Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Volley, Latina parte bene e vince 3-0

L’Andreoli prende l’intera posta in palio, supera per 3-0 (25-17, 25-18, 25-23) la Sir Safety Perugia nella prima giornata della Serie A1. Una gara che ha visto i padroni di casa comandare i primi due set per poi soffrire nel terzo. Gli umbri hanno pagato l’inesperienza nella massima serie specialmente in alcuni atleti. Primo set con i pontini che prendono subito il largo costringendo sul 4-0 Kovac a chiamare timeout, ma l’allungo decisivo è dal 19-14 al 24-14 con Sottile che fa contrattaccare tutti suoi uomini per la chiusura sul 25-17. Secondo set più equilibrato con gli ospiti aventi sul 4-6, Prandi manda in campo Troy che trascina i suoi al 18-14, poi Verhees al servizio crea lo scompiglio nel campo umbro con la chiusura del set sul 25-18. Kovac rivoluziona il sestetto: Daldello-Tamburo, Semenzato-Alletti, Schwarz-Petric nel terzo set, e gli ospiti partono subito in avanti prima 2-6 e poi 8-12, l’Andreoli ha pazienza e recupera sul 18 pari per poi mantenere il vantaggio fino al punto finale di Rauwerdink sul 25-23.

Prandi schiera Sottile in regia e Jarosz opposto, Gitto e Verhees centrali, Rauwerdink e Cisolla schiacciatori e Rossini libero. Kovac risponde con van Harskamp al palleggio e Edgar opposto, Semenzato e Tomassetti al centro, Vujevic e Petric di banda, Giovi libero.

Subito avanti l’Andreoli: errore di Edgar, muri di Gitto e Jarosz (su Vujevic) ed errore di formazione, 4-0 e timeout umbro. Contrattacco di Edgar (5-3),muro di Verhees per l’8-4 del primo tempo tecnico. Contrattacco di Rauwerdink (11-6), errore di Jarosz (11-8), muro di Gitto (13-8), errore in palleggio (14-11) per il 16-12 del secondo tempo tecnico. Dentro Tamburo e Daldello per il doppio cambio, ace di Cisolla (18-13) e Kovac chiama tempo. Muro di Gitto, contrattacchi di Cisolla, Rauwerdink, Jarosz, ace di Verhees (24-14), doppio errore di Jarosz (24-17) e Prandi ferma il gioco. Si riprende con Gitto che mette a segno il primo tempo che vale il primo set: 25-17.

Secondo set con schieramenti iniziali ad eccezione di Aletti per Tomassetti. Invasione a rete di Edgar (2-0), ace di Vujevic e muro di Semenzato (2-3), Aletti di prima intenzione (4-6), invasione a rete di van Harskamp ed errore di Edgar (7-6). Muro di Verhees (9-7), muro di Gitto (11-8) e timeout Kovac. Errore di Jarosz, muro di Semenzato, errore di Gitto (12-13), dentro Troy, contrattacco dello statunitense ed invasione dell’alzatore del Perugia (16-14). Si riprende con ancora Troy ed errore di Edgar (18-14) e gli umbri chiedono tempo. Muro di Alletti (19-17), contrattacco di Troy (22-18) cambio di regia con Daldello in campo, doppio ace di Verhees (24-18) e il set si chiude con un muro di Rauwerdink sul 25-18.

Terzo set con Troy confermato in campo mentre Kovac rivoluziona il sestetto: Daldello-Tamburo, Semenzato-Alletti, Schwarz-Petric. Muro di Semenzato, ace di Schwarz, muro di Semenzato (2-5) dentro Noda al posto di Cisolla, ancora muro di Semenzato (2-6) per il 4-8 del primo tempo tecnico. Ace di Sottile (8-10), errore di Troy (8-12), ace dello statunitense, 12-14 e tempo per Perugia. Errore Tamburo (16-17), incomprensione in casa Sir (18-18), muro Noda (20-19), sul 21 pari rientra Jarosz, sul 22 pari dentro Edgar per alzare il muro e Vujevic per la ricezione, Prandi chiede tempo. Contrattacco di Rauwerdik e la gara sui chiude sul 25-23.

Silvano Prandi: “L’inizio del campionato dal punto di vista emotivo è sempre difficile. Le difficoltà sono nell’esprimere da subito il meglio. Questa sera devo fare i complimenti a Verhees, i suoi turni di servizio sono stati importanti. Poi l’ingresso in campo di Troy e la regolarità di Sottile. Quello che importa è trovare il giusto meccanismo per far si che la macchina del gioco sia sciolta”.

Daniele Sottile: “Meglio di così non si poteva fare da punto di vista del punteggio. Certo invece c’è molto da migliorare sul lato del gioco. Siamo stati bravi a recuperare il terzo set che ci ha visto sotto e in alcuni frangenti nervosi. Ora ci attende una piazza difficile come Verona”.

Goran Vujevic: “Una brutta partita per noi, siamo stati in affanno e abbiamo pagato l’inesperienza. Brava Latina ad approfittare ed avere sfruttato le possibilità che gli abbiamo offerto. Noi cercheremo di migliorare già dalla prossima gara”.

Andreoli Latina-Sir Safety Perugia 3-0 (25-17, 25-18, 25-23)
Andreoli Latina: Sottile 1, Rauwerdink 13, Gitto 11, Jarosz 6, Cisolla 4, Verhees 9; Rossini (L), Noda 5, Troy 4. N.e: Patriarca, Guemart , Fragkos , M.Prandi (L). All. S.Prandi

Sir Safety Perugia: Tomassetti 1, van Harskamp, Vujevic 2, Semenzato 7, Edgar 3, Petric 10; Giovi (L), Alletti 4, Schwarz 3, Daldello 1, Tamburo 5. N.e. van Rekom, Pochini (L). All. Kovac

Arbitri: Satanassi, Cesare

Durata set: 24‘, 24‘, 39‘. Tot. 1h27’

Spettatori 1060 per un incasso di 6347 euro

Andreoli Latina: Battute vincenti 8, battute sbagliate 24, muri 11, errori 31, attacco 42%
Perugia: bv 2, bs 11, m 7, e 17, a 35%

MVP Rauwerdink

 

Comments

comments

MandarinoAdv Post.