Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, Latina ancora ko: 2-1 a Perugia

Il Latina non riesce più a vincere. La sentenza arriva dopo una sfortunata domenica calcistica per i colori nerazzurri. Dopo il ko nel derby col Frosinone e il pareggio della settimana scorsa in casa contro l’Andria Bat arriva pure la sconfitta di oggi a Perugia. L’undici di Fabio Pecchia fa la partita e sullo 0-0 colpisce un palo con Schetter. La giornata storta si concretizza a quattro minuti dal termine del primo tempo quando l’attaccante dei grifoni Politano deposita il pallone alle spalle di Bindi.

I nerazzurri provano a reagire e quando il pareggio sembrava nell’aria arriva l’espulsione dubbia per il difensore Marcello Cottafava, cacciato dal terreno di gioco per somma di ammonizioni. Il Perugia, forte di un uomo in più, passeggia sul velluto e al 35′ della ripresa raddoppia con Nicco. La mazzata del raddoppio crea disagio psicologico al Latina che rischia di prendere il terzo goal in più occasioni. Clamorosa la traversa colpita qualche minuto più tardi da Ciofani che a botta sicura non riesce a battere Bindi. Il Latina non ci sta e tenta il forcing finale alla ricerca di un miracolo tradotto in un punto classifica. La reazione porta al goal di Jefferson, abile a sfruttare un perfetto cross di Gerbo entrato da pochi secondi. Le speranze di spengono al 90′ quando Danilevicius tenta di battere Koprivec con un destro da fuori aria. Ma il portiere del Perugia si salva in angolo. Il triplice fischio arriva pochi secondi dopo. Poco decisivo il trio d’attacco composto da Schetter, Kola e Angelilli.

Nonostante la sconfitta Fabio Pecchia si è detto “contento per la grinta dimostrata dalla squadra”. Una squadra forte che, comunque, “è sulla strada giusta”.

Nell’altro match importante di giornata l’Avellino si impone per 1-4 in casa del Sorrento. Con questo risultato gli irpini mantengono la testa della classifica con 4 punti di vantaggio sui pontini che devono pure ravvedersi dal ritorno di Nocerina (3-0 al Pisa) e Perugia distanti solo un punto.

La cronaca. Come c’era da aspettarsi la partita, nella splendida cornice del Curi, il Perugia parte all’attacco. Al 5′ incursione di Fabinho sulla sinistra, palla dietro per Ciofani che spara trovando il corpo di Cottafava. Tre minuti più tardi errore di Sacilotto in disimpegno. Nicco ruba palla e scarica per Ciofani che è davanti la porta. Provvidenziale l’intervento di De Giosa che in scivolata evita un gol praticamente fatto. I problemi per il Latina arrivano da sinistra, dove Fabinho fa paura. All’11’ ancora incursione del brasiliano e cross di sinistro per la testa di Politano che trova l’incornata. Tiro centrale che Bindi blocca senza problemi. Il Latina, assorbita la sfuriata dei grifoni, si risveglia e mette subito paura. Al 13′ Schetter riceve da Kola dopo un rimpallo e spara con il sinistro. Koprivec è fuori posizione, ma a salvarlo è il legno alla sua sinistra. Il Perugia si rifa vivo al 21, sempre da sinistra. Azione insistita di Fabinho che vince due rimpalli. La palla giunge a Nicco che chiude il triangolo con il brasiliano: tiro di sinistro angolato con Bindi che si allunga deviando alle sue spalle. Il Perugia spinge e al 32′ è ancora pericoloso. Politano punta Bruscagin e e mette il turbo, rientra sul sinistro e da 25 metri spara a rete. Bindi vola sul palo alla sua sinistra e con un miracolo mette in angolo. Risposta del Latina. Schetter calcia con il sinistro. Koprivec non trattiene ma chiude con il corpo evitando il tap-in a porta vuota di Ricciardi che era appostato. Ghiotta occasione per i nerazzurri che sembrano poter pungere. Ma, proprio sul finale di primo tempo, arriva il vantaggio dei padroni di casa. E’ il 41′ quando Politano mette a sedere due uomini, entra in area e di sinistro non lascia scampo a Bindi. Si va al riposo sull’1-0.

Nella ripresa Pecchia attinge dalla panchina. Dentro Jefferson per De Giosa e l’effetto è immediato. E’ proprio Jefferson a costruire una palla gol clamorosa al 4′. Il brasiliano vola uno contro uno con Russo. La palla sembra persa con Koprivec che lascia scorrere verso il fondo. Il brasiliano, però, d’astuzia agira il portiere di casa e dal fondo prova a battere nella porta vuota. La palla esce di un soffio. La risposta del Perugia al 7′ con una rovesciata stilisticamente perfetta di Ciofani che finisce alta di poco. Ma è un altro Latina, soprattutto dopo l’ingresso di Danilevicius che al 10′ sostituisce Schetter consentendo ai nerazzurri di guadagnare metri. Si comincia con uno bello spunto di Jefferson che fa fuori Liviero e poi spara di sinistro. Palla alta di un metro. Al 23′ palla gol clamorosa per il Latina. Danilevicius trova un varco centrale e vola in area spalla a spalla con Massoni. Destro con Koprivec in uscita che viene respinto dal portiere di casa che poi, da terra, compie un vero e proprio miracolo con il riflesso parando il tap-in di testa di Kola che era arrivata a rimorchio. Due minuti dopo scambio nello stretto tra Kola e Jefferson che davanti a Koprivec gli spara praticamente sui guanti. Ancora un gol mangiato dal Latina. Lancio di Danilevicius, Kola conquista una palla impossibile, entra in area e poi cede a Jefferson che di destro prova a trovare il palo lontano. Palla bloccata da Koprivec. Ma il Latina spreca veramente troppo e il Perugia ringrazia chiudendo la partita. Al 35′ azione in velocità tra Nicco e Ciofani che chiude il triangolo consentendo al numero otto di presentarsi davanti a Bindi e batterlo con un piattone chirurgico nell’angolino. Le cose si complicano quando Cottafava viene espulso al 39′ per doppia ammonizione. Il Perugia rischia di dilagara ma Bindi è superlativo prima su Ciofani e poi su Fabinho. II pontini hanno un moto d’orgoglio nel finale, quando con la forza dei nervi si gettano in avanti trovando il bel gol di Jefferson che insacca con uno stacco imperioso di Gerbo. Nel finale ancora occasionissima per il Latina con Danilevicius che impegna Koprivec con un bel tiro da fuori. Il calcio d’angolo seguente, però, non porta alcun risultato.

PERUGIA – LATINA 2-1

Perugia: Koprivec, Cangi, Liviero, Esposito, Russo, Massoni, Politano (32’st Rantier), Nicco, Ciofani, Moscati, Ayres. A disp.: Pinti, Giani, Cacioli, Clemente, Cenciarelli, Tozzi Borsoi. All.: Camplone

Latina: Bindi, Agius, Bruscagin, Cejas, Cottafava, De Giosa (1’st Jefferson), Ricciardi, Sacilotto, Agodirin, Schetter (10’st Danilevicius), Angelilli (30’st Gerbo). A disp.: Ioime, Milani, Giallombardo, Burrai. All.: Pecchia

Arbitro: Abisso di Palermo. Assistenti: Calò e Grillo di Molfetta

Marcatori: 41’pt Politano, 35’st Nicco, 41’st Jefferson

Note – Espulsi: 39’st Cottafava per doppia ammonizione. Ammoniti: Cottafava, Agius, Cejas. Recuperi: 1’pt – 4’st

 

Comments

comments

  • lupocattivo

    Caro Pecchia mi devi spiegare come si fa a giocare per 45 minuti senza un attaccante di ruolo !!!!! Il tuo gioco non mi convince ….. e sono convinto che molti dei punti che abbiamo conquistato sono frutto piu’ della fortuna che della tua bravura . E sono sicuro che il problema e’ realmente grave perche’ senza la fortuna rischiamo di brutto. Se sbagli un’altra partita devi andare Via !!! La squadra e’ competitiva ed e’ un peccato che vada a finire male. E non riesco a capire come due talenti come Tortolano (acquistato dal Catania) e Montalto (Ascoli serie B) non sono riusciti a trovare spazio? Spero che la Societa non stia a dormire!!!
    Latina – Andria 1:1
    . Frosinone – Latina 2:1
    . Latina – Lecce 1:2
    . Perugia – Latina 2:1

  • Fernando Bassoli

    Secondo me la squadra ha giocato piuttosto bene ma temo che lupocattivo abbia ragione, nella formazione iniziale è mancato qualcoa di importante davanti.
    Il problema di questo Latina è che gioca bene a pallone, meno bene a calcio, non so se capite cosa intendo dire.

  • Il tifoso

    Bravo lupo cattivo…hai centrato in pieno il discorso!!!gioco troppo basato su centrocampo e difesa tralasciando l’attacco che a casa mia e’quello che ti fa segnare i gol giusto?Bassoli ha ragione…il mister pecchia deve capire la differenza fra scuola calcio e giocare per vincere!

  • piazzamoro

    Mancato qualcosa? l’attacco…. ma non lo scopriamo oggi manca il puntero,il centravanti, chi ti fa’ goal insomma ma dall’inizio del campionato

  • Batman

    Vogliamo andare in serie b?….perché giochiamo senza punte?

  • osservatore

    Serie B ? ora che tutto è compiuto………….

  • sabry

    ma lo volete capire che non hanno i soldiper fare la serie B ?

  • stefano

    Tutti commenti giusti, ma Il dito nella piaga lo hanno messo sabry e osservatore; i soldi per la serie B non ci sono, e poi… hai ragione osservatore… ora che tutto è compiuto!…. mi dispiace solo che con tanti giovani di talento (Tortolano-Pagliaroli) debba giocare con irritante sufficienza Danilevicius (che bell’acquisto!!!)

  • squinzi

    state sereni..ora ci pensa il vicepresidente…ahooo!

  • Bruno

    Con la Paganese come finisce?

  • Fernando Bassoli

    Si saprà oggi.

  • Fernando Bassoli

    Si rigiocherà.

    Paganese-Latina deve rigiocarsi. L’Alta Corte di Giustizia del Coni ha respinto il ricorso presentato dal Latina contro la Paganese e nei confronti della Figc per l’annullamento, previa sospensione dell’esecuzione, della decisione della Corte di Giustizia Federale che annullava la delibera del giudice sportivo che aveva comminato la perdita della gara per 0-3, disponendo la ripetizione della gara Paganese-Latina della 14 giornata del girone B di Prima Divisione.

  • Federico

    Maietta si doveva far sentire ma non lo ha fatto.

MandarinoAdv Post.