Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Pontinia, arriva lo sportello gratuito per divorzi e separazioni

Un nuovo servizio gratuito organizzato dall’Ami, l’associazione matrimonialisti italiani, per chi ha bisogno di consulenze su separazioni, divorzi, adozioni e altre questioni legate alla famiglia. Si tratta del «Family Point» aperto presso il Comune di Pontinia dove chiunque potrà richiedere assistenza ad avvocati e mediatori.

«Nell’ottica di tutelare la persona e la famiglia – spiegano i responsabili dell’Ami – e con l’obiettivo di creare una maggiore sensibilizzazione alla difficile materia della famiglia, aiutando con professionalità e sensibilità chi si approccia per la prima volta alle problematiche familiari (civili e penali) inerenti alla separazione, al divorzio, all’adozione, nasce nel Comune di Pontinia il Family-point, attraverso il quale un qualificato team di mediatori familiari e avvocati mettono a disposizione degli utenti dei servizi sociali le loro competenze per offrire una prima consulenza legale (civile e penale) in materia di diritto di famiglia e minorile». Il servizio è curato dagli avvocati Claudia Depalma, Elena Finotti, Manuela Pagliaroli e da Lisa Angarano.

Comments

comments

  • GAUDENZIO

    CERTO CHE NOI A PONTIGNA TENIMMO PROPRIO TUTTE LE COMODITA’:
    ABBIAMO UN MUSEO COSTATO 2 MIL DI EURO E NE COSTA 100MILA ALL’ANNO DI MANUTENZIONE ,MENTRE NE GUADAGNA SCARSE 10 MILA ALL’ANNO.
    ABBIAMO I CENTRI COMMERCIALI, MO’ VONNO APRI’ PURE LO SPORTELLO PE’ CHIGLI CA SE DEVORZIANO..
    MA ME DOMANDO IO QUANDO FARANNO GLI AEROPORTO CON LA METROPOLITANA?
    EHHH CE SERVOONO A NA METROPOLI COME A PONTIGNA…

  • Ben-ito

    “Divorzi e separazioni” x tutelare la famiglia??? auuaua

  • Em

    @ Gaudenzio; anche qui in Latina la storia è simile, le ultime due o tre gestioni credono che le nostre città siano capoluoghi come Genova, Milano o capitale come Roma; non si rendono conto che sono città medio piccole e che ci vuole un po’ più di umiltà.

    @ Ben-ito, ahahah fortissimo, vero! Beh separandosi, poi quasi sempre si accompagnano, quindi ecco la nuova famiglia allargata.

  • ala leppilampi

    si vede che queste son le priorità di Pontinia e dei loro amministratori: o c’è qualche avvocacchio di mezzo ?

  • Ben-ito

    Magari divorziano, ottengono sgravi per i figli, la casa e chissà che altro…ecco i furbetti.

  • RED

    c’è da sbellicasse dalle risate!!!! Aiutare la famiglia alle separazioni ??!!?? Ma con tutti problemi che ci sono a pontinia stanno a pensà ai divorzi?
    Forse è perchè siamo sotto elezioni quindi si preoccupano di trovare voti anche nelle famiglie disastrate, questo si chiama fare marketing politico!

    a Gaudenzio, il museo di piazza kennedy ci costa 100 mila euro l’anno? Aspetta che apriranno anche quello in piazza roma e poi il boom culturale ci seppellirà derfinitivamente.

  • giovanni

    questa amministrazione sono 20 anni che è decotta finita bollita di stesse persone e stessi problemi accumulati mai risolti ed incancreniti, nemmeno capaci di farsi realizzare a spese della Regione Lazio sulla strada principale per entrare a Pontinia una rotatoria sulla sr mediana incrocio migliara 48 dove invece hanno realizzato un muro di cemento.
    La prova provata che sono fritti è l’esclusione dalle liste del PD delle prossime elezioni, non hanno voluto nessuno di questa amministrazione di SINISTRATI.

  • Cinico

    @ GAUDENZIO, sono stato a Pontinia in occasione della presentazione di un libro scritto da un storico locale Pagliaroli, ho colto l’occasione per vedere il museo della malaria sono rimasto delusissimo, per l’allestimento e per la brutta ristrutturazione dell’edificio, ma con 2 milioni di euro praticamente non hanno migliorato nulla, era meglio lasciare quelle poche cose esposte nella vecchia sede della biblioteca.
    Ma i cittadini di Pontinia che pensano dello spreco di denaro? E poi RED dice dell’apertura di un altro museo sapete darmi altre info? La cosa mi incuriosisce parecchio, qui a Latina per aprire il museo Cambellotti c’è voluto un decennio di diatribe litigi carte bollate corsi e ricorsi invece a Pontinia ne aprite due in pochi anni? Comunque la classe politica è la stessa sono affetti da somaraggine congenita tanto qui a Latina quanto da voi a Pontinia.

  • RED

    pontinia è la roccaforte e feudo di tombolillo con al seguito persone impreparate spesso allo sbaraglio, da quanto ne seppiamo noi cittadini il museo di piazza kennedy è costato 2,5 milioni di euro a fronte di 1,1 milioni iniziali, quello di piazza roma 1 milione ma non sappiamo ancora a quanto ammonta la cifra complessiva perchè il progetto prevede 4 stralci per una spesa totale di oltre 4 milioni di euro e non ancora concluso.
    Ci sembra un investimento eccessivo per una cittadina come la nostra, facendo i giusti paragoni con roma capitale è probabile che la spesa procapite in investimenti culturali per ogni cittadino romano sia inferiore o uguale a quella di un cittadino pontiniano, i risultati quali sono? Tanti soldi spesi in malomodo e tanti altri se ne spenderanno per mantenere aperte e funzionanti due strutture pubbliche onerose per la comunità.

  • A.M.I. sezione Latina

    La sezione territoriale A.M.I. di Latina, leggendo i commenti vernacolari che precedono ritiene opportuno fare alcune precisazioni a quanto pubblicato, a beneficio dei cittadini di Pontinia.
    1) Il servizio è completamente GRATUITO ed effettuato a puro titolo di VOLONTARIATO, senza ricevere alcun EMOLUMENTO o FINANZIAMENTO da parte del Comune, da parte di politici, partiti, sponsor, enti pubblici o privati e società.
    2) I problemi trattati nel family point e legati alla famiglia e ai minori NON SONO UNICAMENTE SEPARAZIONI o DIVORZI, ma anche: assistenza per le adozioni, assistenza a donne o uomini per maltrattamenti in famiglia, tutela dei minori, mediazione familiare etc.. Vi invitiamo a documentarvi sulla recente cronaca per avere un quadro più chiaro delle problematiche.
    3) Spiace leggere che un servizio del tutto gratuito e a beneficio della cittadinanza venga interpretato e liquidato come un atto di pubblicità politica e non come un segno di emancipazione sociale e culturale della città di Pontinia, come invece avviene in altre città dove esistino, da tempo, servizi analoghi.

    Sez. A.M.I. Latina.

  • bombazzamomentaccio

    sepolcri imbiancati, pensate ai musei e la vita vi sfugge di mano………
    sezione AMI no ‘bbuono !!

  • Cinico

    @ RED grazie per le precisazioni, ma esattamente cosa conterrà il museo di piazza roma? C’era esigenza di altro spazio quando il museo di piazza kennedy è pressochè vuoto? Sarebbe interessante approfondire il problema perchè i soldi impiegati saranno certamente pubblici giunti dalla Regione, quindi non comprendo come la pubblica amministrazione di Pontinia abbia fatto ad ottenere 2 volte finanziamenti per le stesse finalità cioè due musei da realizzare in un piccolo centro urbano.
    Scusa RED ma non voglio mancare di rispetto a te e tuoi concittadini, ma non pensavo che a Pontinia ci fosse tutto questo fermernto culturale e tanto materiale d’interesse storico da conservare ed esporre.

  • giovanni

    l’unico museo che potevano realizzare era quello delle mummie degli attuali amministratori pubblici e delle cere per i capi settore dei vari uffici.

  • GAUDENZIO

    IO CHE MODESTAMENTE A PARTE MI RITENGO NO LUMINARE DEL SAPERE,PENZO CHE DATOSI CHE A PONTIGNA STA’ ADDIVENTANTO IN ITALIA UN PUNTO DI RIFERIMENTO PER LA COLTURA E QUINDI PROPONCO AL SINDACO EGREGIO DOTT. LIGIO TOMBOLILLE DI FAR COSTRUIRE ALMENO 4 UNIVERSITA’ .
    SONO SICURO CHE FRA QUALCHE ANNO VERRANNO ANCHE DALLO ZIMBAWE PER ISCRIVERSI AGLI ATENEI DI “PONTIGNA” …

  • MARIO

    @ cinico, qui a pontinia sono peggio di quelli di latina, pensa che alcuni della P.Amm. sono stati condannati per danno erariale dalla corte dei conti a risarcire 800mila euro, come se non bastasse durante il periodo di dissesto finanziario dell’ente (dichiarato con sentenza definitiva) la giunta comunale si è raddoppiata gli indennizzi, contro il buon senso e rispetto dei cittadini, e probabilmente contro le normative.
    Questa è l’Italia della devastazione, chi sbaglia danneggiando i cittadini rimane incollato alle poltrone come se non fosse successo nulla.

  • Clesippo Geganio

    allora se desiderate cambiare sistema VOTATE MoVimento 5 stelle.

  • jerry

    votate MoVimento 5 stelle che spazzerà via in discarica della monnezza sti vecchi partiti marci e puzzolenti.

  • Ben-ito

    Sempre gli stessi nomi a pontinia…sempre la stessa gente…vorrei sapere chi collabora all’allestismento di questi musei, soprattutti chi sono i “consulenti”

MandarinoAdv Post.