Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Carnevale in piazza, sfilata sotto alla pioggia: martedì gran finale

Bambini e mascherine hanno invaso il centro storico di Latina nonostante il freddo pungente e la pioggia, anche per la seconda uscita dei carri allegorici della 31° edizione del Carnevale di Latina.

Per le vie del centro cittadino domenica pomeriggio, sotto l’acqua scrosciante, i giganti di cartapesta hanno cercato di ‘passare indenni tra una goccia e un’altra’.

Una sfilata veloce con Toy Story, La Melevisione, Cenerentola, Omaggio alla Bonifica, la Torre Civica e i Blu Notte in “Latina ama lo sport, lo sport ama Latina”, Biancaneve e i sette nani, Super Mario Bros, omaggio a Venezia con una bella gondola, dalle stalle alle stelle con tanto di navicella spaziale e molti altri.

Sul palco allestito in piazza del Popolo, prima del diluvio si è esibita la giovane cantante Micol Touadi che ha proposto alcuni brani famosi, tra cui un omaggio a Whitney Houston, accompagnata alla chitarra da Simone Colacicchi. Ed ancora grazie allo staff di Non Solo Danza di via del Pantanaccio a Latina dimostrazione di Zumba Fitness e per i nostalgici delle favole un viaggio nel fantastico mondo di Peter Pan e Capitan Uncino. La terza e ultima sfilata si ripeterà martedì 21 febbraio sempre alle ore 15.30.

 

Comments

comments

  • Giuseppe Murini

    Credo sia giusto anche ricordare in occasione del carnevale, che la città di Latina ha la sua maschera ideata dalla Prof. Haidi de David, chiamata Pontinello.
    La maschera, esposta attualmente presso il museo Cambellotti di Latina, veste i colori del confalone della città di Latina ossia il nero littorio e il blu sabaudo; indossa gli scarponi simbolo dei tanti bonificatori venuti nelle paludi pontine in cerca di un lavoro e con la speranza di un futuro più sicuro; in testa il cappello di paglia ricorda la capanna della lestra e le origini contadine degli antichi abitanti prima della bonifica.
    Il suo costume rappresenta perciò la storia di Latina il suo passato e il suo futuro.

    Ma non solo, intorno alla maschera c’è la storia “e la fata creo’ Pontinello”, la commedia “Maschere e Magia” che raccontano come sia nata la Maschera di Pontinello, ed una canzone che riporta in versi e note i sacrifici di coloro di cui Pontinello puo’ essere un autentico simbolo, che partecipando alla bonifica ci hanno regalato questa ridente pianura.

MandarinoAdv Post.