Website Security Test
Banner Bodema – TOP

La foto/Batterie di auto abbandonate accanto al canale

Questa foto è stata scattata sotto al ponte del Gionchetto. Si vedono chiaramente alcune batterie di auto abbandonate.

La foto è stata pubblicata su Facebook per denunciare i gravi rischi di inquinamento: “Mentre si cercano i fusti di rifiuti tossici nella discarica – scrive l’autore dello scatto – i nostri agricoltori prelevano l’acqua dal canale delle Acque Medie per innaffiare le verdure che fate mangiare ai vostri bambini, peccato che sotto un ponte del Gionchetto diverse batterie di auto versano il loro liquido altamente velenoso nel canale… e la gente muore di tumore e si chiede ancora perché!”.

Denunciare sul web queste situazioni è un gesto di civiltà, servirà a qualcosa?

Comments

comments

  • BASTIAN CONTRARIO

    Possiamo denunciare ciò che vogliamo..ma sembra che la situazione non cambia: che fine ha fatto la tanto annunciata Vigilanza Ambientale? Il Vice Sindaco Assessore all’Ambiente ha fatto il pavone su questa cosa ..ed invece? Batterie nei canali, il centro invaso dai rifiuti dei ristoratori dove vanno a mangiare Lorsignori, che gettano ogni cosa senza tenere conto dei giorni di raccolta e degli specifici cassonetti:VERGOGNA!!!

  • alceste

    Forse qualcuno dll’Enel può sapere a cosa servono quei tre cilindri affiancati… a me non sembrano una batteria.

  • comunista

    Sono tutte batterie al piombo riempite di acido solforico , qulle batterie le buttano i nomadi che raccolgono i rottami di ferro perchè nei centri di raccolta se non sei autorizzato certi rifiuti non li puoi conferire e non li puoi trasportare pena sequestro del mezzo e denuncia penale. voi direte ma dove le prendono ? presto detto: se un elettrauto sostituisce delle batterie a delle auto ma non le fattura non può registrarle sul registro di carico e scarico dei rifiuti allora scendono a compromessi con questi signori che poi le gettano dove capita.

  • comunista

    La verità mesà che a qualcuno fa male

  • cinico

    ma si che cosa vi importa, fino a quando non succederà l’irreparabile va tutto bene.

  • alceste

    Grazie per i commenti negativi.

    Avevo scritto: “Forse qualcuno dll’Enel può sapere a cosa servono quei tre cilindri affiancati… a me non sembrano una batteria”.

    Ripeto. I tre cilindroni affiancati mi sembrano grossi condensatori che forse potevano servire per “ingannare” i vecchi contatori. O no?

  • Obiettivo sulla città

    la foto l’ho scattata io.
    Sembra che il gruppo di persone che vivono sotto il ponte utilizzi queste batterie per alimentare le luci e, una volta esaurite le lasciano sulla riva del canale, trascurando la possibilità che il liquido che si riversa nel canale può provocare un vero e proprio disastro ambientale.

    Mentre autorità competenti al controllo ed al monitoraggio sono nei loro uffici con l’aria condizionata il nostro territorio viene devastato tranquillamente.

  • comunista

    PER ALESSANDRO Caro alessandro un’elettrauto non può smaltire tutte le batterie che vuole , per questo esistono i registri di carico e scarico dei rifiuti , le batterie non fatturate non possono essere smaltite legalmente , perchè se ne hai in carico 5 ma ne smaltisci 10 vuol dire che non sei in regola con il fisco e gli elettrauti queste cose le sanno bene , alla finanza basta fare un controllo incrociato tra fatture e formulari di smaltimento per capire se evadi o no , molto semplice dimmi quanti rifiuti smaltisci e di dico quanto guadagni.

MandarinoAdv Post.