Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Prestitempo: “A Latina cresce il credito al consumo”

Santori Banner estate 2018

Segnali di ripresa per il credito al consumo in provincia di Latina con le erogazioni (1,3 miliardi di euro) che a fine settembre 2011 sono in crescita del 2,10% rispetto a marzo dello stesso anno. A darne notizia è Prestitempo, divisione del Gruppo Deutsche Bank specializzata nel credito alle famiglie.

La ripresa del credito al consumo ha riguardato tutte le province laziali. Frosinone (+3,15% e 1,15 miliardi di euro), Rieti (+2,85% e 341 milioni di euro) e Roma (+2,72% e 9,5 miliardi di euro) sono le province a maggiore crescita. In aumento le erogazioni anche a Viterbo (+1,56% e 623 milioni di euro). (Fonte database Bankitalia)

Prestitempo nel 2011 ha registrato, in controtendenza rispetto al mercato sceso dell’1,7%, un aumento nelle
nuove erogazioni di circa il 2. In particolare, nel Lazio il
trend è stato particolarmente positivo con nuove erogazioni per circa 320 milioni di euro (di cui 223 milioni in provincia di Roma, 32 a Latina, 30 a Frosinone, 17 a Viterbo e 14 a Rieti).

Commenti

commenti

  • Filippo

    Non la vedrei proprio come un segnale incoraggiante… tranne per le agenzie di prestito ovviamente. Il prestito al consumo aumenta storicamente durante i periodi di magra, perchè equivale a comprare cose con soldi che non si hanno. Per questo molti italiani (sprovveduti) fanno prestiti per ripagare prestiti, instaurando un circolo vizioso molto pericoloso. Lì per lì sembra che neanche paghi le cose, poi però quando le rate si accumulano….
    Inoltre mi sembra un’ignobile marchetta di Prestitempo, che descrive anche il suo prodotto db contocarta… mah…

  • lupino buzzo

    pessimo segnale, molti non sanno che gli interessi sui mini-prestiti arrivano anche al 25% annuo, forse conviene andare da qualche ciarelli…..

  • pazzatoio

    perfettamente daccordo con entrambe…. mettiamoco pure che ste finanziarie oramai pur di fare numero fanno prestiti senza nemmeno chiedere piu garanzie… delle volte non vogliono nemmeno piu la busta paga… a protestati disoccupati e quant’altro….

  • ugo

    Ci credo, non abbiamo più un soldo! Altro che segnale positivo!
    Dobbiamo metterci a rate pure per fare la spesa tra un po’!

MandarinoAdv Post.