Website Security Test
Banner Bodema – TOP

ALPINI, L’ADUNATA COSTERA’ 12 MILIONI. L’ELENCO DELLE SPESE

di MONICA FORLIVESI *

Dodici milioni di euro, è questo l’ammontare delle opere e degli interventi che il Comune ha programmato per l’organizzazione e lo svolgimento dell’82^ adunata nazionale degli alpini. Una cifra da capogiro, ma come ha avuto occasione di ribadire il sindaco Vincenzo Zaccheo, la manifestazione è stata l’occasione per attirare fondi e concentrare gli interventi che sarebbero stati diluiti nei prossimi anni in queste settimane che anticipano l’evento.
Ma vediamo come saranno investiti i fondi.

Prima di tutto, nella delibera approvata in giunta il 7 aprile scorso, a proposito dei finanziamenti viene precisato che la Provincia si è impegnata a stanziare un milione e 80.000 euro, la Regione “un congruo contributo” e il governo nazionale “un sostanzioso contributo per il finanziamento delle diverse iniziative correlate alla manifestazione”. Le cifre non vengono però precisate. Nella delibera viene aggiunto che l’Ana ha richiesto un contributo a parziale copertura delle spese organizzative che ammontano a un milione 862.680 euro e che l’amministrazione si attiverà per conferire “un congruo contributo a sostegno delle spese”.

Dei 12 milioni di euro di investimenti quasi sei sono di competenza del servizio opere pubbliche, si tratta prevalentemente di manutenzione strade e marciapiedi in tutto il centro e non solo, sono interessate anche zone periferiche e ovviamente gli ingressi alla città. Quattro milioni e 600.000 euro sono invece interventi di competenza del servizio Qualità urbana, per lo più si tratta di potature, rasature straordinarie dei prati, riparazione di arredo urbano ma anche l’acquisto di macchine per la potatura e l’irrigazione e l’abbattimento e lo smaltimento delle palme attaccate dal Punteruolo rosso. Insomma nell’elenco della spesa per l’adunata ci è finito davvero un po’ di tutto. Solo per la riqualificazione delle aiuole spartitraffico in buona parte della città è prevista una spesa di un milione e 155.000 euro, per l’intervento di completamento di Parco San Marco e la realizzazione della recinzione 800.000 euro e per l’Oasi di Q4 e Q5 250.000 euro.

Se tutti questi interventi saranno effettuati Latina dovrà dire grazie agli alpini, per una mole così di opere e 12 milioni di spesa con i tempi che corrono sarebbero stati necessari anni di attesa. La città invece, se le promesse saranno mantenute, anche perché i tempi ormai sono strettissimi, avrà tutto nell’arco di una manciata di settimane. (* Fonte: Il Messaggero 15-04-2009).

 

 

Commenti

commenti

MandarinoAdv Post.