Website Security Test
Banner Bodema – TOP

M5S: “Mamma e figlio eletti? Solo un caso”

È stato solo un caso, la conseguenza della scelta dell’utilizzo di strumenti di democrazia diretta per la scelta dei candidati: il M5S di Latina torna sul caso dell’elezione al Senato e alla Camera di Ivana Simeoni e Cristian Iannuzzi, madre e figlio.

E lo fa con un comunicato ufficiale in cui si stigmatizza lo «sciacallaggio», e le «basse insinuazioni dei “giornalai” locali, nazionali e di qualche navigato politicante» riguardo l’elezione dei due familiari.

«La presenza di parenti nel movimento non è dovuta a comportamenti nepotistici di italiana consuetudine, ma è motivata dal fatto che questo movimento è partito dal basso» si legge nella nota di precisazione dove, tra l’altro si aggiunge: «Da parte dei cittadini iscritti al M5S, c’è la massima fiducia, sia per quanto riguarda le dinamiche di selezione (sempre perfettibili), sia per le persone scelte, perché tutto si è svolto in modo trasparente e democratico». Detto ciò – si conclude – «da quando essere parenti è un fattore limitante per la partecipazione ad un movimento civico?».

rispondendo alle critiche il sito del Movimento di Latina ha pubblicato anche una foto di una giovane Ivana Simeoni con il figlio piccolo.

Comments

comments

  • Gianluca Mattioli

    Il movimento 5S è un movimento di stampo peronista e di “civico” ne abbiamo apprezzato veramente proco sopratutto sul piano della trasparenza. Mammà e figlio sono un’emblematica rappresentazione della presenza pontina: in passato sul piano “civico” nessuno li ha mai notati sopratutto alle amministrative del 2011. Nessuno li ha mai visti impegnati contro le mafie e il consociativismo che è il cancro delle istituzioni locali. Sempre più la piazza grillina appare come una tammuriata di stampo napoletano dove, come è noto, le sorprese non finiscono mai. Per quanto riguarda la parentopoli ovviamente vale la pena di aggiungere che nel panorama politico non sono soli. Da sempre la parentopoli in italia è regola… Bossi, Di Pietro……per favore lasciamo perdere vediamo ora cosa sanno fare i nuovi peronisti,,,,,,

  • Alessandro

    Quant’è brutta l’ignoranza e quant’è brutto rosicare… ma.. l’onestà andrà di moda.. e ce dovete sta!!!!

  • Krikk

    se è vera la voce che circola, cioè che i grillini eletti in parlamento e senato NON HANNO intenzione di dimezzarsi lo stipendio ma ridurlo da 15mila € a 11mila € allora è la prova inconfutabile che sono stracazzari anche loro, tali e quali al PD e PDL.

  • disincantato

    Alessandro, beato te che cè credi, vogliamo parlare di onestà, lascia perdere

  • mauro

    poche chiacchiere…CONFLITTO D’INTERESSE, LEGGE ELETTORALE, RIDUZIONE PARLAMENTARI, DIMEZZAMENTO STIPENDIO PARLAMENTARI, ABOLIZIONE PRIVILEGI PARLAMENTARI, INCANDIDABILITA’ DEI CONDANNATI ANCHE IN 1° GRADO, IMMUNITA’ PARLAMENTARE SOLO PER LE TRE CARICHE PIU ALTE DELLO STATO, ELIMINAZIONE AUTO BLU, ELIMINAZIONE TUTTE LE PROVINCE, ABOLIZIONE BONUS E BUONAUSCITA DEI MANAGER.
    tutto solo per iniziare altrimenti tutti a casa e via con RENZI PREMIER.

  • Indignato

    cferto se fosse stato eletto uno di casaPound, allora tutto andava bene,…….n’evvero? Destrorsi da strapazzo? Quale sarebbe invece la sapienza amministrativa del Trota, della Minetti, del Gasparri, dell’Ignazio Larussa, dello Scilipoti, della Brambilla, della Santanche’ ecc. ecc. ecc.???? Allora che ne godano anche i figli di nessuno ogni tanto o no?

  • CITTADINA

    Sono perfettamente d’accordo con indignato….io conosco queste persone e sono puliteeeeee onesti cittadini: mamma lavoratrice e combattiva, figlio con una squisita intelligenza, combattivo ed onesto, oltre ad essere simpaticissimo!!!!!

  • 12 e 3

    Gianluca Mattioli parla da rosicone perchè il Movimento non ha voluto fare, a suo tempo quello che interessava solo a lui. Lui pretendeva cose diverse dagli obiettivi condivisi, e gli è stato semplicemente risposto di no a maggioranza. e poi parla di peronismo.

  • Anni70

    Il Sig. Mattioli ha perfettamente ragione, come partecipante ho avuto la stessa impressione dopo due riunioni e pure lo stesso trattamento: minaccioso e manesco (vero Crippo?). Ma anche gli altri non scherzano… Molti attivisti non hanno voglia ne coraggio di denunciare e loro ci contano….. Alcuni neofiti che li hanno conosciuti sono spariti prima quasi di apparire alle prime riunioni (manco due mani per contarli) nei loro garage, ora affitteranno palazzi e diranno che è necessario Solo i soliti italiani arrivisti. Basta leggere il loro blog (loro lo controllano e lo censurano, ma non gli riesce sempre ed è difficoltoso) quindi basta andare a spulciarlo con pazienza e… saprete la verità.

MandarinoAdv Post.