Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Invalidità civili in ritardo, appello alla Regione

«I ritardi delle invalidità civili esistono e si sta cercando continuamente di smaltire l’arretrato». Bernardo Velletri, presidente del comitato provinciale Inps di Latina, ha presentato al comitato regionale Inps del Lazio un ordine del giorno relativo ai tempo per la concessione dell’invalidità civile.

“93 giorni medi per la sola fase Asl e un tempi medio di liquidazione di 284 giorni per l’invalidità, 324 per la cecità e 378 per la sordità”, si legge nel documento.

«Ogni anno sono circa 20mila le domande di invalidità civile inoltrate alla Asl – spiega Velletri. Queste svolgono le visite in tempi estremamente lunghi ed essendo tuttora prive di strumenti informatici continuano con il metodo cartaceo che comporta lungaggini e tempi ingiustificabili per dare risposta alle legittime aspettative dei cittadini, dietro le quali ci sono persone sofferenti, bisognevoli di assistenza immediata. Ciò dimostra che il rapporto duale Asl-Inps non ha mai funzionato».

Da mesi Velletri sollecita la firma da parte della presidente della Regione Lazio di una convenzione, che risale al 2011, con la quale le competenze attribuite alla Asl passerebbero direttamente all’Inps eliminando le commissioni mediche dell’Azienda sanitaria delegando tutto alla commissione medica dell’istituto previdenziale.

«Ciò potrebbe consentire di dare risposte ai cittadini in tempi ragionevoli e più rapidi – continua il presidente –. Queste nuove procedure avrebbero permesso alla Regione un notevole risparmio economico e la disponibilità di altri medici che avrebbero potuto attenuare quel dramma quotidiano che notte e giorno si sviluppa al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Goretti. Sarebbe possibile se il sindaco Di Giorgi e tutti gli eletti in provincia di Latina facessero pressione sulla Polverini per firmare la convenzione indipendentemente dalla crisi ».

Velletri annuncia che nella prossima seduta del comitato saranno esaminati i dati riferiti all’arretrato e definiti i tempi per l’erogazione delle spettanze agli aventi diritto.

“Il comitato stante la gravità dei dati emersi – si legge nell’ordine del giorno – relativamente ai ritardi invita la Direzione regionale a provvedere, anche con la costituzione di una task force, alla rimozione veloce dei ritardi che penalizzano li utenti”

Per quanto attiene alla gestione del patrimonio immobiliare il presidente Bernardo Velletri ricorda come sia di precisa pertinenza della direzione provinciale dell’Inps. Tanto che lo stesso presidente ha convocato per lunedì 15 ottobre 2012 una seduta straordinaria del comitato provinciale «per ristabilire i rapporti del comitato provinciale, che ha compiti di indirizzo e vigilanza, con al direzione provinciale».

Comments

comments

  • X

    Quale regione? Che fino a che la maiala non fissa le elezioni non può fare nulla… però intanto continuano a prendere i soldi tutti i maiali vero?

  • Em

    I soldi per i disabili li ha chi sappiamo noi…

  • BASTIAN CONTRARIO

    Caro Velletri, complimenti per il suo intervento in piena deresponsabilizzazione!!! A cosa serve venire nei vostri uffici se l’unica cosa se sapete fare è dare un numero di protocollo senza indicare quando la pratica sarà evasa?..Un consiglio a tutti i familiari di persone disabili in queste situazioni da mesi: fare istanza di accesso agli atti ai sensi della Legge 241/90, come persone giuridicamente interessate e, appena in possesso dell informazioni in formato cartaceo,denunciare l’accaduto per omissione di atti d’ufficio da parte di questi signori!!! Basta con queste frasi ” siamo pochi impiegati, le pratiche sono tante”….ma ci avete mai combattuto con familiari disabili?Con l’assistenza e le spese sanitarie che si devono sopportare? Dove al Lavoro fanno anche storie per riconoscere i permessi previsti dalla Legge 104/92?…VERGOGNA!!!

  • LUDOK

    Mi associo alla VERGOGNA espressa da BASTIAN CONTRARIO!! Non ci sono altre parole da dire: VERGOGNA!

  • portaluppi

    sparare sulla Croce Rossa ?? ma quale Regione, cosa c’è adesso ? verrebe voglia di andare ad aspettare sotto casa certi personaggi, anche di queste parti….

  • cesare

    io ho fatto la visita a marzo…il responso mi è arrivato solo 2 settimane fa.

  • al

    Doppia commissione cosa faranno costoro quando la passeranno all’inps?
    Chi ha buona memoria prima era all’imps poi non si sa chi l’ha portata alle ASL ora dovrebbe ripassare allINPS che schifo .
    Cosa faranno poi quelli che hanno dato le pensioni agli zingari?? ciarelli e di silvio , e respinte a chi si presentava in carrozzella o con cateteri respiratori ed altro che sono veramente invalidi, è successo che una persona operata da tumore encefalico ha avuto 11 punti di invalidita altra lo stesso giorno con scoliosi 45% bastaaaaaaa.

MandarinoAdv Post.