Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Basket, cuore e carattere nella vittoria targata Benacquista

Il cuore, il carattere e la voglia di non mollare. Sono questi gli ingredienti grazie ai quali la Benacquista Assicurazioni Latina Basket trova un fondamentale successo casalingo nel match contro la Mobyt Ferrara. La gara si conclude dopo un tempo supplementare: 45’ tiratissimi, al termine dei quali il quintetto di coach Billeri ottiene la vittoria con il punteggio di 96-84.

Il match del PalaBianchini inizia con un minuto di raccoglimento in ricordo di Vittorio Cavalcanti, storico dirigente della pallacanestro pontina. Starting five nerazzurro con Santolamazza, Milani, Carrizo, Gagliardo e Canavesi. Ferrara risponde con l’ex di turno Giulio Gazzotti con Campiello, Ferri, Benfatto e Circosta.

Ad aprire le danze è Canavesi con un comodo canestro da sotto le plance. Ferrara, però, reagisce subito e con un break di 6-0 vola sul +4. La tripla di Ferri, poi, vale il 4-9. La reazione della Benacquista Assicurazioni Latina è immediata e la bomba di Milani segna il 9-9. La fase centrale del parziale, però, è caratterizzata da numerosi errori da ambo le parti. Ci pensa Circosta, poi, con una tripla, a riportare avanti la Mobyt, prima che Gagliardo regali il vantaggio a Latina sul 15-14. Nel finale di quarto, poi, prima un’azione di 2+1 di Benfatto, poi i canestri di Carrizo chiudono il parziale sul 23-23.

Si segna poco ad inizio secondo parziale e dopo 3’ persiste la parità. L’equilibrio è momentaneamente infranto dalla tripla di Ferri, alla quale però risponde in un batter d’occhio Potì: 29-29. Inizia, però, un momento positivo per la Mobyt Ferrara, che trova il suo apice con la tripla realizzata da Circosta, che vale il +7 (29-36). La Benacquista Assicurazioni Latina prova a reagire con Potì e Cecchetti, ma la Mobyt, favorita anche dall’elevato numero di rimbalzi offensivi, non molla: 36-42.  Un divario che resta inalterato all’intervallo, con le due squadre che tornano negli spogliatoi con Ferrara avanti 40-46.

Al rientro in campo parte subito forte Ferrara, che va a canestro con Benfatto. Latina risponde con Carrizo (azione da 2+1) e Santolamazza su assist di Milani in contropiede per il -3. Proprio sul più bello, però, la mano calda di Circosta si abbatte come una mannaia sulle speranze della Benacquista. Il numero 21, ex Aprilia, mette a segno due bombe consecutive che portano il risultato sul 45-54. E’ la tripla di Carrizo, però, a ridare fiducia a Latina, che poi con Gagliardo ritrova il -4 (50-54). La Benacquista, però, sbaglia troppo in fase offensiva e viene punita ancora con un tiro dai 6,75, questa volta di Cortesi. Un canestro che, tuttavia, è solo una fiammata in un monologo nerazzurro, visto che Latina torna subito a canestro con Carrizo e Cecchetti (55-57). La percentuale realizzativa della Mobyt Ferrara dalla lunga distanza è spaventosa e ancora Cortesi trova un’altra bomba. I canestri di Carrizo e Gagliardo, poi, chiudono il parziale sul 59-60.

Il quarto finale si apre con la palla recuperata di Santolamazza e la tripla di Carrizo: la rimonta nerazzurra è dunque perfezionata (62-60). Il fallo tecnico fischiato a Canavesi rischia di complicare i piani, perché gli emiliani ritrovano fiducia (62-64), ma poi è lo stesso numero 22 nerazzurro a realizzare un’azione da 2+1 che riporta avanti la Benacquista: 67-66. La gara torna ad essere un appassionante testa a testa, con Latina che prova a mettere la freccia con Milani, che dall’arco dei 6,75 fa 75-72. Ferrara, però, è viva e a 3’ dal termine ritrova la parità (75-75). Con le squadre cariche di falli e con Gagliardo e Canavesi fuori, è Carrizo a prendere per mano Latina (80-80) a 70” dal termine. Ferrara sbaglia l’attacco, Latina con Milani fallisce la tripla del definitivo sorpasso: si va ai supplementari.

L’overtime si apre con il 2/2 di Carrizo dalla linea della carità, cui segue il canestro di Santolamazza. La Benacquista Assicurazioni difende bene ed è micidiale in lunetta, ancora con l’implacabile Carrizo (88-84). E’ il numero 19 l’anima del quintetto nerazzurro e con un nuovo canestro Latina guadagna il 90-84. Poi ci pensano Tavernelli (con due canestri consecutivi) e Cecchetti a timbrare il massimo vantaggio dei padroni di casa, che chiudono l’incontro con la vittoria 96-84.

Soddisfazione al termine della gara da parte del vice coach Giuseppe Di Manno che ha sottolineato come “nei momenti di difficoltà non ci siamo disuniti ma compattati”. Una prova di carattere battezzata positivamente anche dal vicepresidente Massimiliano Benacquista: “Siamo sulla strada giusta. Siamo una squadra con grandi individualità ed ora stiamo iniziando a vedere una squadra vera. Nel tempo supplementare abbiamo dimostrato un grandissimo orgoglio”.

 

 

 

Comments

comments

  • bc2

    emozioni forti. vietate, per deboli di cuore e passione.

MandarinoAdv Post.