Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Nuovo locale in via Neghelli, verifiche della polizia

Nuove proteste nella zona dei pub dove ha aperto un nuovo locale in via Neghelli. Si tratta, anche in questo caso, di un «circolo culturale» la cui autorizzazione è stata rilasciata dal Comune. Ma incontrando i residenti, il dirigente del Comune Gianfranco Defend aveva promesso di non autorizzare l’apertura di nuovi locali nella «zona dei pub».

«Abbiamo chiesto spiegazioni in Comune – dice Patrizio Cianfoni, presidente del comitato dei residenti, intervistato dal Messaggero – e ci hanno spiegato che il titolare ha firmato un foglio nel quale c’è scritto che alla prima violazione sarà ritirata l’autorizzazione. Non sappiamo se questa è la procedura abituale, comunque ne prendiamo atto e restiamo in attesa».

L’altra sera un cliente ha chiamato i vigili urbani dopo aver preso una birra a 5 euro senza nessuno scontrino fiscale, senza tessera del circolo culturale e con un servizio al tavolo esterno sul marciapiede. La polizia locale è intervenuta dopo pochi minuti, ha avviato le verifiche sul locale appena aperto.

«Riseptto ai presunti circoli culturali un caso sospetto – spiega Cianfoni – riguarda un locale in Corso Matteotti, anch’esso circolo culturale. Peccato che abbia l’ingresso sulla strada, cosa vietata per i circoli culturali. In effetti fino a pochi mesi fa si trovava sotto alla galleria Pennacchi, ed era in regola perché l’ingresso non era su strada, ma all’interno. Poi, però, si è trasferito in Corso Matteotti, anche in questo caso presumibilmente con tutte le carte in regola. Come residenti ci domandiamo come sia possibile ammettere tante situazioni al limite della legalità, in alcuni casi, e totalmente fuorilegge in altri. Come si fa a consentire uno sviluppo così selvaggio dei locali senza porre nessun paletto e senza organizzare controlli per colpire chi non rispetta le regole?».

Problemi anche per la Ztl: nelle ultime settimane entrano spesso auto non autorizzate e mancano i controlli ai varchi, ultimamente lasciati solo con transenne che vengono spostate a piacimento.

Comments

comments

  • BASTIAN CONTRARIO

    Caro Assessore Picca..mi sa tanto che oltre a rinunciare al cellulare del Comune …stai rinunciando all’azione, o fai solo chiacchiere come il tuo predecessore:VERGOGNA per quello che succede e per tutto questo immobilismo!!!!

  • Flavia

    Andiamo bene, vista così mi sa tanto di volemose bene…a danno di chi lì ci vive. bravi continuate così

  • VITA

    Picca dove sei? batti un pugno……chiamate i fantastici 4 …de marchis, zuliani, porcari e sarubbo (mr fantastic,donna invisible,torcia umana e la cosa)..troppo forte…i paladini di tutte le verità..

  • libero

    E bravo Marco Picca , complimenti, visto che a Latina tutto è concesso, non ci lamentiamo quando si registrano infiltrazioni camorristiche, che investono sù alcune attività, sopratutto trà …….pubblici esercizi, mascherati da “CIRCOLI PRIVATI” , da CLUB PRIVATI , AGRITURISMI, ecc ecc.

  • silvy

    si si è proprio un circolo culturale, diffonde la cultura del bere!

  • Marco

    Il locale sito in corso Matteotti è un circolo culturale, ma vi assicuro che fin dalla prima volta che sono entrato mi hanno richiesto la tessera e fatto lo scontrino. Inoltre non hanno nessun tavolo o sedia sita all’esterno del locale. Sono molto fiscali e precisi da questo punto di vista. Non gli si può dir nulla.

  • Italo

    In via neghelli ne sta aprendo un altro ancora. Al posto del Lovers (chiuso da qualche giorno) qualcuno già si muove per aprire di nuovo. Forse con un’altra licenza? state attenti perchè la pazienza dei residenti ha un limite.

MandarinoAdv Post.