Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Troppi cinghiali, danni alle aziende zootecniche

Il problema dei troppi cinghiali è stato più volte segnalato nell’area pontina. Dove sono le istituzioni quando i cinghiali provocano danni nelle aziende agro zootecniche limitrofe al Parco Nazionale Del Circeo? Lo chiede il consigliere comunale di Sabaudia Piero Giuliani.

«Uno studio dell’Università di Perugia consigliava di controllare la popolazione attraverso un programma di catture. Furono spesi circa 40.000 euro per le gabbie. Ebbene, queste gabbie non sono mai state utilizzate. Perché l’allora presidente Benedetto commissionò uno studio ulteriore – prosegue il consigliere – Oggi tante aziende zootecniche non hanno l’alimento base per poter soddisfare le necessità nutritive degli animali da reddito per i danni subiti dai cinghiali».

Nella zona di Sabaudia e Latina, in passato, sono stati scoperti diversi casi di bracconaggio specialmente ai danni dei numerosi cinghiali presenti nell’area.

Comments

comments

  • carmen

    40.000 € che scenziati ci sono in giro
    siamo un paese senza cervello
    e’ giusta la fine che facciamo……….

  • Cinico

    chi danneggia l’agricoltura da decenni sono i politici!

  • Gianluca

    Eppure la carne di questo animale è così apprezzata e buona…qui cè da guadagnare non da spendere. Basterebbe autorizzare la caccia selezionata per risolvere il problema!

  • Maria

    I danni fateveli pagare dalla forestale. Sono loro che devono stare attenti che i cinghiali non facciano danni. E a tutti quei cittadini della Domenica che non hanno un tubo da fare e che si oppongono all’abbattimento di un certo numero di questi animali.

  • cinghialirumeni

    da come si comportano queste bestie è chiaro che non si tratta di cinghiali nostri ma di bestiacce rumene entrate in italia per colpa della sinistra meriterebbero di essere BRUCIATI VIVI, o anche brasati al vino .

  • Giuliano Tallone
  • Cinico

    quoto Giuliano Tallone, come volevasi dimostrare, il mio precedente commento non era una battuta, ma l’amara verità, chi distrugge l’agricoltura non sono i cinghiali ma i politici incapaci, inesperti, ignoranti superficiali a volte inetti, ma capacissimi di scaricare le colpe della propria inefficienza su altri.
    L’incredibile è che le svariate amministrazioni comunali di Sabaudia hanno avuto sotto i piedi e davanti agli occhi un patrimonio naturalistico e paesaggistico di inestimabile valore ma che non hanno saputo gestire in concordato con gli altri Enti pubblici.
    Se non fosse stato per l’Ente Parco oggi la costa sarebbe un ammasso di squallidi alberghi orribili palazzi palazzine peggio di Latina Lido, Mondragone e Scauri.

  • Quantum

    i cinghiali !!??!!
    da decenni tutti o quasi tutti gli amministratori pubblici di sabaudia hanno banchettato o fruito come avventori dei vari ristoranti o locali della zona, spesso fabbricati abusivi parzialmete o del tutto prima delle varie sanatorie edilizie, domanda: i vari Sindaci delle variegate amministrazioni con i ViceSindaci Assessori all’Urbanistica, Vigili Urbani e tecnici comunali mai nessuno si è accorto degli illeciti urbanistici e paesaggistici perpetrati dagli anni 60?

MandarinoAdv Post.