Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Calcio, Latina perde ma resta in vetta

Toscana indigesta per il Latina che a Prato accoglie la seconda sconfitta stagionale, dopo quella rimediata a Pisa alla prima giornata. I gialloblu toscani maturano i 4 goal che hanno deciso il match tutti nella ripresa. Una sconfitta che non cambia di molto la classifica visto che i pontini restano in vetta in virtù del passo falso del Frosinone. Le due squadre rivali vengono raggiunte a 19 punti dal Pisa.

La partita – Fabio Pecchia non cambia il suo Latina. Rispetto alla gara col Perugia parte dal primo minuto Sacilotto al posto di Cejas che osserva un turno di riposo. Torna dalla squalifica Burrai che compone il centrocampo assieme al già citato ex grifone e Gerbo. Davanti a Bindi la linea a quattro è composta da Agius, Cottafava, De Giosa e Milani. In attacco il tridente formato da Kola, Barraco e Tortolano. Sul terreno reso fangoso dalla pioggia a partire meglio sono i padroni di casa. Ma è il Latina a produrre la prima azione da goal al 7′, quando un lancio di 40 metri di Sacilotto fa partire Barraco che perde l’equilibrio al momento del tiro sul contrasto di Corvesi. Al 12′ risponde il Prato con la botta dalla distanza di Casini che però finisce alta sopra la traversa. La partita si addormenta fino alla mezz’ora. Poi il sussulto di Kola fa gridare al goal i tifosi pontini. Ma il palo salva la porta difesa da Layeni. I toscani rispondono con Disabato che, qualche minuto più tardi, impegna Bindi. Il tap-in di Napoli viene sventato dal provvidenziale intervento di Agius. La prima frazione si chiude con poche emozioni.

Il blackout nerazzurro – Nella ripresa inizia meglio il Prato che gestisce con personalità la manovra. Come nel primo tempo, però, il primo tiro è del Latina. Al 10′ Agius spara dai 30 metri. Ottima la risposta di Layeni. Al 18′ arriva il vantaggio toscano. Carminati pennella un cross dalla sinistra, colpo di esterno di Disabato che al limite dell’area di rigore batte l’incolpevole Bindi. Blackout per il Latina che non riesce a reagire. Al 26′ arriva il raddoppio: angolo dalla sinistra, dormita della difesa nerazzurra e per Napoli è un gioco da ragazzi depositare il pallone in rete. Al 34′ ancora un errore della difesa di Pecchia apre la strada al terzo goal gialloblù. Bindi in versione “Babbo Natale” regala il pallone a Tiboni che dai 35 metri lascia partire il pallonetto vincente. La festa partita sugli spalti prosegue fino al poker laniero. Al minuto 43 Silva Reis raccoglie l’assist di Casini ed esplode un destro di pregevole fattura che si infila nel sette della porta difesa da Bindi. Giornata temporalesca per Barraco e compagni che escono malamente sconfitti dal fortino toscano.

PRATO – LATINA 4-0

Prato: Layeni, Corvesi, Carminati, Disabato (34’st Bisoli), Malomo, Ghinassi, Casini, Cavagna, Napoli, Silva Reis, Tiboni. A disp.: Brunelli, Saitta, Kostadinovic, Cristofari, Benedetti, Basilico. All.: Esposito

Latina: Bindi, Agius, Milani, Sacilotto (28’st Angelilli), Cottafava, De Giosa, Barraco (24’st Tulli), Burrai, Agodirin, Gerbo (14’st Cejas), Tortolano. A disp.: Ioime, Bruscagin, Ricciardi, Pagliaroli, Tulli. All.: Pecchia

Arbitro: Minelli di Varese. Assistenti: Hager di Trieste e Tognato di Bassano del Grappa.

Marcatori: 18’st Disabato, 26’st Napoli, 34’st Tiboni, 43’st Silva Reis

Note – Ammoniti: Corvesi, Milani, Sacilotto, Disabato, Ghinassi, De Giosa, Carminati. Recupero: 1’pt – 4’st

Comments

comments

  • fede

    Finita la fortuna ?
    Una squadra senza attaccanti !!!!
    Perché Montalto non gioca?

  • Gio

    Una sconfitta su un campo cosi pesante e allentato non pregiudica nulla e ci può stare,risultati come quelli che stanno ottenendo i nerazzurri non sono certo figli della fortuna.La squadra ha la sua identità ed una sua filosofia di gioco…..non penso che la punta di peso citata più volte possa mai arrivare.Quanto a Montalto visto che e’ un tesserato e come tale percepisce anche un stipendio,se non gioca ci saranno validissimi motivi o tecnici o meno e’ irrilevante.Montalto era e resta un buon elemento,ma dubito seriamente che con lui in campo il Latina avrebbe avuto più punti in classifica.

MandarinoAdv Post.