Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, un altro pareggio inutile per il Latina

Ancora un pareggio deludente per il Latina che fa 1-1 nel recupero di Pagani che consente ai nerazzurri di accorciare a -5 dall’Avellino e agganciare il Perugia al secondo posto, anche se ci si aspettava una vittoria che avrebbe reso la scalata più fattibile.

Pecchia torna al 4-3-3. Bruscagin sostituisce capitan Milani, squalificato, a destra. In avanti si torna al tridente “piccolo” con Kola al centro e la coppia Barraco-Schetter che intercambiabili sulla fascia di competenza. A centrocampo è Burrai a completare la linea insieme a Cejas e Sacilotto.

L’inizio sembra promettente in casa dei nerazzurri. Pressione a tutto campo sui portatori di campo e buona circolazione di campo. Ma non arrivano le occasioni. Poche quelle degne di nota. Solo al 7′ un break di Burrai, che ruba palla sulla trequarti, libera al tiro Kola che spara su un difensore. La Paganese, allora prende coraggio. Nessun problema per Bindi sui tiri di Ciarcià, Tortori e Girardi. Mentre però tutto lascia presagire ad un primo tempo senza gol, al 29′ arriva il lampo che apre le danze. Punizione dalla tre quarti destra della Paganese De Giosa sbaglia completamente il rinvio. La palla sbatte addosso a Girardi e arriva Caturano che, forse in fuorigioco, interviene girandosi in area per poi battere Bindi in diagonale. Sterile reazione del Latina. Da segnalare, però, alcuni episodi dubbi come un presunto mani in area di rigore di Fernandez e un’evidente trattenuta in area di rigore su Cottafava, non ravvisati da Chiffi. La prima frazione si chiude con un’azione tutta di prima sull’asse Burrai-Schetter, con quest’ultimo che spara da 30 metri: Marruocco blocca senza problemi.

LA RIPRESA – Pecchia cambia subito qualcosa. Dentro Jefferson per Kola. Una scelta premiata immediatamente. Schetter si scatena sulla sinistra, semina due uomini, entra in area e poi dal fondo mette dentro un rasoterra potente su cui Jefferson interviene come un falco anticipando il marcatore e mettendo, di punta, alle spalle di Marruocco. E’ l’evento che risveglia il Latina che comincia a macinare gioco e occasioni. Al 5′ subito occasione per il raddoppio. Lancio di Cejas per Schetter che in area fa sponda per Jefferson. Il brasiliano dal limite mira l’angolo con la palla che sfiora di un centimetro il palo. Al 9′ break di Barraco che guadagna metri e poi prova a cercare al centro Jefferson con un cross liftato. Provvidenziale il tuffo di Marruocco. La risposta della Paganese è solo una punizione di Scarpa che si alza di un soffio sopra l’incrocio dei pali. Il monologo pontino si alimenta al quarto d’ora: Angolo da destra, Jefferson stoppa di petto una palla alzata a campanile dalla difesa, poi gira in sforbiciata. Marruocco è formidabile nel riflesso e para a mano aperta. Sulla ribattuta Sacilotto mette di nuovo al centro ma la difesa azzurrostellata spazza. Due minuti dopo ancora angolo di Burrai. Schetter anticipa tutti di testa ma non trova lo specchio. Il Latina ha speso tanto e Pecchia deve cambiare. Per l’assalto finale dentro Ricciardi e Angelilli per gli stremati Burrai e Schetter. Il Latina fatica a trovare spazi in una difesa della Paganese che si chiude tutta nella propria metà campo. In pieno recupero altro episodio da rivedere. Con Ciarcià che in area di rigore rifila un calcione alle spalle su Jefferson che cade in area senza che Chiffi ravvisi il fallo. Sul ribaltamento pericolo per il Latina con Girardi che incorna su cross dalla destra indirizzando

PAGANESE – LATINA 1-1

Paganese: Marruocco, Fernandez, Nunzella, Romondini, Fusco, Perrotta (35’st Franco), Ciarcià, Soligo, Girardi, Tortori (1’st Scarpa), Caturano (25’st Fava). A disp.: Robertiello, Pepe, Lulli, Babu. All.: Grassadonia

Latina: Bindi, Bruscagin, Giallombardo, Cejas, Cottafava, De Giosa, Barraco, Burrai (32’st Ricciardi), Kola (1’st Jefferson), Schetter (32’st Angelilli), Sacilotto. A disp.: Ioime, Agius, Gerbo, Danilevicius. All.: Pecchia

Arbitro: Chiffi di Padova. Assistenti: Tolfo di Pordenone Chiocchi di Foligno

Marcatori: 29’pt Girardi, 1’st Jefferson

Note – Ammoniti: Bruscagin, Schetter, Nunzella. Recuperi: 1’pt – 3’st

Commenti

commenti

  • idea personale

    Quello di oggi è l’unico modulo che ritengo andasse utilizzato dopo i risultati che stava ottenendo.
    Qualche fenonomeno che pensa di inventare calcio,invece si è orientato verso il cambiamento e questi sono i risultati.
    Adesso in questo contesto visto l’andamento altalenante del “Latina 2” che si deve giocare per vincere obbligatoriamente, si rimette in campo il modulo precedente,ma il giudizio del campo non puo’ che essere questo.

  • Viva shengen

    Bene meritate l ‘eccellenza

  • semplice opinione

    diciamo le cose come stanno.di sicuro il mister ci ha messo del suo ma non scordiamoci che li su’ non ci vogliono.guardate la disparita’ di trattamento tra’ noi e le campane e se’ poi ci mettiamo una piazza come perugia……il latina sara’ pure cotto ma ogni domenica deve dare il doppio rispetto alle altre.in questa citta’ dove regna l’apparenza manca lo spirito di appartenenza. .

  • sabry

    Il Real Zingar sta segnando il passo eh ? bene bene

  • speranza

    Caro Pecchia sei cotto!
    Domenica spero che sia la tua ultima partita con il Latina.
    Sei stato capace di rovinare tutto
    Nella vita essere umili paga sempre ..che ti serva di lezione!! E prima di answers Via chiedi scusa a quei giocatori che hai cacciato o messo fuori Rosa solamente perche’ avevano carattere . Ovviamente la tua carriera calcistica non si discute ma essere un Mister e’ un’altra cosa…….
    Speriamo che per il prossimo anno ….vai a fare danno da un’altra parte.
    Sempre forza latina

  • Ragazzi non ci pensate l importante é partecipare. Forza avellino.

MandarinoAdv Post.