Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Lavoro nero, sequestrata la Terracirce di Sabaudia

Sequestrata la Terracirce di Sabaudia. Emesso un provvedimento del sostituto procuratore Gregorio Capasso, eseguito dai carabinieri, per gravi violazioni della normativa sul lavoro. All’ingresso della sede che si trova al chilometro 94 e 200 della Pontina ci sono i sigilli posti al termine di una serie di accertamenti che hanno portato fino alla decisione del magistrato di chiudere l’attività.

Dipendenti in nero e non solo in una delle più importanti aziende nel settore dell’autotrasporto in provincia di Latina, con una sede anche a Fondi, nel mercato ortofrutticolo. Terracirce lavora in mezza Europa e ha sedi anche a Verona oltre che ad Albinia, in provincia di Grosseto. Oltre che dai militari della compagnia di Latina le verifiche sono state svolte anche da personale del dipartimento di prevenzione della Asl.

Comments

comments

  • homer

    ma perchè vi fissate solo sulle aziende grandi??? nei piccoli paesi le attività commerciali hanno 1 o 2 dipendenti a nero…consideriamo 100 attività uguale 200 persone in nero!

  • Alix

    Combattiamo il lavoro nero : aziende piccole fate tutto da soli licenziate chi già lavora e non prendete più nessuno a lavorare

  • Cinico

    e perforza è lavoro in nero so tutti negri! Se erano cinesi era lavoro in giallo!

  • SETTIMIO VINCIGUERRA

    una nota azienda di Latina piu’ precisamente bgo faiti localita’ la baracchetta,famosa per i suoi prodotti floreali ,ha circa un centinaio di lavoratori indiani in nero alla modica cifra di 2,50 all’ora.
    Perche’ nessuno interviene?
    ehhhh?

  • lollo

    Parliamoci chiaro…oggi come oggi molte aziende non possono permettersi di lavorare completamente in regola. Inutile prendersi per i fondelli…è così
    Sfido su 100 persone quante in un anno lavorano completamente in regola…COMPLETAMENTE dico eh!!!

  • alessio

    mi dispiace per terracirce, del resto le inadempienze sembrano molte.
    oggi purtroppo non facciamo altro che scontrarci tra di noi, io ho una azienda di trasporti e giorno per giorno mi scontro e combatto con competitor che viaggiano a 90 cent/km… come pretendete che tutto sia in regola? un bilico se nuovo arriva a fare 3 km con un litro di gasolio, sempre che l’autista non ci metta del suo e ti fotta il carburante. come pensate che si possa andare a milano con 400 euro? la legge dice 1,24€ a km… sono sempre pochi … e poi non mettiamoci coloro che ti fanno lavorare e poi ti bucano fatture per centinaia di migliaia di euro… viviamo in un paese vergognoso con un popolo altrettanto vergognoso.

MandarinoAdv Post.