Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Forte: “Ecco cosa abbiamo fatto per le famiglie”

Nel corso del 2011, l’assessorato alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio ha investito 60milioni di euro in una serie di interventi strutturali che hanno visto come azione di fine anno il bonus bebe’ di 450 euro per 25mila neonati di famiglie con un reddito annuale, certificato con Isee, al di sotto dei 20mila euro.

Parlando degli interventi complessivi, l’assessore Aldo Forte ha parlato di un “primo piano famiglia della Regione Lazio”, che contiene in primis un’accelerazione dell’iter per nuovi asili nido: sara’ la Regione infatti a finanziare la costruzione di nuove strutture e i Comuni di riferimento dovranno mettere a disposizione terreni gia’ cantierabili. Con questa logica i primi 8 asili in graduatoria dovrebbero essere costruiti in maniera piu’ veloce che in passato”.

“Abbiamo previsto- ha detto Forte- un’assistenza domiciliare alle neomamme e potenzieremo a breve il servizio del telefono rosso, grazie alla collaborazione con il Policlinico Gemelli. Si tratta di un numero che offre sostegno e informazioni utili alle mamme in dolce attesa”. “Sul modello francese- prosegue l’assessore- le stazioni ferroviarie del Lazio, a partire da Roma e Latina, saranno dotate di asili nido, utili ad accogliere i bimbi di chi e’ costretto a spostarsi in treno per un’intera giornata o per poche ore. Realizzeremo un ostello per genitori separati, per coloro che si trovano in difficolta’ economiche durante le prime fasi di una separazione coniugale”. E ancora: “Con un investimento di 6 milioni di euro abbiamo avviato un articolato progetto che vedra’ la creazione 400 tagesmutter, figura professionale che accoglie e provvede ai bimbi altrui presso il proprio domicilio, pensato per le aree sprovviste o carenti di nidi comunali convenzionati. Quest’ultimo progetto in particolare, oltre a supportare le mamme che lavorano, sara’ un’occasione di lavoro per tutte quelle che invece restando in casa potranno occuparsi in modo professionale dei figli altrui oltre che dei propri. La Regione infatti sosterra’ parzialmente le spese di gestione di questo servizio, e le famiglie contribuiranno con soli tre euro l’ora al pagamento della tagesmutter presso cui collocheranno i loro bambini”.

Comments

comments

  • homer

    mi serve la casa per mia madre. pensionata con affitto di 500 e reddito di 7000€…fottetevi voi e i vostri vitalizi….risolvete i problemi degli anziani senza casa…dei giovani e poi parlate…

  • dredd

    si vabbè la favolette di natale ….. il bello che ci sono molti italiani che ci credono ancora.

  • Tony

    Forte tu i problemi no li conosci a latina e prov ci sono persone oneste che no possono mettere il piatto a tavole facciamo qualcosa

  • Grillo Parlante

    E’ bello illudersi, ma chi si vuole far prendere per il culo soltanto, azzardo una cifra ormai il 45% degli italiani sono contro queste razzie autorizzate della Lanzichenecca classe politico-dirigenziale e che non puoi conterstargli personalmente, dato che alzano la voce forti( è il caso di dirlo) delle tessere e dei voti.

  • giovanni

    vi accorgerete che cosa accadrà solo quando vi sarete resi conto del MALE CHE AVETE FATTO IN TUTTI QUESTI ANNI DI SPERPERI, INUTILI PROMESSE, CI AVETE PORTATO AL LASTRICO!!!!
    VERGOGNATEVI, MAI PIU’ VEDRETE IL MIO VOTO INSIEME A TUTTA LA MIA FAMIGLIA, ALMENO ALTRE CINQUE PERSONE IN MENO CHE NON VI DARANNO PIU’ FIDUCIA, ALTRO CHE 40% IN MENO DI ELETTORI, VEDRETE, VEDRETE………..

MandarinoAdv Post.