Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Maxi operazione antidroga, 35 arresti tra Roma e Fondi

È di otto milioni di euro il patrimonio sequestrato dai carabinieri e riconducibile all’organizzazione che ha portato questa mattina all’esecuzione di 35 ordinanze di custodia cautelare, di cui 18 in carcere, 16 ai domiciliari e un obbligo di firma nel corso dell’operazione conclusa all’alba dai carabinieri del comando provinciale di Latina, che ha portato dal 2009 ad oggi al sequestro complessivo di 50 chili di hashish e 14 di cocaina.

Sotto sequestro sono finiti 16 abitazioni, tre terreni, 12 conti correnti bancari, tre società, un’autoscuola, un gommone, alcuni veicoli e anche un albergo in via Ercole a Fondi, intestati a familiari e prestanome di Carlo Zizzo, 50 anni, arrestato questa mattina e ritenuto il boss dell’organizzazione.

Secondo i carabinieri, guidati dal comandante Giovanni De Chiara, i proventi dell’organizzazione legati al traffico di droga venivano investiti in attività commerciali lecite, ma anche nell’usura, come dimostra una costola dell’inchiesta principale, che ha toccato un’altra città del sud pontino, Formia, e che ha permesso di scoprire almeno due vittime del giro di usura gestito da Carlo Zizzo. Si tratta di due imprenditori, uno di origini napoletane ma residente a Formia, l’altro romano. Il primo era stato il bersaglio di alcuni proiettili esplosi il 4 maggio del 2011.

L’indagine, seguita dai carabinieri di Formia guidati dal maggiore Pasquale Saccone, ha consentito di scoprire che l’imprenditore, che aveva chiesto un prestito di 500mila euro, era stato costretto a restituire interessi pari a 11mila euro al mese. Un secondo scenario dell’indagine ha condotto i militari di nuovo a Roma, dove un altro imprenditore, vittima di un pestaggio, aveva contratto un debito di 400mila euro ed era stato vittima di continue minacce.

Secondo gli inquirenti la droga arrivava dalla Spagna passando per Roma per poi raggiungere il sud pontino, in particolare l’area della città di Fondi dove l’organizzazione aveva di fatto la sua base operativa. Ai vertici dell’organizzazione, appunto, c’era Carlo Zizzo, preso questa mattina nel suo appartamento romano, ai Parioli, dove viveva durante la settimana per poi rientrare a Fondi nel week end. Carlo Zizzo frequentava gli ambienti della Roma bene e attraverso i suoi contatti, proprio nella Capitale, gestiva i traffici di droga.

Parte dello stupefacente proveniente dalla Spagna via terra, nascosto nelle auto di pochi corrieri fidati,
si fermava a Roma.  Il resto era invece destinato a Terracina, Fondi e tutto il litorale pontino. L’indagine, coordinata nelle prime fasi dalla Procura di Latina e poi passata alla Dda di Roma, era scattata a settembre del 2009 a Fondi, a seguito di una lunga serie di intimidazioni, incendi, danneggiamenti e pestaggi fino all’incendio dell’auto di un carabiniere della stazione. Gli accertamenti degli investigatori hanno consentito di verificare che il gruppo agiva con metodi simili a quelle delle organizzazioni mafiose e che ciascun componente aveva un ruolo preciso.

Il mercato romano della droga veniva gestito e controllato direttamente dal capo, quello del sud pontino dal fratello Alfiero Zizzo con l’ausilio di quattro corrieri importanti, che si occupavano del trasporto dalla Spagna, di corrieri locali e di altri piccoli spacciatori. I figli e la moglie di Carlo Zizzo infine si occupavano di gestire il patrimonio e di sostenere economicamente le famiglie dei corrieri del gruppo che finivano in carcere.

I nomi degli arrestati:

  1. ZIZZO CARLO 52enne di Fondi, di fatto domiciliato Roma, pregiudicato;

  2. D’ETTORRE LUIGIA, 46enne di Fondi;

  3. IELO GIUSEPPE, 57enne di Roma;

  4. IUDICONE LINDA, 54enne di Fondi;

  5. IACOZZA MASSIMO, 35enne di Fondi;

  6. REGA REMO, 29enne di Fondi;

  7. TUCCIARONE MIRKO, 27enne di Fondi;

  8. TESEO FRANCESCA, 25enne di Fondi;

  9. CECCONI MASSIMILIANO, 38enne di Terracina;

  10. DI GREGORIO SIMONE LUIGI, 27enne di Fondi;

  11. CLAVIJO FERNANDEZ ENRIQUE, 29enne di origini spagnole residente a Fondi;

  12. FUSCO MATTEO, 25enne di Fondi, pregiudicato;

  13. DE VIRGILIO TULLIO, 30enne di Fondi, pregiudicato;

  14. MURCIANO LUIGI, 32enne di Latina, pregiudicato;

  15. CARROCCIA NICO, 30enne di Lenola, pregiudicato;

  16. DI COSTANZO CLAUDIO, 49enne di Tor San Lorenzo (RM), pregiudicato;

  17. PUPELLA PIETRO, 40enne di Terracina;

  18. ZIZZO ALFIERO, 45enne di Fondi, pregiudicato;

  19. ZIZZO LUCIANO, 27enne di Fondi;

  20. PAPA MAURIZIO, 52enne di Fondi, pregiudicato;

  21. PANNOZZO MASSIMILIANO, 37enne di Fondi, pregiudicato;

  22. FABRIZIO ROBERTA, 33enne di Fondi;

  23. DI BIASIO GIUSEPPE, 63enne di Fondi, pregiudicato;

  24. BARTOLOMEI ALESSANDRO, 29enne di Fondi, pregiudicato;

  25. PAGNANI PASQUALE, 44enne di Fondi pluripregiudicato;

  26. GAMBACURTA MASSIMILIANO, 42enne di Terracina, pregiudicato;

  27. CAPORICCIO LUCA, 37enne di Fondi, pluripregiudicato;

  28. TAMMETTA FABRIZIO, 42enne di Fondi, pregiudicato;

  29. SEMENZATO GIANCARLO, 38enne di Fondi;

  30. ZIZZO ANNAMARIA, 32enne di Fondi, pregiudicata;

  31. MASSA GEMMA, 45enne di Fondi;

  32. MARROCCO FABIO, 31enne di Fondi;

  33. SIMEONE ANTONIO, 58enne di Fondi, pregiudicato;

  34. MACUCCI Danilo 40enne di Fondi.

Comments

comments

  • BASTIAN CONTRARIO

    Dai Armandino è un caso isolato pure questo, il Prefetto Frattasi si era sbagliato di grosso…otto milioni di euro…questa è una vera SpA…e il tuo amico Granduca del Principato di Fazzonia che dice?..Tutte illazioni pure queste? Vi porterei a Guantanamo tutti e due con una bella tuta arancione..li è il vostro posto!!!!

  • disincantato

    Dai Armadino, candidato presidente della regione, facci vivere un quinquenio di gomorralandia, così giusto per sentire che effetto fà, a proposito guarda un pò di dove è questo Carlo Zizzo, hoooo!!!!! di dov’è? !!!!!!!!!!!!!

  • Colpa di schengen

    Onore ai carabinieri e al loro operato. non è facile indagare in quella zona. mi piacerebbe vedere in questa occasione quanti si associano x i complimenti ai carabinieri di latina?

  • Cittadino di Latina

    Purtroppo questi reati creano meno “allarme sociale” di altri (es: furti, rapine … non parliamo di quelli commessi da stranieri). Basta contare i commenti a notizie simili ma su reati diversi.

    La legalità non è un valore condiviso. Dipende da chi viola la legge.
    Se hai casa ai Parioli, magari ti rispettano pure. Di sicuro avrai buoni avvocati.

  • giovanni

    Congratulazioni al comando provinciale carabinieri latina

    Congratulazioni al comando provinciale carabinieri latina
    Il grande lavoro delle forze dell’ ordine quali voglio rivolgere le mie congratulazioni, sconfessa le parole di chi fino ad oggi ha continuato a negare la presenza della criminalità organizzata in questo territorio.
    Le indagini condotte dal comando provinciale carabinieri di latina che hanno portato all’arresto di 35persone, spacciatori di morte destano grande preoccupazione in relazione alla presenza di forme di illegalità diffusa e di solidi intrecci tra malavita organizzata nel nostro territorio

    Latina,07 /11/2012

    Il Vice Presidente Nazionale
    Giovanni Delle Cave Papà di eros

  • bombazzamomentaccio

    operazione San Magno, quindi la maggior parte sono di Fondi o di quelle parti ? Ieri sera Saviano ha parlato del MOF in mano alla camorra, oggi questa operazione……. credo che su Cusani e gente simili cali la tela………

  • cesare

    boh io non so’ che pensare??? quando leggo questi articoli e leggo sempre e continuamente gli stessi nomi penso che sotto c’è una persecuzione o una congiuria, e poi mi domando e dico ma perche’ queste forze dell’ordine non arrestano anche personaggi noti a latina che hanno ville lussuose con piscine e yocht e spacciano e usurano da una vita e non l’hanno mai arrestati??? forse perche’ magari saranno imparentati o pagheranno la loro tranquillita e faranno arrestare altri??? boh chi ci capisce

  • arty

    Facile puntare il dito…
    Soprattutto quando le notizie sono poco precise e ad effetto.
    Questo nn x giustificare qualcuno.. Anzi! È bene che chi sbaglia debba pagare.

  • vale

    Un elogio sincero a tutte le forze dell’ordine,e un pensiero al carabiniere di quartiere ucciso nel nord Italia con la sua pistola d’ordinanza forse da chi conosceva.

  • cesare

    cara libellula o come ti chiami, la mia è stata solo una riflessione e non un’affermazione, viviamo in un mondo democratico dove ogniuno puo’ esprimere i propri pensieri, non ho detto che non hanno fatto il loro dovere le forze dell’ordine, pero’ quando leggo gli stessi nomi, e si sa’ perche’ stanno giu’ scontando una pena dal 2009, mi viene da pensare ma perche’ non arrestano anche personaggi noti e sottolineo noti senza fare nomi che hanno i miliardi ville piscine yocht e proèprieta’ che imperversano da anni e si mascherano da brave persone e lo sanno tutti che quella ricchezza proviene da attivita’ illicite come spaccio e usura non gli fanno mai niente???? me lo spieghi perche cara libbellula????

  • una terracinese

    che li mettessero tutti in carcere a tempo indeterminato e buttassero via la chiave

  • ragionate

    ehilà, si vede il vostro intelletto così basso e ridicolo.
    Si vede che per lo più siete persone capaci di andare a seguire la massa, gettando un tot. di parole a caso, parole che devono andare a seguire l’opinione pubblica, così da sembrare che dite cose sagge e giuste.

    Vi siete chiesti perchè gente come zizzo, già perseguita da un articolo penale ben noto, ha avuto la libertà di movimento fino ad’ora?
    Le ipotesi che mi vengono sono due..
    1) Il corpo addetto ai controlli è stato incapace, per svariati anni di eseguire un lavoro alquanto basilare.
    2)Gli faceva comodo tenere questo giro attivo?

    Ma avrei anche una terza ipotesi.
    3)In realtà quel che leggiamo, è quel che serve per farci tutti coglioni, perchè la verità non verrà mai fuori ^^

    Peace, e ragionate un po di più, invece di sentenziare subito.

  • cesare

    cara libellula e caro colpa di schengen io non ho bisogno ne di celebrità ne di nascondermi in fantomatici nomi che voi usate, sono una persona onesta e immacolata e non ho mai avuto problemi con le forze dell’ordine e mai ne avro’, solo che penso che voi quando scrivete cose che magari vi sembrano giuste sono due le cose , o vi fa’ comodo fare certe affermazioni o vivete in un mondo tutto vostro e non vi accorgete di quanto marcio c’è in giro e nessuno mai a preso provvedimenti contro loschi individui. se è per questo come si dice spesso il piu’ pulito ha la rogna e cerca sempre di additare il prossimo come gli antichi romani se ne lavavano le mani e il morte tua vita mea è sempre esistito. aprite gli occhi.

  • Colpa di schengen

    Cesare pacatamente, fai na cosa. fai un bel complimento alle forze dell’ordine e basta. salvi almeno l’importanza che ha il tuo nome. e poi se hai qualcosa da contestare esistono gli esposti anonimi. lì puoi scrivere quello che hai scritto sul tuo primo commento, con tanto di nomi cognomi, date di nascita e codici fiscali. se sei a conoscenza di fatti gravi basta scrivere una lettera anche anonima e mandarla a chi di dovere.

MandarinoAdv Post.