Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Comune di Latina, il cambio di residenza è più semplice

Novità a partire da oggi relativamente alla richiesta di residenza. Lo comunica l’assessore Gianluca Di Cocco relativamente alla data di entrata in vigore (dell’articolo 5) del Decreto Semplificazioni.

“I cittadini – si legge in una nota del Comune – potranno presentare le istanze di residenza con una semplice dichiarazione, recandosi nei nostri uffici oppure trasmettendola via raccomandata, fax, email o posta elettronica certificata, completa di tutte le firme e i documenti richiesti. L’Ufficio Anagrafe, se l’istanza è completa dei dati obbligatori, provvede a registrare la residenza entro 2 giorni lavorativi, trascorsi i quali i cittadini possono ottenere i certificati di residenza e di stato di famiglia nei limiti dei dati documentati. Il cittadino sarà dunque iscritto “in tempo reale” e la fase di accertamento dei requisiti da parte dell’Ufficio Anagrafe, verrà eseguita nei 45 giorni successivi alla dichiarazione. Se la dichiarazione del cittadino si rivela non corrispondente al vero, oppure la documentazione richiesta non è conforme alla legge, l’Ufficiale d’Anagrafe provvede, previo preavviso, ad annullare l’iscrizione anagrafica. In questo caso, la legge prevede l’obbligatorietà
della segnalazione all’autorità di pubblica sicurezza nonché ovviamente la decadenza dai benefici ottenuti. In caso di residenza “annullata”, sarà automaticamente ripristinata la posizione precedente: nel caso di immigrazione da altro Comune, il cittadino verrà dunque reiscritto dal precedente Comune. Per tutte le informazioni dettagliate si rimanda alle apposite schede nella sezione Guida ai servizi del Comune di Latina www.comune.latina.it”.

Comments

comments

  • BASTIAN CONTRARIO

    Questa è l’ultima barzelletta di Di Cocco…Stupenda!!…Ma avete mai visto un Vigile Urbano verificare i cambi di residenza da un indirizzo all’all’altro all’interno della città di Latina?? Io ..mai!! Forse è per questo che ci ritroviamo il Nicolosi pieno di Feccia e sennza nessun controllo….ma si vada lì a verificare le residenze e gli occupanti, gli inquilini e i proprietari, senza fare altra demagogia!!!VERGOGNA!!!!

  • mariantonietta

    PERCHE’ IL COMUNE NON VERIFICA TUTTI QUELLI CHE RISULTANO CONIUGI SEPARATI E INVECE CONTINUANO A VIVERE INSIEME?PRENDENDO PER IL NASO TUTTI COLORO CHE PAGANO LE TASSE.COSTORO (I FINTI SEPARATI) ADOTTANO QUESTO SISTEMA PER POTER GODERE DI AGEVOLAZIONI CHE SPETTANO A COLORO CHE SONO INDIGENTI.E’ UNA VERGOGNA IN ITALIA I CONTROLLI NON AVVENGONO.A FARNE LA SPESE SONO I CITTADINI ONESTI CHE CONTINUANO A PAGARE LE TASSE.

MandarinoAdv Post.