Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Tribunale, Cassino scippa Gaeta: Latina sconfitta da Frosinone

Il tribunale di Gaeta sarà accorpato a Cassino. La decisione del Governo arriva come un ciclone su Latina che perde un importante pezzo del circondario giudiziario: 9 comuni del Sud Pontino, comprese le isole. «Come al solito la squadra di Latina non ha neanche giocato questa partita. Al contrario di Frosinone». Giovanni Malinconico, presidente dell’Ordine degli avvocati di Latina, commenta così sul Messaggero la decisione.

L’accorpamento di Gaeta, e quindi dell’intero Sud Pontino, al tribunale di Cassino è una sconfitta pesante per Latina. Suona, in effetti, come un preludio all’accorpamento della provincia di Latina a quella ciociara.  «In effetti sembra davvero così – commenta Malinconico – siamo di fronte a un fatto di una gravità estrema. La politica di Latina è rimasta a guardare, mentre Cassino si è mossa con sistematicità ed efficacia. Abbiamo trovato tracce della loro azione in ogni ambito. Loro hanno vinto una battaglia che noi non abbiamo neanche giocato perché a Latina non esiste neppure una squadra da mettere in campo».

Eppure gli avvocati avevano sollecitato un impegno politico per evitare la soppressione di Terracina e Gaeta. E ora è accaduto di peggio: Terracina è stata soppressa e Gaeta accorpata a Cassino. «Questo significa – aggiunge Malinconico al Messaggero – che il tribunale di Latina perde moltissima importanza, il nostro territorio perde valore. Pensiamo alle attività economiche, ai professionisti, alle cause che saranno spostate a Cassino, ai disagi degli utenti e degli avvocati… Un danno incredibilmente sottovalutato dalla classe politica. E a pagarne le conseguenze saranno tutti i cittadini pontini. Paradossalmente per Latina sarebbe stato meglio se fossero state soppresse sia Terracina che Gaeta, almeno non avremmo perso un territorio così importante come il Sud Pontino».

«Ciò che dispiace molto – commenta ancora Malinconico – è il fatto che questa situazione poteva essere evitata, così come accadrà per altre sezioni staccate italiane. Però è chiaro che se nessuno si muove in maniera concreta i risultati non arrivano. Credo che siamo di fronte a una delle più sonore sconfitte della classe politica locale».

IL NUOVO ASSETTO. Nove i comuni del sud pontino che andranno ad agganciarsi a Cassino nel giro di un anno e mezzo e sono: Gaeta, Castelforte, Formia, Itri, Minturno, Santi Cosma e Damiano, Spigno Saturnia, oltre alle isole pontine, Ponza e Ventotene.
Si avrà, dunque, una grande giurisdizione del sud Lazio, con 54 comuni della Provincia di Frosinone, 5 della provincia di Caserta e 9 della provincia di Latina. Al Tribunale di Cassino arriveranno i magistrati che sono a Sora e i togati che sono a Gaeta, con un potenziamento di almeno sei magistrati. Il palazzo di giustizia che raccoglierà un bacino d’utenza di 68 comuni, per un totale di oltre 400 mila abitanti (la delega ne prevedeva 370 mila), e con un carico di giudizi, penali e civili, di circa 25 mila fascicoli.

Comments

comments

  • BASTIAN CONTRARIO

    ..Ormai è provincia di Frosinone..e ancora state pensand..forse si…o … forse no…ma intanto una cosa è certa..è la fine del Granducato di Fazzonia!!!!

MandarinoAdv Post.