Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Ragazza uccisa, un elicottero per trovare il pirata

Continuano senza sosta le indagini finalizzate ad individuare il responsabile dell’investimento di domenica sera, che ha spezzato la vita di Alessia Calvani, falciata da un’auto pirata a Latina scalo.

Gli elementi raccolti nelle ultime ventiquattro ore dagli agenti della polizia stradale di Latina hanno portato questa mattina ad attuare specifici controlli.

Questa mattina i poliziotti, coordinati dal vicequestore Francesco Cipriano, hanno eseguito due verifiche, con esito negativo, sulla base delle indicazioni raccolte grazie ad alcune testimonianze e delle immagini delle telecamere degli istituti bancari di via della Stazione, che avevano permesso di focalizzare l’attenzione su alcune auto che potevano corrispondere a quella ricercata.

Un elicottero della polizia si è alzato in volto da Pratica di Mare, in supporto alla polizia stradale. Gli agenti della sezione di polizia giudiziaria stanno lavorando in particolare su tre piste, battendo con forza anche quella della Mercedes Classe A, rubata allo Scalo la sera della tragedia.

Comments

comments

  • Ben-ito

    Scovatelo !

  • Il Commentatore

    Stai sempre vicina a tua mamma e tuo papà Alessia, sii felice lassù perchè noi qui in terra faremo giustizia!

  • homer

    spero che sia un black hawk l’elicottero…

  • Andrea

    Mi auguro che lo prendano prima amici e parenti che non la nostra giustizia!! Questa è L’Italia purtroppo.
    Un affettuoso cordoglio alla famiglia… un papà. Riposa in pace angelo di Dio

  • AsR

    La sicurezza in città è affidata alle banche.
    RIP

  • Gianni

    un pensiero per te..ed un abbraccio virtuale a mamma e papà! ciao piccola!

  • Iop

    Punto tutto sull extracomunitario/zingaro magari anche ubriaco o drogato

  • cittadino

    .questa storia dell’auto rubata la stessa sera mi puzza..

  • Davideeeee

    Che c’entra l’incidente con il furto di un auto?

  • Andrea

    Centra perchè la mattina dopo l’incidente il possessore di una Classe A arebbe denunciato (uso il condizionale perchè nessuno di noi può conoscere la verità) il furto della sua auto. Se fosse vero e se la sua auto fosse realmente quella dell’incidente, la faccenda si complicherebbe per ovvi motivi. Alla guida c’era un ladro e non il proprietario, quindi anche se trovi (grazie alle telecamere) il numero di targa della macchina, non troveresti il ladro. Perchè qualcuno pensa che la faccenda puzza? Facile, ma premetto che stiamo parlando di fantacronaca: io esco con la mia macchina, creo una tragedia (mettendo sotto una persona e uccidendola), non mi fermo per prestare soccorso e scappo via. Cosa potrei fare a questo punto: nascondere la macchina e la mattina dopo andare in questura e denunciarne il furto. Certo….polizia e carabinieri non sono stupidi: bastrerebbe tracciare il numero telefonico del proprietario della macchina e dei familiari (mediane le celle e i ripetitori). Se all’ora dell’incidente una di queste persone stavain giro (ovviamente in macchina) si avrebbe qualche elemento in più per le indagini.

  • Pippo

    si indaghi a fondo sulla famiglia di chi ha sporto la denuncia di furto

MandarinoAdv Post.