Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Iva sulla Tia, Cirilli: “Chiarezza sui rimborsi”

“Alla luce della sentenza della Corte di Cassazione, che ha sancito definitivamente l’illegittimità delle decisioni del governo sull’inserimento dell’Iva nella TIA, ora occorre subito costruire un percorso che preveda con la massima chiarezza forme, termini e modalità per i rimborsi ai cittadini. Già oggi richiederemo la convocazione della commissione bilancio”.

E’ quanto affermano i componenti del gruppo consiliare de L’Altra Faccia della Politica, Progetto per Latina Fabio Cirilli e Corrado Lucantonio. La sentenza della Corte di Cassazione rende giustizia ai cittadini, ma restano ora gli interrogativi su come dovrà essere rimborsata, considerato che l’Iva versata alla Latina Ambiente è stata poi girata nelle casse dello Stato.

“Gli Enti locali di tutta Italia sono stati spettatori in questa vicenda in attesa di capire se le decisioni del governo e dell’agenzia dell’entrata fossero legittime o meno. Ora che l’errore è stato riconosciuto, l’amministrazione comunale deve attivarsi quanto prima per garantire con chiarezza i cittadini sui rimborsi. Gli interrogativi a cui trovare risposte sono molteplici. Intanto è necessario capire a chi dovrà essere richiesto il rimborso Iva, se all’ente gestore, che però per legge ha versato l’iva allo Stato, o, proprio in virtù di ciò, attendere un pronunciamento da parte del Governo sulle modalità di restituzione dell’Iva. L’amministrazione comunale deve attivare tutti i canali possibili per capire cosa il Governo intende fare. Il Governo deve dare risposte chiare in tempi celeri per evitare disagi e incomprensioni e mettere in difficoltà i cittadini e gli stessi enti locali che non hanno tra l’altro competenza in materia. Dovrà essere il Governo ad emettere norme sul soggetto che sarà tenuto ad effettuare il rimborso o la compensazione e dovrà stabilire se tale rimborso o compensazione dovrà essere effettuata d’ufficio o su istanza, nonché i termini di decadenza per la presentazione dell’eventuale istanza e le modalità di calcolo degli interessi. E’ quindi necessario fare subito chiarezza nel merito di tali questioni, affinché non sia prematuro
da parte dei cittadini – concludono i consigliere de L’Altra faccia della Politica – attivarsi per inoltrare richieste di rimborso. Riteniamo quindi urgente una convocazione della Commissione Bilancio per chiarire tutti gli aspetti della questione alla cittadinanza, già alle prese con il cumulo delle bollette”.

Comments

comments

  • giovannic

    ma volete che co sta fame de sordi qualcuno possa restituirci il maltolto? proviamo invece noi a fare una cosa del genere, vedrete che fine faremo. sono sempre più disgustato per questa massa di incompetenti e menefreghisti che ci governa….. me ne ricorderò al momento del voto. avrete sicuramente il coraggio di venire ad elemosinare il mio voto ma la mia risposta sarà dura e mi auguro che anche gli altri perseguitati come me facciano altrettanto.

  • E.

    Semplice… ha sbagliato Latina Ambiente a carica l’IVA? Mi sembra giusto che ora Latina Ambiente ANTICIPI l’IVA e la RESTITUISCA ai cittadini a cui l’ha SOTRATTA; poi se la vede latina ambiente a farsela rimborsare da chi di dovere.
    Non ho capito perché deve essere sempre il cittadino a pagare per gli ERRORI degli altri!

  • BASTIAN CONTRARIO

    Fabio Cirilli ora fai il pavone e vuoi fare il Don Chisciotte?? Benissimio..ora, visto che sei avvocato, ti nominiamo tutti nostro legale conro la Latina Ambiente e vediamo cosa sai fare….mi sà che sei solo chiacchiere e distintivo…!!!

  • lupino buzzo

    caspita, si è svegliato il Cirilli, ha finalmente capito che invece di costringere i cittadini ad estenuanti ricorsi individuali -con spreco di carta, tempo e raccomandate- è geniale ritenere che questi conti li faccia Latina Ambiente (basta un computer ed un modesto Excel)

MandarinoAdv Post.