Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Spari a Zof e fuitina, Di Silvio condannati

Sono stati condannati per il tentato omicidio di Alessandro Zof, colpito da tre proiettili il sette aprile del 2010 sotto una palazzina delle Gescal, in via Galvaligi: tredici anni per Christian Liuzzi, considerato l’esecutore materiale dell’agguato e dodici anni e sei mesi per Pupetto Ferdinando Di Silvio. La sentenza è stata emessa oggi dal collegio penale del tribunale di Latina, presieduto dal giudice Lucia Aielli.

Nel corso della requisitoria di venerdì il pubblico ministero Marco Giancristofaro aveva chiesto sedici anni per Liuzzi e undici per il giovane rom. Altre quattro condanne sono state emesse nell’ambito dello stesso processo, relative al filone d’indagine della sparatoria di via Epitaffio, avvenuta in seguito alla fuitina d’amore di due ragazzini rom, appartenenti a famiglie legate da parentela ma in rivalità. Sette anni per Ferdinando Ciarelli, Armando Di Silvio, e suo figlio Giuseppe Pasquale, cinque anni per l’altro figlio Samuele.

Comments

comments

  • +rum-rom

    continuate così nn fermatevi distruggetegli la loro esistenza sono gente che fa solo del male……complimenti alla squadra mobile,e al dottore giancristofaro,che sono 2 anni che sta facendo un ottimo lavoro,grazie mille

  • fabio

    quella villona vicino al tabaccaio a campo boario non me convince ce sta sempre movimento strano controllate forze dell’ordine..

  • Il Barone Stockhausen

    speriamo che i prossimi gradi di giudizio siano altrettanto afflittivi…

  • benedetto

    una canzone per questo tipo di gente! GIANNI CELESTE LA CELLA PER NON DIMENTICARE :
    I giorni sono lunghi
    rinchiusi n’ta sta cella
    Gli amici sono tanti
    ca piensano a cagna
    I ca sugnu cumm’a iss’
    cerco nun li fare pensa
    cantanno i canzunciell pe fall rallegra
    dinta ‘sta cella nun ci voglio sta
    pensanno a prima c’aggia a rimedia
    sentanno tutt’ chist’ infamita
    e ij me facc na risat a facc vostre eheheh

MandarinoAdv Post.