Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Illuminazione pubblica, Latina tra le migliori d’Italia

La città di Latina è al settimo posto (su 66) in Italia quando si parla di efficienza energetica nell’illuminazione, al vertice della classifica invece, la città di Pavia, seguita da Udine e Catania.

Questo uno dei primi, interessanti dati a fonte Legambiente ripresi da ENEA durante il convegno Progetto Lumiere: l’efficienza energetica nell’illuminazione pubblica, che si è tenuto nell’ambito di Sostenibilità energetica, la manifestazione organizzata da Senaf attualmente in corso presso la Fiera di Roma.

Dalla classifica dei capoluoghi virtuosi si evince inoltre come, quando si parla di efficienza energetica, il sud Italia detenga il primato assoluto: nelle prime 20 posizioni infatti troviamo non solo Catania e Caltanissetta, ma anche Bari, Avellino, Salerno, Nuoro; mentre il fanalino di coda spetta a Verbania (ultima), Rimini, Padova, Treviso, Pordenone e Lodi.

Utilizzando come termine di paragone Pavia è possibile comprendere quanto essere ai vertici della classifica pesi anche sotto il profilo economico; se infatti il “modello pavese” fosse emulato dalle altre città in classifica, porterebbe a un risparmio energetico pari a circa 286125 MWh, che corrisponde ad una mancata emissione di 206010 tonnellate di CO2 su base annua nei soli capoluoghi di provincia.

Sempre secondo quanto emerso durante il dibattito ospitato da Sostenibilità Energetica nei comuni capoluogo oggetto dell’indagine esiste un margine di miglioramento nell’efficienza energetica superiore al 32% in valore economico (rapporto tra risparmio potenziale e consumo reale). Un quantum che sale ulteriormente per comuni come Trapani, Verbania o Rimini, che potrebbero risparmiare il 50% del proprio budget di spesa corrente per l’illuminazione.

“L’efficienza energetica nel patrimonio pubblico è un problema che sempre più comuni si pongono, anche sotto la spinta delle sanzioni che la Comunità Europea prevede quando vengono superati i limiti stabiliti – dichiara Antonio Bruzzone Amministratore Delegato di Fiera Roma – Per questa ragione è forte il nostro impegno per creare occasioni d’incontro che stimolino il dibattito sulla necessità di riqualificare le infrastrutture, a cominciare dall’illuminazione pubblica”.

I dati presentati da ENEA sono il risultato di un’indagine condotta dall’ente sui Comuni aderenti al Network Lumière, il Progetto di Ricerca e Applicazione Territoriale, promosso e strutturato con il fine d’incentivare l’efficienza energetica nell’illuminazione pubblica favorendo la riduzione dei consumi di energia elettrica degli impianti d’illuminazione attraverso il coinvolgimento diretto dei pubblici amministratori che li gestiscono.

La stima è stata calcolata analizzando i tassi di efficienza energetica degli impianti installati in tutti i Comuni presi in esame e sono stati confrontati con quello del comune più efficiente, Pavia, evidenziando il potenziale risparmio energetico, sia in termini assoluti sia potenziali, e il risparmio in termini di mancate emissioni di CO2.

Comments

comments

  • macio

    la gente di sinistra nn commenta? bè ce una cosa ke va bene e nn commentano? commentano solo sulle cavolate e sono capaci di speculare anche una tragedia rivoltandola sulla politica

  • GIANNI

    MA CHE TE CREDI CHE LA CORRENTE PUBBLICA TE LA REGALA LA FRANCIA?????ALLORA NON HAI CAPITO NIENTE!!!!!!!QUELLA LA PAGHI TU ,IO,ECC ECC WL’ITALIA

  • gianluca

    sinistroidi ora non commentate sta notizia…. ??? poverini… ora risponderete di certo tirando fuori altre classifiche… ora parliamo di questo argomento… un pò vi capisco… siete depressi… qui a Latina non riuscirete mai a vincere….

  • simone pellè

    la destra,se ne è appena avuta conferma su scala nazionale, è stata.è e sara solo…PROPAGANDA !!!

  • simone pellè

    GIANLUCA è L’ESEMPIO PURTROPPO VIVENTE DEL QUOZIENTE INTELLETTIVO INESISTENTE DEGLI ABITANTI DI LATINA : INESISTENTE!

  • lupino buzzo

    agli esteti delle belle luci dico: Latina ha ben altri problemi che non la pubblica illuminazione, e poi se non sbaglio e vogliamo dirla tutta, artefice principale in questo settore è stato il vituperato Delio Redi nei primissimi anni 90: la destra non ha fatto nulla ed ha vissuto di rendita …….. al massimo forse cambiato qualche lampada fulminata

  • tony

    non vi stà bene proprio niente a voi latinense,senza le luci come si fà a vedere tutte le buche e i dossi degli alberi che hanno fatto con le radici……

  • osservatore

    Più Luce c’é e più costa la bolletta ENEL!!!! Ma cmq si vedono meglio le cavolate di DX. Poi a me questo primato da Barbara D’Urso non mi reca nessuna felicità, sarebbero altri i primati che vorrei sentir dire sulla città in cui vivo, MIA non la sento proprio!!!

  • poldino

    Redi? forse Finestra.

  • capitano

    #macio, gianluca

    ok, si bravi. non è ironia. una cosa fatta bene va elogiata.
    bravi davvero. se non altro con più luce vediamo meglio tutto il resto che non avete fatto.

  • poldino

    Io abito a Latina. non ho votato questa giunta, ma neanche “i volti nuovi” dell’altra parte. La mia inesistenza di quoziente intellettivo è pari a zero in quanto nato qui?
    Tu dove abiti spero non in questa città?
    perche non ti offendere ma anche tu non mi sembri un Nobel.
    Ma un forum senza offendere, commentando in modo civile le notizie non si può pretendere.

  • simone pellè

    E TU Poldino sei proprio sicuro di quello che scrivi ?

  • poldino

    NON HAI NEANCHE LA CREANZA DI STARE ZITTO. COMMENTI PURE

  • Mariateresa.

    Carissimi destroidi (che di destra non avete assolutamente nulla, voi state bene allo stadio a fare i tifosi) mettetevi l’anima in pace, ora in Italia è crollato l’Imperatore e vi aspettano lunghi anni di opposizione.

    Anche a Latina ce ne saranno delle belle, a gennaio arriva il responso del TAR che alcune indiscrezioni danno per positivo nei confronti di Moscardelli, si farà il ballottaggio quindi…e saranno cavoli amari per voi….

    Sempre che Di Giorgi prima non si dimetta da solo, caduto il governo cadrà anche la Regione Lazio (già in bilico) ed il vostro “uomo del fare” (fino ad ora ancora non ha fatto nulla tranne che casini e impiccetti) probabilmente prenderà direttamente un treno per la camera.

    Non vedo l’ora di vedere questo PDL morire, e con lui tutti i camorristi che ne fanno parte, che ci hanno investito, che hanno comprato voti e coscienze.

    Quelli che hanno portato Latina agli ultimi posti di qualsiasi classifica seria, quelli che hanno portato le scorie illegali a Borgo Montello, quelli che a sentirli parlare non sanno mettere due parole in fila.

    Insomma, quelli come voi che li votate come gli asini che seguono la carota.
    Accontentatevi dei lampioni, buona notizia per carità, ma aprite gli occhi però, se li avete.

  • Lampa Dario

    OHHHH che bei lampioni!
    OHHHH che meraviglia questi bagliori!
    OHHHH che incanto questa luminosita’!

    Non avete servizi pubblici essenziali funzionanti?
    Non vivete in una citta’ vivibile?
    Non vivete in un posto dove viene valorizzato e difeso il territorio e l’ambiente?
    Non vivete in una citta’ dove la politica e’ impegno e trasparenza per i cittadini?

    CERCATE TUTTO CIO’, E TANTO ALTRO ANCORA, SOTTO LA LUCE DEI VOSTRI LAMPIONI.
    Tanto la politica locale non vi ha certo aiutato a saper distingure le LUCCIOLE DALLE LANTERNE!!!

  • simone pellè

    ragazzi poldino è il re degli ignoranti : diamogli il titolo per favore

MandarinoAdv Post.