Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Tragedia di Ventotene, chiesti 2 milioni di euro per la morte di Sara

Arriva una tegola sul Comune di Ventotene per la tragedia di Cala Rossano del 2010. In questi giorni è stata notificata sull’isola la citazione civile dei coniugi Panuccio contro il Comune per due milioni di euro a titolo di risarcimento danni per la morte della figlia Sara sotto i massi della falesia venuta giù il 20 aprile 2010.

La richiesta al tribunale civile vale anche per il sindaco pro tempore Geppino Assenso e il suo predecessore Vito Biondo oltre al tecnico comunale resposanbile del settore. Questo nuovo filone giudiziario, dunque, viaggerà separato da quello penale cui è stata appena fissata l’udienza preliminare per il prossimo 24 aprile. Il giudizio civile non è stato scelto invece dai genitori di Francesca Colonnello, l’altra tredicenne studentessa romana deceduta sotto la frana.

Comments

comments

  • Maria

    Pirro trovò la morte colpito da una tegola scagliatagli dalle mura di Argo durante un assedio, Sara e Francesca sono morte anche loro per incuria di chi doveva garantire la sicurezza.
    E’ il minimo che si possa chiedere a chi per soldi non ha guardato in faccia a nessuno.

MandarinoAdv Post.