Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Latina, pulizia della città: cooperative sociali in azione

È partito in questi giorni il servizio di pulizia straordinaria nelle aree circostanti i cassonetti dei rifiuti che vede, su input dell’amministrazione comunale, la “Latina Ambiente” mettere in campo 15 ragazzi suddivisi per 4 cooperative sociali del capoluogo, al fine di ripulire giornalmente le aree di conferimento rifiuti nella città.

I ragazzi, una parte dei quali appartenenti alle categorie svantaggiate, sono coordinati e suddivisi in squadre dotate di bici elettriche adeguatamente attrezzate con scope e raccoglitori e due porter: hanno il compito di ripulire circa 700 aree di conferimento sparse per la città così da rendere ancora più igienico e decoroso lo spazio antistante i cassonetti dei rifiuti.

“E’ un servizio importante, perché tende ad eliminare il degrado legato al meccanismo di conferimento ereditato dalla vecchia gestione, e vale a dire il posizionamento in strada dei sacchetti da parte dei cittadini, modalità che solo in parte si è riusciti a correggere – afferma il vice sindaco e assessore all’Ambiente Fabrizio Cirilli – Ma è anche e soprattutto un segnale forte di inserimento socio lavorativo legato alla gestione dei servizi pubblici, che ci riporta gradatamente al sentirci cittadini di una città solidale e sensibile all’ambiente. Da questo punto di vista, il Comune di Latina è un modello, è tra i primi Comuni nel Lazio per quanto riguarda il coinvolgimento delle persone svantaggiate attraverso la cooperazione sociale”.

“L’iniziativa avviata dall’assessorato all’ambiente ha una doppia valenza – afferma il sindaco Giovanni Di Giorgi – Da un lato si lavora per migliorare il servizio di raccolta di rifiuti, garantendo maggiore igiene attorno alle aree individuate, dall’altro si tende a incentivare una cultura, un senso civico che è sempre necessario per consentire ai servizi pubblici di poter essere erogati nel migliore dei modi ai cittadini”.

Comments

comments

  • mariavittoria T

    piuttosto cerchiamo di inserire al lavoro ragazzi rumeni veramente bisognosi,e che diamine sempre i raccomandati non va mica bene

  • fantaman10

    Speriamo che i cittadini di Latina capiscano l’importanza di non avere la città sporca e cosa significa attuare la raccolta differenziata.Più tutto è pulito più viviamo meglio

  • silvio

    posso immagginare quanto c’hanno magnato sull’acquisto delle biciclette elettriche, saranno costate quanto una ferrari immaggino, sarebbe stato meglio destinarli all’acquisto di alloggi per cittadini romeni, almeno facevano qualcosa di utile ai bisognosi.

  • Amedeo Colacicco

    Ma se utilizziamo il vecchio sistema di conferimento allora l’aumento della percentuale della raccolta differenziata è merito della vecchia amministrazione e non della nuova!!!!!!!!!!!!
    Ma poi questi ragazzi cosa dovrebbero raccogliere di preciso?I sacchetti di materiale indifferenziato?E dove dovrebbero depositarlo?Nei cassonetti dell’indifferenziato?Oppure sono dei normali spazzini come già esistono?
    Dopo il flop delle guardi ecologiche l’ennesima opera straordinaria in favore della solita cooperativa del politico dall’altra faccia!!!!!!!!!!!
    A Latina paghiamo le tasse puntualmente ma non abbiamo servizi od opere ordinarie come adesempio la manutenzione delle strade.
    Che senso ha pagare la TIA se il servizio non è adeguato.

  • Cittadino di Latina

    Ricorrere ai servizi sociali per attività di ordinaria amministrazione, ampiamente finanziate da tariffe e tasse comunali, è una sconfitta.

    Egregio Assessore Cirilli, capisco l’affetto che la lega alle cooperative sociali, ma non le pare un po’ troppo?

    A me sì.

  • cittadino

    ….il ricorrere a cooperative serve solo a spartirsi i SOLDONI tra amministrazione comunale (politici) e i gestori delle cooperative (amici e portavoti dei politici)…questa è la verita, ci hanno ridotto a lavorare come schiavi a 300 euro al mese mentre gente come cirilli (e le cooperative) si fanno i macchinoni e le villone ….perche nn li assume direttamente il comune a 1.300 euro al mese??????

  • cittadino

    invece di mettere tutta sta filiera di nulla facenti a prendere soldi per fare un niente ….il comune poteva pagare solo chi è realmente operativo sul territorio addetti alla pulizia ma con uno stipendio che gli fa onore al lavoro che compie e nn come schiavi delle cooperative.
    deve finire sta storia

  • cittadino

    vi ricordo che effettuare la raccolta differenziata è semplice ma nn c’è volonta nel farla da parte delle amministrazioni , basterebbe (come in altre citta gia fanno) mettere i raccoglitori di colore diverso e lucchettati sotto ogni condominio e ad orari prestabiliti aprirli e richiuderli con un controllo da parte di dipendenti, poi smistare il materiale ad aziende che riciclano e magari nel contratto mettere che siano proprio loro a recuperare i rifiuti.
    a scusate al comune ti rispondono questa è fantascienza………

  • erabi

    Mi dispiace per i ragazzi bisognosi coinvolti, ma mi pare una soluzione tampone poco utile alla risoluzione dei problemi.
    La raccolta con i sacchetti sui marciapiedi è ancora in vigore nella maggior parte delle zone cittadine e questo, oltre alla spregevole vista di montagne di sacchetti nei giorni antecedenti la raccolta, crea anche disagi per il passaggio dei pedoni.
    I servizi di igiene pubblica non dovrebbero necessitare interventi aggiuntivi. Ma se non si correggono i comportamenti dei cittadini, continueranno a verificarsi situazioni indecorose da arginare impiegando risorse utilizzabili altrove.

  • cittadina orgogliosa

    intanto vorrei salutare tutti i miei concittadini che preferiscono dar da lavorare a romeni che ci ammazzano i figli ubriachi sulle strade……piuttosto che ad italiani diversamente abiili con cui il destino è stato ingiusto!!!! i nostri italiani hanno diritto a lavorare ancor di più se diversamente abili…..per fortuna c’è gente come i presidenti delle cooperative sociali che si stanno preoccupando di rendere utili ed autonomi tutte quelle persone con gravi difficoltà!!!! e vorrei farvi presente che è un dovere dell’ amministrazione comunale far lavorare queste cooperative di persone svantaggiate ed è un dovere costituzionale!!!!! io sono fiera della mia città se sta cercando di far diventare Latina una città migliore a misura d’uomo e se sta dando da lavorare a ragazzi diversamente abili!!!!! io sono con questa amministrazione e con tutte le coop sociali che si stanno impegnando a far diventare latina una città più pulita!!!!!! GRAZIE COOP E AMMINISTRAZIONE con la speranza che quei ragazzi vestiti di arancione sulle biciclette (che non sono tutte a pedalata assistita) siano d’ esempio a tanti latinensi maleducati e poco civili……..SIETE BELLISSIMI E SIMPATICISSIMI!!!

  • cittadino italiano

    Prima di tutto i lavoratori diversamente abili sono intellettivamente piu’ abili di voi, che perdete il vostro tempo solo e sempre a criticare. Invece di criticare la gente zozza, maleducata e poco civile, pensate a vedere altro. Vorrei sapere cosa proponete ai ragazzi diversamente abili e alla vostra citta’.

MandarinoAdv Post.