Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Scuola, il sindaco saluta gli alunni di Piazza Dante

Il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, accompagnato dall’assessore comunale all’istruzione, Marilena Sovrani, ha partecipato questa mattina all’inaugurazione dell’anno scolastico alla scuola elementare di piazza Dante, nel centro cittadino.

Il sindaco è stato accolto dalla preside dell’istituto, Emilia Carotenuto, dagli insegnanti e dai genitori dei bambini che hanno iniziato l’anno scolastico. Dopo l’esecuzione dell’inno nazionale, il Sindaco ha rivolto il saluto della città: “Ho scelto simbolicamente la scuola di piazza Dante, uno degli istituti storici della città, per rivolgere a tutti gli studenti, docenti, genitori e personale scolastico il saluto a nome dell’amministrazione comunale.

L’anno appena iniziato – ha detto il Sindaco Di Giorgi – ci vede impegnati in nuove sfide legate al dimensionamento dei plessi e alla razionalizzazione degli spazi, con l’obiettivo primario di garantire la qualità dei servizi e delle strutture insieme alla didattica. La scuola è la palestra di formazione delle nuove generazioni e occorre, quindi, una rinnovata e particolare attenzione a tutti i momenti della vita scolastica”.

Comments

comments

  • 12 e 3

    Hai scelto Piazza Dante perchè è notoriamente la scuola del quartiere più a destra di Latrina. Basta vedere i risultati elettorali.
    Delle altre scuole, migliori pur con meno mezzi, non te ne frega niente.
    Il sindaco di tutti?

  • mamma di Latina

    col saluto romano!!! kosì devono krescere i nostri figli!! e ke queste drogate di maestre non provassero a rimproverarli, ke devono krescere orgogliosi del SUV del loro padre

  • Dredd

    perchè non rimandiamo a sQuola il sindaco?

  • LUDOK

    Ritengo che siano le solite scenate pubblicitarie di questa politica e uomini politici oramai lontani dai bisogni veri del popolo. Non sanno più come avere visibilità ed ogni trovata è buona per mettersi in mostra. Siamo stanchi di essere presi in giro ci vuole veramente una scossa per mandarli tutti a casa alle prossime consultazioni elettorali. Stiamo attenti che gli stessi volti noti della politica locale si ricicleranno con nuovi simboli e liste civiche per il bene della collettività (secondo loro……). Non dimentichiamo che Latina è stata premonitrice dello scontro all’interno del PDL (FINI-BERLUSCONI) quando il sindaco zaccheo fu sfiduciato da quell’area interna del partito vicina a fazzone. Ricordiamocele queste cose………

MandarinoAdv Post.