Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Latina, nuova protesta dell’artista Antonio Taormina

A poco più di due mesi dall’incontro con il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi, Antonio Taormina torna a protestare. Questa sera l’artista pontino, che da 12 anni dipinge ed espone le proprie opere sotto i portici di corso della Repubblica, si asterrà da quello che ama definire il suo “laboratorio artistico, antropologico, sperimentale sulla cultura pontina”. Ad annunciare la protesta, attraverso Facebook, è lo stesso Taormina. All’origine della decisione una multa per divieto di sosta elevata proprio questa mattina dalla Polizia Municipale mentre l’artista “montava” il suo laboratorio. Per scaricare i quadri aveva, infatti, lasciato l’auto in un’area dove la sosta era vietata.

“Mentre stavo terminando la mia installazione, ritagliando ad una ad una le didascalie da mettere sulle mie opere (cosa che da tempo rimandavo) – si legge sulla bacheca del suo profilo Facebook – vedo arrivare la vigilessa, la stessa che mi multò tre mesi fa (400 euro di multa)  che, senza fischiare e senza darmi l’opportunità di allontanarmi, stava già scrivendo il verbale (84 euro di multa)…senza nemmeno invitarmi a spostare l’auto. Mi è sembrato quasi un accanimento nei miei confronti, una sorta di ‘regolamento dei conti’. Per questo mi asterrò dalla mia attività questo pomeriggio (…) Sommando tutte le multe siamo arrivati a circa 1.000 euro”.

Non è infatti la prima volta che l’artista viene multato; nella maggior parte dei casi si è trattato di sanzioni per occupazione abusiva di suolo pubblico. A tal proposito, a fine ottobre era stato ricevuto dal sindaco di Latina. In quell’occasione Di Giorgi aveva confermato al pittore l’impegno dell’amministrazione a riservare uno spazio pubblico espositivo sotto i portici di corso della Repubblica al fine di consentire a Taormina di continuare ad esporre le sue opere nel pieno rispetto delle normative e dell’attività degli operatori commerciali della zona.

 

Comments

comments

  • mariavittoria T

    Ho notato che ci sono numerosi chiodi sulle colonne storiche attaccate da questo personaggio per attaccarci le sue presunte opere d’arte, invece che multarlo mandiamolo in galera a marcire un po. Vi ricordo che in citta’ ci sono numerosi artisti rumeni che fanno delle opere straordinarie; ecco diamo a loro spazio in citta’, sicuramente ne guadagneremo in cultura.

  • fausto

    siamo tutti d’accordo ad affermare che sia un popolo creativo e pieno di risorse, pero’ bisognerebbe chiedere il permesso ai vari negoziani che penso non siano molto favorevoli.

  • laura nardelli

    ,,,,,,,,,,aggiungo che a letto sono meravigliosi,,,,,,,,

  • latinense

    caro taormina…paga le tasse per esporre i tuoi quadri , come fanno i commercianti di latina ….vendi i tuoi quadri casomai al nero e non paghi nulla al comune….”antonio taormina…via da latina”

  • Cinico

    qual’è la differenza tra l’intelligenza dell’artista e quella della vigilessa.

  • Dredd

    Cinico me lo domandavo anch’io, se l’artista ritiene d’essere preso di punta dai vigili urbani, allora stesse più attento.
    Riguardo i vigli, ma perchè non multano i politichetti locali che abusano degli spazi pubblici, o parcheggiano nel medisimo punto? Oppure perchè non si appostano in precisi luoghi appena fuori città dove alcuni balordi scaricano immodizia?

  • BASTIAN CONTRARIO

    ….Di tutta la vicenda non avete visto il verbale…ingranditelo e leggetelo bene ..”.l’infrazione non è stata contesta in quanto il trasgressore era assente”…..due righe dopo…ci sono le dichiarazioni del trasgressore…..non sanno neanche compilare un verbale…VERGOGNA!!!

  • POTERE.AL.POPOLO

    TAORMINA SE VUOI CHE I TUOI QUADRI ABBIANO UN PO’ DI VALORE,DEVI FARE UNA SOLA COSA………………………………………………………………++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

  • nostalgico

    non conosco bene l’accordo comune – artista ma so di certo una cosa: i vari stop con cui questo artista appende le catenelle e quindi le sue opere non erano li prima del suo avvento e quando la sera va via restano li,poco visibili è vero ma ci sono,ricordo all’artista e a chi non lo sa che quel palazzo è stato costruito dall opera nazionale fascista nel 1934 se non erro ed è un complesso di interesse storico e di pregio, (chiedere ai proprietari dei negozi ed appartamenti) paradossalmente è come se mi metto ad infilare stop in un bel palazzo storico nel centro di roma…non credo che nessuno interviene ma latina è anche questo……..

  • bart

    La macchina era parcheggiata in una zona dove c’era divieto di sosta? Multa. Non è che bisogna fare un articolo su latina24ore perchè Antonio Taormina ha preso una multa e per questo oggi pomeriggio non espone i quadri? Non è che se io domani prendo una multa per protesta non vado a lavorare e lo scrivete sul giornale, ma che siamo impazziti? Ma gliene facessero mille di multe e lo cacciassero dai nostri bei portici tappezzati da quella roba che espone!

  • wuwu

    l’ARTISTA tale sig.Taormina parcheggia sempre il suo van blu all’angolo tra Piazza S.Marco e il corso.e non credo esborsi di tasca propria i 70 cent l’ora per parcheggiare. Altra questione rimane il tapezzare di chiodi le nostre amate colonne e i muri in marmo.Oltre al fastidio di dover vedere forzatamente quelle opere.Ditemi voi, perchè io non sono di certo un critico d’arte, se la faccia di Papa Woytila dipinta stile effetto LSD o sta ‘zzo di zanzara sono opere d’arte!?

  • Silvy

    Ma quanta importanza a questo pseudo artista !
    Se non paga ne tasse e parcheggia in divieto di sosta merita di essere sanzionato come tutti noi comuni mortali!

  • polemica

    Ero presente, sinceramente pensavo che l’Agente di polizia locale, alle esternazioni di questo pseudo-artista, avrebbe chiamato il C.I.M.!!!!!
    Per cui, e rispondo al SACCENTE firmatosi Bastian Contrario, prova tu a scrivere mentre un pazzo ti gira intorno URLANDO e ti devi preoccupare di guardarti le spalle!!!! ….VERGOGNATI!!!!!…..

  • BASTIAN CONTRARIO

    @ polemica
    Forse da C.I.M sei te…il Verbale redatto da un Pubblico Ufficiale è un atto pubblico…quindi o è vera la prima indicazione (trasgressore assente) o la seconda (le dichiarazioni del trasgressore) non entrambi…bisognerebbe spiegarlo a chi lo ha redatto….magari VERGOGNATI TE!!!!

  • piriri

    non capisco. se io parcheggio incentro devo pagare, se sono un negoziante regolare devo pagare l’occupazione di suolo pubblico pure per un’insegna. se sono un venditore ambulante regolare pago il posto, se sono abusivo ci posso pure provare ma se mi beccano mi multano. questo signore, che sta sempre nello stesso posto, cos’è? mi sembra solo un piagnone furbetto che dipinge come un ragazzino dell’asilo.

MandarinoAdv Post.