Website Security Test
Banner Bodema – TOP

L’Avis lancia l’allarme sulla carenza sangue

Con l’approssimarsi della stagione estiva scatta per l’Avis “l’allarme rosso” e Massimiliano Bellizia, presidente della Comunale di Latina, non perde l’occasione per evidenziare questa problematica.  “Con l’arrivo della bella stagione la gente parte, le donazioni diminuiscono ma sulla nostra costa aumentano le presenze, il traffico e, purtroppo,  anche le vittime degli incidenti stradali. E tutto questo mette in crisi il sistema”.

Oltre quindi ai ripetuti appelli alla donazione estiva, che l’Avis di Latina ha sintetizzato in un efficacie slogan “ Prima di partire per le vacanze…passa all’Avis!!” , è stato deciso, dal 1 giugno, di anticipare alle 7.30 l’orario di inizio dei prelievi in modo da permettere un migliore afflusso delle persone e venire incontro alle necessita’ di sangue richieste dagli ospedali della Regione.

Una realtà comunale, quella di Latina, che conta circa 7000 iscritti, dei quali oltre 5000 donatori effettivi, con quattro centri di raccolta (Latina Via Matteotti, Latina Scalo, Borgo Sabotino, Borgo Podgora ) ed una autoemoteca che arriva laddove viene richiesta per donazioni straordinarie, con una raccolta nel 2011 di ha raggiunto le 6500 sacche di sangue e che da due anni può contare anche sulla raccolta tramite aferesi. Un lavoro paziente e certosino sul territorio che vede impegnati costantemente i volontari in diversi progetti, tra i quali spicca il Progetto Scuola grazie al quale la presenza dell’Avis e della sua idea di solidarietà attiva, sta facendo breccia in molte scuole superiori di Latina.

Quest’anno poi si sono appena conclusi i festeggiamenti del 55° compleanno della sezione comunale “ Una giornata memorabile” sottolinea Bellizia” che ha visto presenti alla nostra festa tantissime persone, le autorità cittadine nonché il Presidente Nazionale dell’Avis Vincenzo Saturni”.

Segno questo della considerazione e dell’affetto che l’Associazione riceve in Città ogni qualvolta organizza momenti pubblici e chiama le persone a partecipare all’evento. Come accaduto ad esempio lo scorso aprile in occasione del gemellaggio con il Gruppo Alpini  e Donatori di sangue “S. Michele” di Bassano del Grappa, quando tantissimi latinensi si sono stretti intorno alle penne nere ed all’associazione, in una testimonianza di vicinanza per il lavoro che tanti donatori ogni giorno fanno per rispondere alla perenne  carenza di sangue che assilla il nostro Paese.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.