Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Burocrazia senza cuore: al cimitero vietato abbellire le tombe

Vietato attaccare oggetti decorativi sulla tomba per ricordare un proprio caro defunto. Anche una piccola effige sacra può diventare un problema per l’ottuso regolamento del cimitero di Latina che prevede anche delle multe in caso di trasgressione.

«Siamo privati dal deporre qualunque ornamento di culto e di memoria- racconta una donna che ha perso un figlio da due anni al Messaggero – Anche un semplice ninnolo che non faccia parte degli elementi decorativi in dotazione con le lapidi è causa di ammonimento da parte dei gestori del cimitero». «Abbiamo trovato – prosegue – accanto alla tomba una lettera di convocazione, la nostra colpa è quella di aver abbellito con l’effige di un angioletto il tumulo dove riposa mio figlio. La stessa cosa è successa a tante famiglie, ci chiediamo se è giusto…».

Quando la burocrazia non ha cuore. La società Ipogeo Latina che dal 2009 gestisce i servizi del cimitero urbano si appella alle norme di condotta e comportamento dettate dal Regolamento generale, con deliberazione n°114 del Consiglio comunale in data 22 dicembre 2008. Il tutto in nome di un “decoro” forse esagerato, a danno del ricordo più personale e importante.

Comments

comments

  • ingiustizia

    che mondo di m………… manco da morto non ti lasciano in pace ……

  • Nerone C.

    @ ingiustizia. Mi auguro che non sei quello che ha votato questa amministrazione con a capo il sindaco provvisorio taglia-nastri Di Giorgio. Perchè se è così sei partecipe a questa forma di arroganza di chi gestisce privatamente il cimitero privandovi di questi gesti più elementari.

  • kavalletta

    I politici che abbelliscono con il loro viso imbecille i muri degli edifici della città sono sempre impuniti. Per loro c’è sempre un condono.

  • homer

    io ho mio fratello nel cimitero di Latina, aveva 10 anni quando è deceduto di incidente, non abbiamo mai messo ornamenti da fiera come in molti casi in cui sono tappezzati i muri.La morte ci insegna che siamo tutti uguali, il cimitero dovrebbe essere un luogo puro.Fatevi un giro, fanno a gara a creare monumenti.Io dico la mia: fiori magari una targa, una lettera, una macchinina come ho fatto io, ma non esageriamo, se tutti facessero così il cimitero sembrerebbe appunto una fiera di paese…comprendo i genitori perchè ho visto i miei distrutti dal dolore, ma dovremmo imparare che la morte fa parte appunto della vita e che a volte arriva inaspettata e troppo presto.Arredare una tomba come una cameretta, non vedo a cosa può servire.

  • parascandolo

    la notizia si commenta da sola, invece di togliere vitalizi e pensioni ai delinquenti…….

  • alceste

    Prima o poi toccherà anche al manager della ditta e ai politici -ex sindaco in testa- che hanno votato a favore di questa assurda privatizzazione e regolamento che toglie alla comunità e arricchisce i soliti noti. Non so se ci sarò ancora a vederli, ma temo che loro non pagheranno per gli abbellimenti delle tombe, perchè avranno le Cappelle di Famiglia.

  • Dredd

    l’ignoranza degli amministratori pubblici o privati che siano non conosce limiti.

  • Gigi

    @homer
    Ognuno affronta il dolore a modo suo
    Non siamo tutti uguali sia in vita che in morte
    Se vogliono mettere vaso o altro ai propri cari,le persone devono poter farlo,nel rispetto degli altri ovviamente

  • Gigi

    @homer
    Che fastidio può dare una lapide tappezzata di foto?
    Continuo a non capirti

  • Gigi

    @homer
    Stai estremizzando

MandarinoAdv Post.