Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Basta alcol in strada, il Comune emette un’ordinanza

Basta alcol in strada, il Comune di Latina emette un’ordinanza dopo i gravi episodi degli ultimi mesi.

«Arriva la stretta da parte dell’amministrazione comunale – si legge in una nota – contro la vendita e il consumo indiscriminato di bevande alcoliche nei luoghi e nelle occasioni non autorizzati. Nelle ultime settimane, infatti, sono state inoltrate al Comune diverse segnalazioni da parte delle forze dell’ordine e dei cittadini stessi relative a situazioni di disagio e episodi di aggressività che si sono registrati in aree pubbliche della città, la cui causa è riconducibile all’eccessivo consumo di bevande alcoliche. Si tratta di episodi che hanno spesso per protagonisti anche dei minorenni e che sfociano in danneggiamento dell’arredo urbano, schiamazzi, disturbi della quiete pubblica».

«L’amministrazione comunale, ritenuto che tali situazioni possano condizionare la qualità di vita dei cittadini e una lesione dei diritti alla salute, pubblica quiete, sicurezza urbana e incolumità pubblica, ha emesso una ordinanza che, al fine di evitare pericoli per le persone che frequentano spazi pubblici e che hanno diritto a usufruirne in condizioni di tranquillità, sicurezza ed igiene, stabilisce da domani 1 settembre il divieto, in tutto il territorio comunale di – si legge nel comunicato – consumare in luogo pubblico e/o di uso pubblico (marciapiedi, strade, piazze, giardini pubblici ed aree verdi in genere, parchi, vicinanze scolastiche, campi sportivi, parcheggi pubblici e nella Zona Pub di via Neghelli) bevande alcoliche e di qualsiasi gradazione (il consumo è invece consentito all’interno degli esercizi pubblici autorizzati); abbandonare nei medesimi luoghi qualunque contenitore vuoto di bevande, in particolare di vetri, di alimenti, rifiuti ed altri oggetti che possano creare pericoli ai fruitori delle aree pubbliche; vendita e/o somministrazione di alcolici di ogni gradazione, a qualsiasi titolo e a persone di ogni età, nelle vicinanze dello stadio comunale Francioni, nei giorni di svolgimento delle partite di calcio (disposizione richiesta dalla Questura di Latina).

Sono esclusi da tale divieto le attività plateatiche, praticate anche mediante tavoli e sedie, degli esercizi commerciali durante l’orario di apertura, limitatamente alle bevande somministrate, con l’obbligo per i gestori di provvedere con immediatezza, al termine del consumo, al ritiro dei contenitori rimasti vuoti. Sono esclusi dal divieto anche i casi di manifestazioni culturali e sportive (tranne lo stadio Francioni per le gare di calcio) sagre, fiere e mercati, limitatamente alle aree ad essi dedicati. In caso di inosservanza si applicano le apposite sanzioni previste dalla legge».

Comments

comments

  • layla

    bene, come in irlanda

  • cesare

    latina fascista

  • Idea personale

    Se si multa il commerciante che vende e non vigila,vedi come verrà rispettata la
    norma…..e poi altroché se ci saranno le pattuglie,e’ un modo per migliorare una situazione estrema e al tempo stesso per far cassa…..comunque staremo a vedere….!!!!

  • Italo

    Tutto bene ma servono i controlli per far rispettare la legge! Vedremo se ci saranno o se ci saranno, come al solito, figli e figliastri

  • cesare

    qndi secondo voi è giusto VIETARE di bere una birra x strada anche ad una persona civile e educata che ha il rispetto x le altre persone e nn lascia bottiglie in giro? è giusto che x colpa di gente ignorante anche le persone “normali” nn possano godersi una birretta all’aria aperta?
    mi sembra una scorciatoia inutile di un comune incompetente che nn riesce a educare i propri cittadini cn un controllo adeguato e organizzato.

  • Ploiu

    Questa città mi fa sempre più schifo, chi diavolo credono di essere Londra per dio?

  • lillo

    PROSIT

  • Lorenzo

    direi che è geniale! Ahaha la gente si ubriaca dentro ed esce fuor in strada, qual’è la differenza?
    Non ha letteralmente senso quest’ordinanza!

  • Cinico

    che fenomeni gli amministratori comunali! … si si facciamo come negli USA che mettono la bottiglia di birra o superalcolico in una busta di carta per non farla vedere per eludere la legge.

  • wuwu

    il danno e poi la beffa. Dopo mesi e mesi di lamentele da parte dei residenti della zona pub, il GOMUNE emette queste ordinanze il TRENTUNO AGOSTO! alla fine dei giochi, alla fine delle calde serate estive. Ripetiamo tutti insieme: IO VIVO A LATINA, DOVE VENGO PRESO IN GIRO OGNI GIORNO, DOVE NON HO UN SERVIZIO, DOVE IL COMUNE NON STA MAI DALLA PARTE DEGLI ONESTI, DOVE I RAGAZZINI POSSONO BERE E FARSI CANNE AD OGNI ORA DEL GIORNO E DELLA NOTTE, DOVE CHI HA UN SUV PUO’ PARCHEGGIARE IN CURVA E NEI POSTI DEI DISABILI..AMEN! volevo aggiungerci anche DOVE LE CASE POPOLARI LE DANNO AI DI SILVIO invece che ai poveri cristi che VERAMENTE non sanno dove sbattere la testa…ahhhh DI GIORGI, SCISCIONE…ahhhh

  • disincantato

    La più pazzesca delle ipocrisie, l’alzaimer colpisce con frequenza, comunque l’ozio e la libertà come stile di vita. Trapoco sarà obbligatorio per il prozac, poi forse d’accordo con Putin, i Siberia e Mongolia a scavare pietre. Fannulloni. In fondo gli ubriaconi, sono manteccatti, feccia. Non devi più bere, pensare, sognare, devi solo lavorare, e in silenzio, e non prendere nemmeno la giusta paga, ti devi accontentare, cretino c’è la crisi. E’ vero adesso governano i nipoti di nonno benito. Stiamo rimpiangendo Finestra, Zaccheo e De Monaco, pazzesco….

  • BASTIAN CONTRARIO

    Ma se ancora non fanno rispettare la vecchia ordinanza che vietava di bere l’acol in Piazza Santa Maria Goretti…..ma di cosa stiamo parlando?? Ancora stranieri e ubriaconi con la piazza recintata nella più totale indifferenza dei tutori della legge che passano di corsa per andare a bere il caffè a Via Villafranca o a Via dei Volsci…VERGOGNA!!!

  • Paris

    Mi piacerebbe leggere l’ordinanza prima di fare qualsiasi commento.
    Redazione si può richiederla all’ufficio stampa del sindaco?.

  • osservatore

    Parole .parole, parole, così diceva una famosa canzone di 40 anni fa (Mina).
    Oggi dopo 4 generazioni vogliono darci da ” bere na birretttta d’ordinanza ” .
    La città dei non ubriaconi, non proprietari di Suv o Ferrari varie, che non si fa vedere in locali da ” evasori ” non beve la ” notizia dal comune”.
    Ci piacerebbe conoscere i risultati reali dei controlli del 3° turno della Polizia Municipale, espressamente nella zona pub. Visti due o tre volte in tutta l’estate
    ” Controlli ” = dubbi.
    Comune se segui questo sito , rispondi con nota ufficiale e dati da smentire quanto appena descritto: Ometti qualche contravvenzione al C.d.S. dopo gli articoli di stampa.

  • libero pensiero

    Se si è arrivati alla ordinanza, si deve dedurre che la precedente ( vietato asportare al di fuori dei locali bottiglie di vetro, vietato ” ubriacare i minori di anni 16 ” etc-etc. non è stata rispettata “. Non risultano comunicati stampa della Municipale o Comune ( Ufficio commercio o Ambiente ) sulla chiusura di locali o quantomeno sanzioni a persone fisiche .
    Comunicheremo questi nostri dubbi al sito amico ” http://WWW.ATTENTIAL RESIDENTE.IT. visto che controlla che i controllori controllino…..

  • mariavittoria

    L’unica alternativa e’ quella di unirvi al popolo rumeno e consumare in loro compagnia bevande alcooliche nei loro quartieri popolari,sempre che vi accentino!!!!

  • Fabrizio

    E’ una vita che in molti paesi hanno questa legge e non mi pare si lamenti qualcuno. Come al solito sempre pronti a lamentarsi ma mai a muovere un dito per far andare bene le cose prima. Certe leggi gli italiani se le meritano.
    Vi preoccupa il fatto che non possano vedervi?? Dovete mettervi in testa che, di con chi siete, cosa fate e come lo fate, non importa a nessuno. Get a LIFE!!!!

  • LELLA

    Anche Roma ha fatto divieti simili,ma la situazione va sempre più peggiorando.Ci vuole la certezza della pena……..ma essendo l’Italia il paese delle banane,di quale pena parliamo?e i controlli?è facile vietare……..

  • Picchio

    A Frabrì fatte capì, so nu poco gnurante.

  • Fabio

    BRAVI, per una strada della città proibite l’alcol in tutta la città!
    Chi fà paragoni con l’estero è più cretino di chi ha emesso l’ordinanza. Non basta dire “Come in Irlanda”: MOTIVATE.
    Mi spiego: ho vissuto in Spagna, il problema “alcol nelle strade” è MOOOOOLTOOO PIÙ DIFFUSO del problema latinense. Ok, quindi è stata emessa una ordinanza dove si vieta l’uso di alcol in strada, ma NON OVUNQUE (proibizionismo puro)!!
    Più intelligentemente, sono state individuate delle zone SICURE dove i ragazzi possono riunirsi, bere e UDITE UDITE
    >>> IN TUTTA SICUREZZA <<<
    perchè la polizia vigila facilmente una zona ristretta della città.
    Ora torniamo a Latina; visto che il comune non ha individuato questa zona punto di ritrovo per i giovani, il caso ha voluto che fosse via neghelli. PERFETTO! non ci sono voluti INGEGNERI CIVILI, GENI COMUNALI ruba soldi, ci ha pensato il caso.
    L'UNICA COSA CHE IL COMUNE DEVE FARE È TUTELARE E FAR RISPETTARE LE REGOLE IN QUELLA ZONA per il bene di tutti i residenti.
    Se è stato detto che i pub alle 2 devono chiudere, a quell'ora devono chiudere! Se è detto che per strada non si deve usare musica, non si deve usare musica!
    Se qualcuno esagera con le grida, gli viene chiesto di stare tranquillo!
    Se qualcuno accende risse, viene arrestato!
    In questo modo i residenti vengono tutelati. E non venissero a dire che loro vogliono silenzio già alle 11 perchè altrimenti IO VOGLIO LA PULIZIA DELLE STRADE SOTTO CASA MIA TUTTI I GIORNI, VOGLIO I CASSONETTI DELLA DIFFERENZIATA SULLA STRADA DI CASA e non solo dentro la circonvallazione…e cosi ognuno potrebbe richiedere i suoi diritti.

    COME?
    4 POLIZIOTTI FERMI LÌ, magari anche giovani, 2 a inizio via neghelli, 2 alla fine.

    PROBLEMA RISOLTO

    CHI dice come in Irlanda, come in Inghilterra come di su come di giù, OMETTE CHE I RAGAZZI DI QUEI PAESI RISPETTANO E TEMONO LA POLIZIA, CHE NON APPENA SI FÀ LA PIPI FUORI DAL VASETTO SANNO FAR RISPETTARE LA LEGGE.

  • tantè

    X Fabio,

    Hai ragione su tutto!! Il problema è che negli altri paesi europei come la Germania di cui ho un esperienza diretta, se capitano le cose che succedono alla via dei PUB la polizia tedesca prima si diverte a fare lancio del sacco dentro un furgone nudo, così mentre vanno al comando fanno fare un pò di tagatà!!, poi danno il resto al comando con notte al fresco! Ti risultà che in Italia sia possibile??
    In Slovenia nazione di grandi bevitori, hanno TOLLERANZA ZERO per l’alcol, sia alla guida di automezzi che udite! udite! sulle bici! A PIEDI!! chi viene beccato alla guida con tasso alcolemico E’ PENALE CON RITIRO DELLA PATENTE A VITA!!
    Infatti gli sloveni bevono tre volte noi e hanno infiniti incidenti in meno di noi.

  • sda

    l’ipocrisia latinense, al centro della strada non posso bere, al tavolo sul marciapiede si, che differenza c’è? Mezzo metro!

    Buffoni.

    Gli altri paesi del mondo lo fanno? E chi se ne frega degli altri, siamo in italia, viva le nostre tradizioni e le nostre abitudini.

  • trandafilo

    ieri sera ho visto un tipo che beveva un chinotto di nascosto: è stato difficile convincerlo che non aveva niente da temere, è scappato come un pazzo !!

  • Ploiu

    Sarà stato un fan degli Skiantos

  • Cinico

    quando leggo di queste iniziative dell’amministrazione comunale penso all’assessore Palmiro Cangini .

    http://www.youtube.com/watch?v=TgQpqcMzVHs

  • Quantum

    @ Cinico, tu ci scherzi ma il livello è quello purtroppo, l’unica differenza è la comicità di P. Cevoli perchè gli assessori veri sono una tragedia.

MandarinoAdv Post.