Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Droga e auto riciclate, otto arresti a Latina

Sette arrestati e 32 denunciati con accuse, a vario titolo, di riciclaggio, ricettazione e detenzione e spaccio di droga. È stata smantellata dai carabinieri del Nucleo operativo di Latina un’organizzazione
che gestiva un traffico di sostanze stupefacenti e un giro di auto di grossa cilindrata che venivano rubate, clonate e poi rivendute all’estero, in particolare in Spagna e Marocco.

Le indagini sono scattate nel 2010, in seguito a una banale telefonata ai carabinieri che segnalava la presenza di una Bmw X6 parcheggiata davanti a una discesa per disabili, nei pressi di un centro
commerciale di Latina. La vettura all’interno nascondeva 8 chili di hashish. In manette, all’epoca dei fatti, era finito Stefano Speranza, sorpreso dai carabinieri mentre cercava di aprire l’auto. Le indagini e gli accertamenti successivi, che hanno portato in carcere altre cinque persone e consentito di recuperare due auto rubate, hanno permesso ai carabinieri di ricostruire il traffico di droga e auto.

Le vetture, tutte di grossa cilindrata (Porsche, Audi, Range Rover, Bmw, Toyota) venivano individuate
su un noto sito internet di vendita di auto usate. Una volta individuato il modello e carpita la targa
dell’auto in vendita e in mostra su internet, se ne rubava un modello simile a cui veniva applicato lo
stesso numero di targa. Le vetture venivano poi trasportate via terra e via mare dall’Italia verso
Barcellona e da lì in Marocco. Il traffico di auto alimentava quello della droga grazie agli ingenti proventi,
ma spesso le auto rubate servivano anche per trasportare la droga. In manette sono finiti Abdeljalil
Loulid, Andrea Besco, Riccardo Maggesi, Luigi Cipolletta Nabil Salami, Luigi Palma e Mohammed
Harrada, quasi tutti residenti tra Latina e Sabaudia. Altre 32 persone risultano invece denunciate a piede
libero, in qualche caso si tratta di proprietari compiacenti che denunciavano falsamente il furto della
propria auto.

Commenti

commenti

  • colpa di schenghen

    che bella notizia…. tra pochi mesi ci saranno più delinquenti in via aspromonte che per strada a pascolare con quei Suv riciclati quà e là..
    è finita la pacchia eh!!!
    fatevi sti 2-3 mesi al calduccio in una celletta 2×3 come i vostri macchinoni…. mancherà l’aria condizionata, peccato….portatevi il cruciverba…:!!!!
    falliti spacciatori e truffatori da 4 soldi….
    dilettanti…!!!!

  • Pippo

    ma saranno le stesse persone che ogni anno compaiono sul giornale e poi dopo 20 giorni sono di nuovo in giro a fare il loro “lavoro”…latina è la città dei “GRANDI” avvocati!!!!

  • pippo2

    Quanto e facile parlare per voi …peccato che ci sia scritto arrestati e non condannati quindi fino a prova contraria sono innocenti…e RICORDO di quanto i media gonfino le notizie non sono tutti spacciatori e non sono tutti ladri o truffatori…c’è anche chi e stato messo in mezzo solamente per alzare due lire in più visto il misero stipendio con cui non riesce a mantenere la famiglia.

  • Colpa di schenghen

    Pippo2, hai capito con chi sono stati arrestati? coi marocchini… ormai questi dilettanti x fare 4 soldi e girare, anzi pascolare a vuoto in città col suv e col cellulare all’orecchio, se la fanno coi marocchini. e adesso? tutti a piedi, dopo che escono da via aspromonte però.

MandarinoAdv Post.