truffaldine i nomi non si sanno mai?

  • BAH!!

    STA STORIA PUZZA!!!!!!!!!!!!!
    ACAB

  • Titti

    Tanti anni fa quella zona, anche nelle ore serali, in specialmodo nel periodo estivo, era da passeggio. Si portavano i bimbi a gipcare nelle serate afose estive, le persone anziane e tante famiglie consumavano un gelato rinfrescante. Com’è cambiata la nostra cittá! Perchè le istituzioni non fermano questo declino?

  • disincantato

    Manca il rispetto della legge. La verità si è scelto da decenni di essere forti con i deboli e deboli con i forti e si è indebolito il tessuto sociale, le istituzioni prima erano formate da professionisti, che si prestavano alla politica, ora da cialtroni, che si piazzano in politica come alternativa al lavoro. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Il paese, la gente ha perso spessore e dignità, si è assuefattà e gli rimasto solo da urlare impotentemente nella tastiera di un computer. Insomma un disastro totale. Uno stato combatte, reprime la deliquenza nei diritti con fermezza. Possiamo dire lo stesso in Italia?

  • osservatore

    Il peggio deve ancora arrivare. Dimenticate con le carceri incompiute, si devono svuotare quelle strapiene. Chi le ha riempite ? Poliziotti e Carabinieri in primis.
    Chi li rimetterà in libertà? Naturalmente i politicanti che non vogliono le riforme e credono fortemente nel ” Porcellum “.
    Continuate a votare sta gente:
    Auguri.

  • Ben-ito

    Spero che in questura li abbiano ricondotti a più miti consigli…………….

  • Io

    Loopone,yutu,12-3,bah: Vorrei proprio vedere chi chiamate se venite aggrediti, derubati o comunque se divenite voi vittime di violenza!!! Bah ti auguro di provare le stesse cose e poi chiama stà minchia!

  • vale

    i nostri politici sempre più ciechi e sordi,si parla di integrazione ma questi sono peggio delle bestie che per un niente sono capaci di uccidere si drogano si ubriacano spacciano,rubano,devastano, sporcano infastidiscono ecc.ecc e nonostante tutto ciò continuano a farli entrare nel nostro paese,io mi domando a fare cosa?Se tutto questo scempio si definisce ancora con la fatidica parola “RISORSA PER IL PAESE”non ci meravigliamo se sprofonderemo sempre di più nella m,,,,,da!

  • foffo

    I nord africani spacciano cio che i camorristi mettono loro in mano. Quindi prima di prendersela con “le braccia” e me la prenderei con le menti. Ma ormai a latina la camorra è talmente integrata nel tessuto sociale che non si risolverà più il problema. E cmq, a chi scrive che i nordafricani spacciano fuori le scuole, vorrei dire che dentro, invece, spacciano ragazzini italiani, figli di buone famiglie. E cmq mi fa tristezza leggere commenti feroci su una stupidaggine del genere (un poliziotto malmenato) e non si dice mai nulla quando si beccano i noti rom delle famiglie di Silvio e ciarelli violentare quotidianamente la nostra città, appoggiati da politici e noti imprenditori. Questa è latina…i nordafricani sono solo 1% dello schifo, il 99% sono altri….politici inclusi. (ricordatevi chi c’era sopra e sotto il palco a piazza del popolo il giorno dell’elezione di Di Giorgi. E voi l’avete votato….

MandarinoAdv Post.