Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Omicidio Vaccaro, la famiglia chiede 3,4 milioni di risarcimento

Chiesti 3,4 milioni di risarcimento per la famiglia di Matteo Vaccaro, il ragazzo ucciso il 31 gennaio 2011 al parco Europa a Latina. Oggi, in aula, hanno parlato gli avvocati Benedetto Faralli, Carlo Alberto e Luca Melegari.

I legali hanno sottolineato chiaramente che Matteo quella sera non sparò. Le tracce di polvere da sparo trovate sulla sua mano sarebbero soltanto dei residui provenienti dalla pistola che lo ha ucciso. Nella scorsa udienza il pubblico ministero Daria Monsurrò aveva formulato le richieste di condanna per i sei giovani accusati dell’omicidio.

La richiesta più pesante, 27 anni, riguarda Francesco D’Antonio, considerato l’organizzatore dell’agguato mortale. Queste le altre richieste: 24 anni per Alex Marroni, considerato l’esecutore materiale del delitto, 16 per Matteo Ciaravino, 16 per Fabrizio Roma, 18 per Paolo Peruzzi e 16 per Giancarlo Toselli. Non è stata contestata la premeditazione del delitto ma l’aggravante dei futili motivi.

La sentenza è prevista per l’undici luglio, dopo che avranno parlato gli avvocati difensori. Oggi le parti civili hanno chiesto un risarcimento complessivo di 3,4 milioni di euro.

Il delitto avvenne dopo un banale litigio, due giorni prima, nel locale in via lago Ascianghi gestito dalla famiglia di Matteo Vaccaro.

Commenti

commenti

  • Gianluca Mattioli

    l’errore sul fatto esclude il dolo…… art.47 C.P.

MandarinoAdv Post.