Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Volley, l’Andreoli pronta al colpo grosso con Macerata

L’esaltante stagione dell’Andreoli Latina pare non volersi fermare. Quando ormai la finale persa in Coppa Cev è un lontano ricordo dai risvolti tristi quanto gioiosi per il traguardo raggiunto alla prima occasione, Daniele Sottile e compagni si rituffano nel campionato di Serie A1 di volley. Mercoledì alle 20.30 (diretta RaiSport 1) il PalaBianchini vestito a festa ospiterà i campioni d’Italia di Macerata per il terzo atto dei quarti di finale scudetto. La Lube conduce i giochi col parziale di due vittorie ad una, grazie al risultato positivo ottenuto nel match di Pasqua e al bonus assegnato dalla federazione del volley alle squadre meglio classificate. Il tecnico dell’Andreoli Silvano Prandi cercherà di mettere in campo il sestesso migliore per affrontare Ivan Zaytsev e colleghi di schiacchiate. Oltre a Sottile in regia, Jarosz dovrebbe agire da opposto con Gitto e Verhees centrali, Rossini libero con Rauwerdink e Noda a mettere a terra i palloni volanti.

Oltre al già citato ex Zaytsev, Macerata schiererà sul parquet pontino l’ossatura della nazionale italiana composta da Travica al palleggio, Savani e Parodi in schiacciata. A fungere da ciliegina sulla torta ci saranno i campioni serbi Stankovic, Podrascanin e l’altro ex Sasa Starovic. Le due formazioni si sono già incontrate cinque volte in questa stagione: una in Coppa Italia con la vittoria dei marchigiani per 3-0, quattro tra campionato e playoff dove si intravede un confortevole equilibrio (due vittorie ciascuno). Facendo un passo più lungo nella storia, i precedenti parlano nettamente a favore di Macerata che ha vinto 24 delle 29 partite disputate.

Il capitano dell’Andreoli Daniele Sottile è convinto che “a Latina ce la possiamo giocare”. Consapevole, inoltre, che “il servizio può fare la differenza, per ora è stato l’ago della bilancia sia in gara-2 a Latina che il giorno di Pasqua”. Caricata dall’appellativo di “rivelazione dell’anno”, l’Andreoli Latina sa di avere buone possibilità di approdare in semifinale. “Ancora una volta siamo pronti a giocarci tutto in una gara che per noi significa essere dentro o fuori – ammette il presidente pontino Gianrio Falivene – Il palazzetto dovrà essere il nostro uomo in più. Mi aspetto una folla battagliera che ci inneggi dal primo all’ultimo punto come è stato nelle due precedenti partite contro di loro. Abbiamo il dovere di provarci. A Macerata ho tanti amici, domenica per l’eventuale bella mi farebbe piacere andarli a trovare”. In caso di vittoria pontina, verrà ristabilito il parziale equilibrio e tutto verrà deciso domenica 7 aprile al Palafontescodella di Macerata.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.