Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Il Comune di Latina studia una pista ciclabile in centro

La Commissione viabilità del Comune di Latina, presieduta da Roberto Lodi, accogliendo una idea presentata dal delegato del sindaco Alberto Pansera, questa mattina ha dato mandato agli Uffici viabilità del Comune di studiare la eventuale progettazione di una pista ciclabile in centro città.

Dopo le dovute verifiche di rito per valutare la compatibilità della proposta con i progetti già avviati e in corso relativi a nuove piste ciclabili, come richiesto anche dall’opposizione, la Commissione ha dato mandato al presidente Lodi di seguire tutto l’iter progettuale per la realizzazione di una pista ciclabile nel centro cittadino, un anello ciclabile che, secondo Lodi, “potrebbe portare un vero e proprio cambiamento negli stili di vita dei latinensi. L’idea progettuale, nata come detto dal delegato del Sindaco Alberto Pansera, viene proposta dalla Commissione come contributo e omaggio alla città di Latina per i suoi 80 anni”.

Lo stesso Lodi ha auspicato che per entro 18 dicembre, giorno del compleanno di Latina, in Commissione venga presentato e depositato il progetto. L’idea progettuale prevederebbe una pista che possa mettere in collegamento tra loro i principali uffici della città e si colleghi con quella già esistente per il mare, in modo da consentire al maggior numero di utenti di usufruire di tali servizi.

“Si tratta di una idea progettuale importante per realizzare una vera e propria mobilità sostenibile a servizio dei cittadini di Latina – afferma Roberto Lodi – Questo progetto prosegue dunque un cammino già intrapreso dall’amministrazione Di Giorgi che ha visto tappe importanti come la Settimana europea della mobilità sostenibile, le case avanzate, la richiesta di finanziamento per le bici con pedalata assistita, il nuovo piano sosta che prevede 20 rastrelliere all’interno della circonvallazione. L’idea di una pista ciclabile in centro tende a completare quel rinnovamento culturale e degli stili di vita dei latinensi che passa attraverso la mobilità sostenibile. Invito anche i privati a fornire un contributo di idee a questo progetto”.

Comments

comments

  • Cinico

    il comune….. studia? dai dai su studiare è una parola grossa per quelle menti fine come la cartavetrata.

  • BASTIAN CONTRARIO

    …se proprio si deve studiare qualcosa..si insegni ai rumeni ad andare in bicicletta..visto che vanno sempre contromano e sui marciapiedi come missili e…si studi la soluzione per Piazza Santa Maria Goretti, visto che li non si può bere, la marmaglia si è spostata di fronte la chiesa angolo CasaPound e il Festival del Tavernello continua!!!VERGOGNA!!

  • Azz

    Azz e quelli di CP che dicono?!!??

  • Il Barone Stockhausen

    certo non è la priorità di questa città, però sarebbe una buona iniziativa visto che le strade di latina – esclusa via del lido – non contemplano minimamente l’esistenza dei ciclisti…

  • Latina in bicicletta

    La lettera che segue è stata inviata agli organi di stampa e alle istituzioni locali i merito al progetto di Anello Ciclabile. Scusate la lunghezza ma è necessaria un po’ di chiarezza.

    “Latina 17/10/2012

    Al Sindaco di Latina, On. Giovanni Di Giorgi
    All’attenzione degli organi di stampa di Latina

    Alcune precisazioni riguardo il comunicato stampa a firma Comune di Latina del 16/10/2012 in merito al progetto di un anello ciclabile da realizzare nel centro storico della città di Latina.
    Nel mese di Aprile 2012 il Movimento Latina in Bicicletta, insieme ad altre sigle sensibili alle tematiche legate alla mobilità sostenibile e alla ciclabilità della città tra le quali Latina Ciclabile Fiab, Legambiente, Quartieri Connessi, Italia Nostra, chiese e ottenne un incontro con il Sindaco, On Giovanni Di Giorgi.
    Furono discussi molti punti all’ordine del giorno tra istanze e progetti e Latina in Bicicletta, rappresentata dal sottoscritto Dario Bellini, ebbe il piacere di presentare al Sindaco, di fronte ai numerosi presenti, l’idea di un progetto di Anello Ciclabile da realizzare al centro della città. A questo proposito esiste una trasmissione radiofonica ideata e condotta da Emanuela Gasbarroni per Radio Luna che per l’occasione registrò il sonoro di tutto l’incontro che è ancora ascoltabile sul sito internet della radio locale. Illustrò il progetto con molta precisione il suo primo ed unico ideatore, l’architetto Silvia Mastrantoni.
    L’On. Di Giorgi si disse molto interessato, furono individuate alcune criticità reputate superabili e si rimandò la discussione alla stesura di un progetto più dettagliato.
    Il progetto più dettagliato è stato presentato pochi giorni prima della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile e alla presentazione della manifestazione, di fronte un folto pubblico, a sollecitazione del sottoscritto in merito ai tempi realizzativi dell’opera, il Sindaco rispose che si sarebbe impegnato personalmente per individuare le risorse economiche necessarie alla messa in opera della ciclovia.

    Leggiamo ora, da comunicato stampa firmato dal Comune di Latina che alleghiamo, che l’opera giunge finalmente in Commissione Viabilità presieduta da Roberto Lodi di cui il comunicato è ricco di virgolettati, che l’idea e la proposta dell’opera è divenuta di paternità dell’Assessore Alberto Pansera e ci rendiamo conto che in nessuna parte del comunicato stampa è menzionato il Movimento Latina in Bicicletta e i professionisti che l’hanno ideato e messo su carta.

    Con la presente quindi chiediamo a questa Spett.le Amministrazione che venga riconosciuto il merito a chi volontariamente su questi progetti ha investito il proprio tempo ed il proprio lavoro gratuitamente e chiediamo soprattutto di essere messi a conoscenza di tutti i futuri passaggi istituzionali che quest’opera debba via via superare prima di essere realizzata perché vogliamo continuare a vigilare sulla sua messa in opera.

    Il presente comunicato non vuole essere una sterile e puntigliosa critica all’operato dell’Amministrazione, è molto di più, è questione di principio e sappiamo quanto, di questi tempi, si abbia bisogno di buoni principi e buoni esempi.
    Il ruolo di un movimento come Latina in Bicicletta in una città come la nostra, con tutti i ritardi che negli anni si sono accumulati sui temi della mobilità sostenibile e della qualità della vita, è quello di promuovere, di progettare e di “pungolare” l’amministrazione perché le cose dette si facciano; vogliamo continuare a farlo e chiediamo che questo nostro ruolo ci venga riconosciuto.

    Cordiali saluti,
    Dario Bellini”

  • Andrea

    Azz@, Quelli di casapound non dicono nulla perchè si stanno vendendo al miglior offerente.

  • Cinico

    ma scusate LATINA IN BICICLETTA, cosa vi aspetatte da una “politica” cieca becere ingorda e chi più ha più ne metta di aggettivi negativi, qualunque occasione per ottenere consensi la sfruttano paradossalmente anche a danno dei cittadini.
    Abbiamo a Latina e dintorni un grave problema che dovrebbe far riflettere e preoccuparci seriamente, una regressione culturale spaventosa.

  • Gino

    Ci è rimasta solo la bicicletta,finche non ci rubano le ruote

  • michelino

    Molti genitori comprano ai figli quattordicenni la mini car, basta guardare davanti le scuole per credere,essendo Latina leader italiana per quantità di auto per abitanti, la bicicletta la possono, al massimo usare per una passeggiata al mare.
    Secondo gli scienziati comunali mettere le rastrelliere incentivano la gente ad usare la bicicletta.
    Immaginate il giro di peppe, senza Suv,con le due ruote.

  • Fabrizio

    Speriamo che si realizzi veramente. Andare in bici è meraviglioso!

MandarinoAdv Post.