Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Niente bicicletta pieghevole sull’autobus, l’autista: “E’ pericolosa”

Un autista di Latina ha impedito a un ragazzo di salire sull’autobus con una bicicletta pieghevole. Il motivo? Il mezzo sarebbe un oggetto “contundente”.

Il curioso episodio viene segnalato dal capogruppo del Pd Giorgio De Marchis:  “A Latina è diventato estremamente complicato muoversi in bicicletta, soprattutto quando ci si confronta con le problematiche burocratiche ed amministrative che rimandano la nostra città al “medioevo” della pubblica amministrazione. Uno studente universitario mi ha segnalato su FB un fatto sul quale è opportuno riflettere. Qualche giorno fa si è presentato al capolinea Atral con una bicicletta pieghevole, quelle pensate e progettate per essere trasportare sui mezzi pubblici come bus e metro, contrariamente a ciò che avviene in tutta Europa ed in gran parte d’Italia, gli autisti dei mezzi gli hanno impedito di salire a bordo perché l’oggetto era classificato come corpo contundente. Ha telefonato all’ufficio dell’Atral e gli hanno detto che doveva pagare il doppio biglietto, ma il problema è che gli era stato impedito di salire a bordo. A Latina scontiamo un ritardo pauroso, in modo particolare nel campo del trasporto pubblico. Una città con un territorio interamente pianeggiante, con molti studenti universitari pendolari, dovrebbe stimolare, come avviene nelle capitali europee e nelle medie città italiane l’uso della bicicletta, integrando questo con i mezzi pubblici, invece qui siamo capaci di distinguerci sempre in modo negativo”.

Il caso arriverà all’attenzione del sindaco. “Ho presentato – spiega De Marchis – un’interrogazione al Sindaco (in quanto delegato alla Viabilità e Mobilità) e presenteremo una mozione in Consiglio Comunale per chiedere al settore trasporti di rivedere la convenzione con il gestore al fine di garantire, senza sovrapprezzo per le bici pieghevoli e con il pagamento del secondo biglietto per le bici normali, l’integrazione dell’uso della bici con i bus del servizio di trasporto pubblico urbano cittadino”.

Comments

comments

  • alceste

    Forse il giovanotto era un black block in incognito che viaggiava in bicicletta!

    Povera Latina e povera Italia.

  • sab

    vorrei sapere che min…. di notizia è questa!!!!
    Ma se l’autobus non è predisposto per accogliere “bagagli” particolari perchè pericolosi durante il tragitto l’autista ha il dovere di tutelare l’automezzo ed i viaggiatori, in caso di danno chi pagherebbe?

  • BASTIAN CONTRARIO

    Caro De Marchis..ormai anche te pappa e ciccia con la maggioranza!!! Perchè invece di queste c…….ate non presenti interrogazione al Sindaco perchè tiene il doppio incario e perchè l’acqua nonostante il Referendum non torna pubblica?? Cosa stà facendo il Sindaco per rispettare la volontà popolare del Referendum per riprendersi la rete idrica? Perchè non si dimette? L’art. 65 del testo Unico degli Enti Locali dice che è incompatibile….il ricorso amministrativo non c’entra nulla!!! Cosa stà facendo di DEMOCRATICO questo Di Giorgi? Chiedilo, a nome di quelli che ti hanno votato…o trova il coraggio di dimetterti!!!

  • E.

    Queste sono cose importanti per latina in effetti… sti cavoli della zona pub che è diventata un campo di guerra e di tutti gli altri problemi VERI di Latina… Ma si… continua a scaldare anche tu la tua poltrona, così forse un giorno i burattinai dell’attuale sindaco ti prenderanno fra le loro fila di burattini…

  • sab

    dimettersi? NON LO FA NESSUNO! nemmeno il sindaco di Pontinia del PD condannato dalla Corte dei Conti a risarcire il comune per un danno erariale di 800mila euro, dovrebbe dimettersi secondo l’art. 63 del Testo Unico degli Enti Locali, invece è ancora li saldo alla sedia, vorrei sapere se il Prefetto può o deve intervenire in questi casi, essendo il rappresentante del Governo dovrebbe garantire l’applicazione delle norme del T.Unico o no?

  • hai ragione il pd è un partito di sfigati consociativi che sta pappa e ciccia con di giorgi….non fanno nulla e votano sempre con la maggioranza, peró sull’incompatibilitá di Di Giorgi, non so perchè non si sono limitati a presentare un’interrogazione ma hanno presentato una mozione…probabilmente ti è sfuggito…

  • Sfida Delfare

    Di cosa meravigliarsi se LATINA e’ sempre in fondo alle classifiche della vivibilita’ urbana?
    Di cosa meravigliarsi se gli amministratori locali sono convinti che paesi come la Spagna o il Portogallo siano arretrati ed economicamente deboli?

    Eppoi essendo LATINA una citta’ pianeggiante e con il clima mite, ben piu’ si adatta a macchinoni alla moda e fiammeggianti decapottabili.

    Chi lo spiega al DIGGIORGI che le bici pieghevoli essendo state ideate appositamente per l’uso urbano e studiate per il trasporto su mezzi pubblici, non possono essere considerate strumento contendente?

    Latina ? NON PERVENUTA ma prevenuta!!!

  • ugo

    già il livello del servizio di trasporto pubblico di latina è definibile “da terzo mondo”, poi succede anche questo. Ennesimo sopruso di una città che fa schifo.

  • vale

    ahhh, ma allora non posso salire sull’autobus con la penna in borsa, perchè anche quella potrebbe essere un “oggetto contundente”!!! A Copenhagen, Londra, Amsterdam e in tutte le altre città europee devono essere pazzi per far salire le bici addirittura le bici sui treni! ….il vero problema dell’Italia sono proprio gli itaGliani!!!!!!!! che amarezza!

  • Quantum

    @ Vale, allora vai a vivere all’estero se gli itaGliani non ti piacciono, proprio all’estero vedi Austria esistono appositi spazi negli autobus e metro dove collocare bici, passeggini, carrozzine ecc… proprio per evitare danni a cose e persone.
    @ Ugo, nessun dubbio che i trasporti pubblici a LT siano scarsi, ma non dipende dagli autisti.
    @ Sfide del fare, un normale bagaglio (standard) è permesso, tutto ciò che non è usuale trasportare sugli autobus non può prender posto, a meno chè non ci sia un regolamento dell’azienda con le specifiche.

    Quoto per Sab a proposito delle critiche al sindaco, se la sinistra vuole prendere il posto della destra maldestra di questa città allora deve cambiare modalità di comunicazione, sistema d’analisi e critica su argomenti sostanziali e non bazzecole, perchè vorrei sapere quanti cittadini di LT girano con la bici pieghevole in borsa!
    Un consiglio, guardiamo a casa nostra non all’estero, l’esterofilia non porta da nessuna parte.

  • Quantum

    @ Vale, ecco ora siamo d’accordo non accontentiamoci della mediocrità.
    All’estero non è tutt’oro quel che luccica, hanno solo una grande attenzione a far rispettare le regole per una sana convivenza, per il resto quella civiltà apprezzata l’hanno appresa da noi, che le regole facciamo finta di non conoscerle per sciatteria e menfreghismo.
    Permettimi un appunto, occupiamoci di argomenti più sostanziosi, ad esempio il degrado urbano degli edifici storici, dell’ambiente naturale, dello sperpero di denaro pubblico in opere assurde come il “corridoio tirrenico” la demolizione del pontile della nucleare, la metropolitana di superficie, la gestione pubblica dell’acqua e di altri servizi comunali, tematiche di più ampio interesse nelle quali troverai soluzioni anche per le bici pieghevoli.

  • marco

    vedo nelle risposte l’ignoranza della gente e dell’italiano medio che non vede oltre il suo naso….
    l’intermodalità oramai è diffusa in tutta europa, ed oltre ad avere un forte impatto ecologico è anche un modo per decongestionare il traffico!!!!
    mamma mia….povera italia

MandarinoAdv Post.