Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Volley, Piacenza troppo forte: Latina sconfitta 3-0

La Copra Elior Piacenza si dimostra più forte dell’Andreoli e la supera in tre set nella gara che significava rimanere in vetta alla classifica. Una partita decisa da pochi break decisivi, con entrambe le squadre che hanno limitato al massimo gli errori (6 per Latina e 5 per Piacenza) in attacco. Ma sono stati i 16 muri della Copra Elior a fare la differenza contro solo 3 dei pontini. Prima della gara c’è stato un minuto di silenzio per ricordare la scomparsa di Michele Condò, ex presidente del Latina Calcio, avvenuta ieri.

Silvano Prandi schiera Sottile in regia e Jarosz opposto, Gitto e Verhees centrali, Rauwerdink e Noda schiacciatori e Rossini libero. Luca Monti propone De Cecco al palleggio e Fei opposto, Simon e Holt al centro, Papi e Klatanov schiacciatori, Marra libero. Parte subito bene la Copar Elior che un break alla volta si porta sul 13-18, Latina recupera fino al 22-23 ma è Simon a spegnere gli entusiasmi del PalaBianchini con il 23-25. Secondo set con Prandi che conferma Noda nel sestetto e l’Andreoli si porta avanti 5-3, gli emiliani recuperano e ribaltano sul 6-8, un attacco dubbio di Simon innervosisce il Latina che prende due break (7-11) e poi allungano sugli errori avversari sul 15-19, non ci sono più break fino al 21-25 di Fei.

Terzo set con Troy e Fragkos in campo in equilibrio il fino al primo allungo degli ospiti sul 5-7, che proseguono fino al più sei (12-18) per poi allungare con il muro conclusivo di Simon sul 16-25.

Muro di Papi (1-2), ace di Holt (5-7) per il 6-8 del primo tempo tecnico. Contrattacco di Fei (6-9), muro di Fei, 10-14 a i pontini chiamano tempo. Il gap non cambia fino al secondo tempo tecnico: 12-16. Muro di Simon (13-18) dentro Noda, ace Verhees, 17-20 e gli emiliani fermano il gioco. Il gioco ripende con un primo tempo di Gitto (18-20), sul 19-22 Prandi chiede timeout. Contrattacco di Zlatanov (19-23), muro di Gitto (21-23) e Monti ferma il gioco. Si torna in campo con un contrattacco di Jarosz (22-23), Simon chiude il primo set sul 23-25.

Secondo set con Noda confermato in campo, errore di Zlatanov (1-0), errore di Papi (5-3), contrattacco e muro di Fei, poi muro di Holt (6-8). Palla molto dubbia su attacco di Simon che poi si ripete (7-11) e Prandi chiama tempo. Primo tempo di Gitto e pallonetto di Rauwerdink (14-15). Doppio errore di Rauwerdink (15-19) e i pontini fermano il gioco. I vantaggio rimane bloccato fino all’ultimo cambio palla di Fei del 21-25.

Terzo set con Troy e Fragkos in campo, ace di Fei (0-1), errore di Simon (2-1), ace di Zlatanov (2-3), ace di Troy e primo tempo di Verhees (5-3), contrattacco di Zlatanov, errore di Verhees, contrattacco di Papi (5-7). Errore di Troy (7-10), muro di Simon (9-13), errore di Noda 11-16. contrattacco di Papi (12-18), muro di Gitto (15-19), muro di Fei (15-21) e Prandi chiama tempo. Dentro Guemart, break Piacenza e muro di Fei (15-23), la gara si chiude con un muro di Simon sul 16-25.

Andreoli Latina-Copra Elior Piacenza 0-3 (23-25, 21-25, 16-25)
Andreoli Latina:
Rauwerdink 5, Gitto 9, Jarosz 8, Cisolla, Verhees 6, Sottile; Rossini (L), Fragkos 1, Guemart, Noda 8, Troy 5. Ne. Patriarca, M.Prandi (L). All. S.Prandi

Copra Elior Piacenza: Zlatanov 12, Simon 11, De Cecco 3, Papi 8, Holt 9, Fei 11; Marra (L), Tencati. Ne. Ogurciak, Latelli (L), Corvetta, Tavana, Vettori. All. Monti

Arbitri: Vagni, Saltalippi

Note: Spettatori 1370 per un incasso di 7789 euro

Durata set: 28‘, 25‘, 21‘. Tot. 1h14’

Andreoli Latina: Battute vincenti 2, battute sbagliate 15, muri 3, errori 21, attacco 44%
Piacenza: bv 3, bs 11, m 16, e 16, a 54%

MVP Luciano De Cecco

Comments

comments

MandarinoAdv Post.