Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Discarica abusiva in via Vespucci, una video-denuncia

Sono le 14.30 del 28 ottobre, quando sotto il cavalcavia di via Vespucci si ferma un furgoncino bianco dal quale scende una persona che indisturbatamente inizia a gettare rifiuti sul verde al bordo della strada.

Mario D’Ambrosio, coordinatore comunale del PSI, gira un video amatoriale dal balcone del suo appartamento davanti al cavalcavia, mentre mette in allerta il comando dei vigili urbani che purtroppo non riescono però ad arrivare in tempo: l’incivile scarica un sedile di una macchina, diverse buste contenenti materiali vari ed inerti e poi va via.

Il coordinatore comunale del PSI, Mario D’Ambrosio, testimone dell’accaduto è deciso a denunciare lo scempio: “E’ scandaloso il modo in cui il nostro territorio venga trattato. Oramai chiunque scarica dove e quando vuole. Il cavalcavia di Via Vespucci è solo uno dei tanti posti dove l’inciviltà sta prendendo il sopravvento. La città di Latina è purtroppo ormai invasa da discariche abusive, tante le denunce telefoniche forse però ancora pochi i risultati concreti. Ora diciamo basta!”.

Comments

comments

  • Ben-ito

    Ben fatto…se hai la targa il gioco è fatto. Altrimenti….questo bast**o se l’è scampata. Così si fa, azione privata senza troppe lagne sui politici, sui servizi bla bla bla. Se ognuno di noi agisce privatamente e nel rispetto delle leggi come nel caso cui segnalato, ci guadagniamo tutti

  • vale

    però i vigili non sono arrivati in tempo per sanzionare lo sporcaccione di turno che imbrattava con il suo sudicio pattume il terreno,bisogna solo sperare che si veda la targa prenderlo ,multarlo ,e fargli ingoiare la sua immondizia.NON SE NE PUO’ PIU’ DI QUESTI SUDICIONI CHE IMBRATTANO LA CITTA’

  • lillo

    DUBBIO: E’ iniziata la campagna elettorale con tanto di foto? ????

  • -Marco-

    Ma che c’entra il voto dai è una cosa che chiunque si sarebbe messo a filmare e non per questo sarà votato per una cosa cosi banale..

    Penso invece che se io ero al suo posto oltre a rimanere telefonicamente al telefono con le forze dell’ordine per aggiornarli sugli spostamenti del furgone continuavo a riprendere e lo seguivo cosi non poteva dire che non era stato lui una volta fuori dalla zona..

  • ANGI

    Bravo.

MandarinoAdv Post.