Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, il Latina non si ferma: 1-0 al Viareggio

Il Latina continua la marcia trionfale compilando i tasselli giusti verso la Serie B. Nel ventesimo turno del campionato di Prima Divisione i pontini battono il Viareggio per 1-0 grazie all’autorete di Martella al 28′ della ripresa. Con questo risultato gli undici guidati da Fabio Pecchia riagguantano la vetta della classifica dopo averla persa nei giorni scorsi in seguito alla decisione del Giudice Federale che aveva stabilito la ripetizione del match tra Paganese e Latina.

La cronaca – Le assenze di Milani e Cejas per infortunio, a cui si va ad aggiungere quella di Sacilotto per squalifica, costringono Pecchia a reinventare il suo Latina. Senza stravolgere il modulo classio, ovvero il 4-3-3, il tecnico di Lenola sceglie Cafiero sull’esterno basso per sostituire Milani, mentre a centrocampo è Dario Barraco a rivestire il ruolo di interno destro completando la linea con Burrai davanti la difesa e Gerbo mezzo-sinistro. In attacco Kola e Schetter presidiano le fasce a sostegno della punta centrale Danilevicius, alla prima da titolare davanti al pubblico del Francioni. La gara comincia all’insegna dell’equilibrio. Per i primi dieci minuti non succede nulla, con le due squadre che si studiano senza affondare. Dal 15′ comincia a premere il Latina. La prima azione degna di nota è un tiro di controbalzo completamente fuori misura di Gerbo. La risposta dei viareggini è al 21′ con un’incursione di Magnaghi sulla sinistra, palla dentro l’area su cui Bindi è bravo. Sul ribaltamento di fronte decisione dubbia da parte del direttore di gara: Kola punta Conson che apre il braccio e stende il colored in area di rigore. Penalty che sembra netto, ma non per Casaluci che opta per la simulazione ed il giallo a Kola. Ma è una partita spigolosa e dai toni agonistici molto accesi. Il Latina è in totale controllo della manovra ma non trova varchi. Al 34′ bella azione dei nerazzurri. Danilevicius punta Canesalini e lo supera sulla destra, poi mette al centro un pallone radente e teso su ci non arriva Furlan con Schetter a rimorchio che giunge con un attimo di ritardo. 5′ dopo ancora grossa occasione per i padroni di casa. Grande occasione per il Latina. Punizione bassa di Barraco rallentata dalla barriera. La palla resta in area di rigore la palla spunta sui piedi di Kola che tira in spaccata ma sulla traiettoria è bravo Pellegrini a respingere. Prima del riposo l’ultima annotazione sui taccuini è un tiro dalla lunga distanza di Pizza fuori di almeno un metro.

La ripresa – Nella ripresa Pecchia cerca subito di cambiare qualcosa. Dentro Giallombardo per Cafiero, con Bruscagin dirottato a destra, e Jefferson per Schetter con il passaggio ad una sorta di modulo a quattro in avanti. Ma il Viareggio è propositivo e rischia di far male soprattutto in contropiede. Il Latina si risveglia al 18′, quando Jefferson serve una palla al bacio in area per Danilevicius, anticipato solo dal provvidenziale intevento di Conson che in acrobazia mette in angolo. I nerazzurri premono e al 20′ sono pericolosi, ma su palla inattiva. Kola guadagna una punizione al limite che De Giosa calcia a giro. La barriera devia ma Furlan è bravissimo ad intuire l’angolo e salvare il Viareggio. Il Latina è padrone del campo e costruisce due nitide palle gol a cavallo del 20′ volee di Jefferson su sponda di Danilevicius. Palla alta. Subito dopo stesso copione. L’azione parte da Cottafava che scarica a sinistra per Danilevicius che chiude il triangolo con una palla filtrante bassa per Jefferson che da ottima posizione spara in bocca a Furlan. Il gol è nell’aria e arriva puntuale, ma nel modo più rocambolesco possibile. Al 28′ splendido break di Gerbo che supera due uomini di slancio e poi scarica al centro dell’area per Barraco che viene anticipato da Martella. Nel tentativo di spazzare, però, il numero 6 ospite mette a segno il più incredibile degli autogol battendo Furlan in pallonetto. Il Viareggio, costretto ora ad attaccare, prova a spingere e Cuoghi cambia qualcosa con l’inserimento di Giovinco, Calamai e Peverelli. Dall’altra parte Agius va a ricomporre il tridente di centrocampo. I nerazzurri tengono bene botta e non rischiano nulla fino al 94′, quando si rischia di emulare la beffa dell’andata con un tiro a botta sicura di Calamai che mette i brividi a Bindi e a tutto il Francioni.

LATINA – VIAREGGIO 1-0

Latina: Bindi, Cafiero (7’st Giallombardo), Bruscagin, Burrai, Cottafava, De Giosa, Barraco, Gerbo, Danilevicius, Schetter, Agodirin (38’st Agius). A disp.: Ioime, Ricciardi, Pagliaroli, Angelilli. All.: Pecchia
Viareggio: Furlan, Carnesalini, Conson, Pellegrini, De Bode, Martella (35’st Peverelli), Sandrini (28’st Calamai), Pizza ,(35’st Giovinco) De Vena, Maltese, Magnaghi. A disp.: Gazzoli, Trocar, Fiale, Benedetti. All.: Cuoghi
Arbitro: Casaluci di Lecce. Assistenti: Lotierzo di Napoli e Muto di Torre Annunziata
Marcatori: 28’st (aut.) Martella
Note – Espulsi: 40’st allontanati dal campo i due tecnici Pecchia e Cuoghi. Ammoniti: Agodirin, Maltese, Magnaghi, Giallombardo, Sandrini. Recuperi: 3’pt – 4’ST . Spettatori: 2174 + 630 abbonati. Incasso: 15.132 euro

 

Comments

comments

MandarinoAdv Post.