Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Zona dei pub, assemblea a Santa Maria Goretti

Lunedì alle 19 si terrà una riunione dei residenti della zona dei pub e di Santa Maria Goretti nella sala della parrocchia di Santa Maria Goretti messa a disposizione di tutti residenti da Don Anselmo.

«Il parroco – spiega uno dei residenti al Messaggero – si è dimostrato sensibile ai problemi del quartiere che da anni combatte per arginare degrado, delinquenza, emarginazione. Speriamo che l’assemblea serva a far partire una mobilitazione ancora più partecipata».

L’incendio di un’auto e l’esplosione di una bomba carta in via Lago Ascianghi non possono certo lasciare i residenti indifferenti. «Ora le adesioni al comitato – spiegano i promotori – sono aumentate notevolmente: anche chi fino ad oggi non ha dato nessun contributo alla nostra causa, ha deciso di rimboccarsi le maniche. Non solo, c’è da aggiungere che le adesioni arrivano anche dai residenti di altre vie, più verso Santa Maria Goretti».

La piazza davanti alla chiesa è stata parzialmente riqualificata con alcuni lavori urgenti. Ma non basta, servono ulteriori interventi e soprattutto serve maggiore sorveglianza per evitare bivacchi, episodi di violenza e criminalità legati ai numerosi alcolizzati che frequentano la zona, specialmente di notte. Il Comune ha annunciato un sistema di videosorveglianza sia per la zona di Santa Maria Goretti, che per l’area dei pub tra via Neghelli e via Lago Ascianghi. «Aspettiamo fiduciosi ma con un po’ di scetticismo – commentano gli abitanti dei quartieri – di promesse ne abbiamo avute tante in questi anni, ma di interventi reali e duraturi nessuno».

Comments

comments

  • BASTINA CONTRARIO

    …Mi spiace, ma le riunioni servono poco e nulla:la pazienza è finita ed il cestino delle menzogne è pieno!! Ogni lunedì sulla stampa locale solo articoli di persone contravvenzionate per divieti di sosta e guida in stato di ebbrezza…è mai possibile che non si verifichino altri reati ben più gravi tipo spaccio di sostanze stupefacenti, risse, ecc. ecc.? E’ mai possibile che i tutori della legge non riescono a vedere cose che i residento ormai vedono e devono sopportare da anni? Si inizi a denunciare questa situazione alle competenti autorità in Via Ezio per omissione di atti d’ufficio.
    E poi…molto ci vuole a cingere la zona ed entrare in azione con cani antidroga e personale pronto ad identificare persone pregiudicate oramai note a tutti che liberamente sono dedite a traffici illeciti e spadroneggiano nella notte? Davvero sianmo arrivati a questo? Benvenuti a GOMORRA.VERGOGNA!!!

  • antonio

    t’acci loro 5 euri una birretta,manco nella piazzetta di Capri. Si….Si….abbruciateli tutti !!!

  • Spiffero

    Per non parlare dell’abusivismo dilagante che mettono in opera i gestori. Praticamente i marciapiedi sono impraticabili da chiunque. Figuriamoci da diversamente abili. E poi provate a vedere se fanno scontrini…seeeeee

  • Paris

    Se ognuno ha il santo in paradiso, come pretendi di essere ascoltato residente?
    Tra non molto dopo le bombe e le pistole, come dimostra la storia criminale arrivano i mitra con i numerosi morti ammazzati per strada ( fuori i locali).
    Il altri luoghi italiani, vengono chiamati ” pizzo ” tangente ” o hai invaso la mia zona.
    Sono d’accordo con Spiffero, credo che conosca bene gli evasori.
    Guardia di Finanza dove sei ?
    Dal mio balcone vi faccio vedere con comodo, vi offro anche l’aperitivo, ovvio da me non c’è scontrino.

  • Navigatore

    Al dr. Moreno che minaccia apertamente per la nobile causa, gli auguro i migliori braccialetti anche fiscali.
    Presumo agisca illegalmente in zona e tale iniziativa lo turba. Il commento si commenta da solo.
    Credo che le Autorità anche per questo dovrebbero mettere a nudo il quartiere.
    Auguri sinceri ai residenti.

  • Picchio

    Gomorra è a Latina da molto tempo. Naturalmente per meglio capirlo servirebbe un’altra guerra criminale.

  • Cinico

    in quella riunione hanno deciso che i frequentatori dei pub per ogni pinta di birra bevuta devono fare una preghiera al santo che più gli aggrada.

  • Gianluca Mattioli

    Solo i questi giorni e su queste pagine è uscito il mostro tenuto nascosto abilmente dai mass media locali. I “!Futili motivi” il movente del delitto di Matteo Vaccaro altro non è che la droga, il delitto hanno scritto su queste pagine è la droga, insomma la lobby della cocaina che regge e protegge la movida. I protagonisti avevano gli interessi nella movida e del suo partito che la protegge: A CONTI FATTI QUANTI DOSI DI COCAINA ESCONO DALLA MOVIDA OGNI FINE SETTIMANA ? Chi ci campa e sono in tanti hanno tutto l’interesse di nascondere le cifre: nessuno ne vuole parlare? Perchè a bivaccarci sopra sono in tanti anche il sacro cuore e tutto il resto della compagnia……… è una macchina omertosa perfetta in classico style camorristico perchè le cifre indicano che ogni fine settimana ci sono almeno tremila dosi in circolo nella movida………….. occorre dire basta all’ipocrisia e alla malvagità di chi specula sopra come il delitto di Matteo Vaccaro ha dimostrato………. proprio su queste pagine……. “immersi nella droga”….

MandarinoAdv Post.