Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Aprilia, litiga con il figlio di 34 anni e lo uccide

Lo ha colpito con due colpi di fucile al termine dell’ennesima lite, mentre il figlio lasciava la loro villetta di via Perugia.

Fabrizio Fraccaroli, 34 anni, è stato raggiunto da due proiettili mentre era nel giardino, due colpi sparati da suo padre, Pietro, 70 anni. Erano circa le 22,30 quando si è consumata la tragedia in famiglia, ad Aprilia, dove in meno di una settimana si è consumato il secondo omicidio.

E’ successo tutto al termine una furibonda lite, l’ennesima, tra i due, sembrerebbe che i rapporti fossero tesi da tempo.  Diversi anni fa, infatti, Fabrizio era stato denunciato per maltrattamenti nei confronti dei suoi genitori.

Sul terribile episodio stanno lavorando i carabinieri del comando territoriale di Aprilia, coordinati dal sostituto procuratore Eleonora Tortora. La vittima viveva con i suoi genitori, insieme alla moglie e alla figlia piccola.

Dopo gli spari il figlio si è accasciato a terra ed è morto dopo pochi minuti, prima ancora che arrivassero i soccorsi. I vicini di casa, allarmati dagli spari, hanno subito chiamato i carabinieri, ma all’arrivo dei militari e dei soccorsi del 118 il giovane era già morto. All’arrivo dei carabinieri del reparto territoriale di Aprilia, Pietro Fraccaroli è stato arrestato e condotto in caserma.

La vittima era stata arrestata a gennaio per maltrattamenti, rapina e lesioni nei confronti dei genitori. I dissidi tra
loro andavano avanti da tempo. Ieri al culmine dell’ennesima lite il padre ha imbracciato il fucile calibro 12, che deteneva regolarmente, e ha sparato. A chiamare i carabinieri è stata la madre, che era in casa al momento dell’omicidio.

Comments

comments

  • Ben-ito

    Una disgrazia immane, non riesco a pensare a come si sente il padre. In casi come questi non ci sono parole

  • E.

    ” Diversi anni fa, infatti, Fabrizio era stato denunciato per maltrattamenti nei confronti dei suoi genitori.”
    Qualcuno ha qualche dettaglio in più? Così si capisce che come al solito la legge non interviene fino a che non succede l’innevitabile…

  • Giggi

    La cocaina e’ na brutta bestia ol padre dopi anni nn ce l’ha fatta + neanche 1 anno fa fabrizio gli aveva menato pesantemente

  • Luchino

    la disperazione, spesso, ci spinge a fare questi gesti. C’è anche gente, nella stessa situazione di questo padre, che si è addirittura suicidata. Sinceramente, il primo commento a caldo, dopo aver letto la notizia, è stato: “ha fatto bene a sparargli”.

  • unAmico

    Mi rattrista la sua morte….quasi di più le sentenze SPUTATE a caldo da chi non conosce, da chi fa questo di “mestiere” qui dentro, x scampare alla frustrazione di una vita grama
    Sarebbe bastato un pò di silenzio e riflettere sul dolore, lo squarcio dell’anima di quel papà…..x TACERE RISPETTOSAMENTE. Invece iù di sentenze, in modo aperto ed in modo velato. vedi E. …ma anche per questo ci vuole coraggio. E. non è da tutti

  • Alix

    Ora deve essere condannato il giudice che ha dato gli arresti domiciliari a quel ragazzo pur sapendo che percuoteva ripetutamente i genitori

  • sergio

    a tutti quelli che hanno sputato sentenze senza conoscere la xsona siete disumani sia nei confronti di fabrizio e la famiglia fate pena tacete!!!!

  • greg

    @sergio….”fate pena” si hai detto bene, fanno pena, sono tristi. E poi sono sempre gli stessi se ci fai caso…su ogni notizia subito polemizzano, cercano subito il colpevole, subito urlano al complotto Gente frustrata insoddisfatta della propria vita. Avessero il buon senso almeno di tacere per qualche ora.
    CONDOGLIANZE ALLA FAMIGLIA.

  • disincantato

    Quando si è su un social network, si deve accettare le regole, nel bene e nel male. Non si può definire penosi che scrive. La libertà di stampa contempla il rispetto, finche si scrivono e si leggono messaggi corretti e non offensivi. Poi con rispetto, chi è ha casa del padre, oppure dei parenti, che commenti fà, di tutti i tipi e di tutte le opinioni. E’ chiaro che è una disgrazia ed è un fatto di cronaca, come tale è riportato dai mass media. Volenti o non volenti questa è la vita.

  • Em

    Si sentono sempre brutte notizie da Aprilia…

  • Markus

    Fabrizio, lo conoscevo seppure non eravamo amici. Non potevo pensare ci fossero questi forti attriti in casa :(

  • homer

    ad imporsi con la violenza prima o poi si incontra qualcuno o esasperato, o più matto o più violento.stavolta è stato il padre, magari gli sarebbe successo ad un semaforo con uno sconosciuto.è pieno di gente che ha sempre voglia di litigare, beh se ogni tanto qualcuno di questi le prende o ci rimane si può dire solo che ce lo saremmo aspettato.

  • Paolo

    Aprilia è la città più bella e tranquilla del mondo, un pò alla volta stanno eliminandosi i violenti, conoscere le persone non serve Markus, ma importante è che sene vadino da Aprilia, e per la cronaca Aprilia non è un dormitorio vai a Pomezia e poi vedi la differenza. In alcune zone di Aprilia è proprio bello stare è pulito, ordinato e vivibile.
    Forse voi altri non conoscete abbastanza APRILIA, il paese più bello del mondo.

  • Luca

    Si sono d’accordo con Paolo, Aprilia è città bellissima, soprattutto Aprilia Nord, è fantastica col parco Friuli sempre in ordine e quella via delle regioni curatissima, non conoscevo questo persone, mi dispiace, ma Paolo ha ragione non basta coscere la gente, tutti possono avere degli scheletri nascosti. Bravo Paolo!

  • Luca

    Ho scritto talmente veloce neanche mene sono accorto delle parole sbagliate, scusate !-)

  • Manuela

    E’ vero Aprilia Nord è la migliore zona di Aprilia abito li, è curata, tranquilla e signorile. Conccordo con quello che dice Paolo e Luca, ciao a tutti.

  • Francesca

    Si è vero anch’io vivo li e non è un dormitorio, come dice Marcus, che forse abita ai quartieri europa o zona mercato li forse non c’è nulla!
    Aprilia nord è meglio perfino del centro, amo Aprilia.

  • Feccia

    Luca-Paolo-Manuela….3 account, stessa persona…stesso problema di autostima eh

  • Francesca

    Feccia, ma che feccia dici, tu parli di autostima e ti fai chiamare FECCIA?

  • italo

    frek era un mio amico e non voglio e non posso giudicare o commentare questo casino ma a tutti quelli che non lo conoscevano fatevi i XXX vostri e rispetto e condoglianze x la famiglia e sopratutto tanto coraggio al papa’ x andare avanti ciao frek

  • Peppe Calicchio

    Aprilia purtroppo e’ da quarantanni in testa alle peggiori classifiche (basta guardare le statistiche), e i motivi sono ben noti e riguardano solo parzialmente gli ultimi arrivi prevalentamente dalla periferia Romana degradat, non certo “strati sociali” benestanti e culturalmente preparati.
    Con queste premesse Latina, che è in una “morsa” tra camorra dal sud e degrado del nord, non puo’ che peggiorare come infatti avviene (a piccoli passi) ogni giorno, per non parlare dell’impatto degli altri fattori economici e sociali. Scappate se potete altrimenti attrezzatevi al nuovo Bronx italiano!

  • al

    Storia, tutto comincia dagli anni 60/70, il governo invia per reintegrare i mafiosi e camorristi E… dalla Sardegna…. – in zone vergini, come aprilia pomezia torre san lorenzo, Ardea Vedi (((Liggio, Caltagirone, Spada ecc. ))) e Molte altre città del NORD. Costoro non si sono integrati ma hanno formato, come sapevano fare, nuove cosche delinqunziali con il progresso più moderne
    . Il problema era e resta sempre causato dai POLITICI.

  • Francesca

    Comunque Aprilia Nord è una bella zona, mi piace vivere in un paese migliore d’Italia, le classifiche parlano che Aprilia è statato l’unico paese del centro sud ad essere amministrato come si deve, infatti ha un’avanzo di soldi pubblici di 970.000 mila euro. Grande, grazie al sindaco Domenico D’alessio stiamo in prima classifica come miglior paese del centro sud. Alla faccia di chi abita in periferia thiè!!!!!!!

MandarinoAdv Post.