Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Club del gusto, individuate 118 imprese di qualità

La prima fase di certificazione delle aziende e dei ristoranti della provincia di Latina che abbiano dichiarato la propria volontà di aderire al Club del Gusto è giunta al termine. Sono 65 le aziende e 53 i ristoranti che hanno dimostrato di possedere tutti i requisiti necessari ad essere ammessi.

Il Club del Gusto è quello strumento che la Camera di commercio di Latina ha messo a disposizione per perseguire l’obiettivo di valorizzare le peculiarità del territorio pontino, puntando sulle eccellenze agroalimentari, sulle tradizioni enogastronomiche, espressione della storia e della cultura della nostra area, e sulla trasformazione del concetto di ristorazione. Per questo scopo sono stati individuati 113 produttori e ristoratori che vogliano proporsi quali promotori delle ricchezze della provincia di Latina.

“Siamo molto soddisfatti – ha commentato il responsabile del progetto Italo Di Cocco – per il grande interesse che le aziende continuano a dimostrare verso il Club del Gusto. Siamo finalmente riusciti a ripartire con il passo giusto e secondo alcune azioni concrete che hanno il duplice obiettivo di premiare, valorizzare e promuovere la qualità e di mettere in rete le imprese del nostro territorio. Il paniere, l’identificazione attraverso un bando pubblico di un soggetto certificatore super partes, le azioni di promozione sono solo alcune delle iniziative che abbiamo messo in campo”.

La Camera di commercio, tuttavia, informa che lunedi 17 dicembre alle ore 10.30 si terrà a Latina la prima convention di tutte le imprese aderenti. “In quella occasione – ha aggiunto Di Cocco – sarà presentato ufficialmente un kit che la Camera di commercio metterà a disposizione di tutte le aziende del Club: vetrofanie, targhe, menu bilingue, cartoncini personalizzati da utilizzare in ciascuna struttura per evidenziare i prodotti tipici proposti o venduti. Il Natale ci offre la prima occasione per promuovere le nostre eccellenze: i ristoranti e le aziende produttrici avranno la possibilità di comporre cesti di natale targati “Club del Gusto”, offrendo così la possibilità di regalare un dono accessibile e di grande qualità”.

L’obiettivo dell’associazione dei commercianti è quello di condividere azioni concrete di integrazione e promozione.

Comments

comments

  • disincantato

    Di Cocco è l’unico che in Italia pensa che ci sia un’ente certificatore super partes. Ma non esiste un regolamento, un disciplinare. Basta rispettarlo e si è super partes. Latina città di scienziati.

  • Cinico

    terribilis partes….

  • BASTIAN CONTRARIO

    A Di Cocco…ma di quale Club del Gusto parli?….Spacciate i prodotti per locali e quando và bene è di qualche supermercato locale o ancora peggio hard discount!! E ancora di quali eccellenze locali parli? L’agricoltura e la pesca sono in ginocchio, purtroppo il cibo è diventato tutto multietnico!!!

  • ALEX

    sono anni oramai che la band DI COCCO spopola in terra pontina paventando tipicita’ tradizione cultura ,certo quella di rientrare nella stanza del bottoni della camera di commercio ,del comune di latina e di altre associazioni di categoria ,è ora di aprire gli occhi e rottamare tutta questa gente che ha fatto sopratutto il cattivo tempo del nostro territorio della nostra marina e attivita’ commerciali naturalmente gestite in strutture dove la destinazione d’uso era tutt’altra .Meditate gente meditate.

  • lupino buzzo

    giusto, rottamare chi -cerca- di occupare solo poltrone per trarne beneficio esclusivamente personale per agriturismi o attività di ristoprazione, peraltro alquanto scaduta negli ultimi tempi………………

MandarinoAdv Post.