Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Latina Calcio, flop degli abbonamenti: arrivano i “mini”

Novità negli abbonamenti per i tifosi del Latina. Chiusa la campagna abbonamenti tradizionale valida per tutto il campionato, infatti, la società ha ideato una promozione di “mini abbonamenti”, ovvero tessere che permetteranno di abbonarsi soltanto per tre blocchi distinti di gare.

Il primo pacchetto comprende Latina-Triestina, Latina-Feralpisalò, Latina-Andria Bat, Latina-Portogruaro e Latina-SudTirol. Il secondo comprende Latina-Piacenza, Latina-Spezia, Latina-Carrarese, Latina-Bassano e Latina-Barletta. Il terzo pacchetto riguarda Latina-Prato, Latina-Lanciano, Latina-Trapani e Latina-Cremonese. Nei tre pacchetti non è prevista Latina-Frosinone in programma l’11 marzo 2012 perché per il derby il Latina intende proporre la giornata nerazzurra, ovvero non saranno validi gli abbonamenti e tutti dovranno pagare il biglietto. Naturalmente l’acquisto di uno dei tre pacchetti non esclude la possibilità di acquistare anche gli altri due.

Promotore dell’iniziativa è stato l’Amministratore Delegato nerazzurro, Luigi Angiello. “Consideriamolo un ulteriore tentativo per invogliare la gente di Latina a venire allo stadio – ha affermato Luigi Angiello – La campagna abbonamenti tradizionale  non ha rispettato le nostre aspettative visto che ad oggi contiamo 219 abbonamenti, decisamente pochi per una città come la nostra e per una squadra che è tornata in serie C1 dopo trent’anni. Personalmente dispiace che la città non abbia risposto in maniera dovuta perché noi come società stiamo facendo degli sforzi enormi soprattutto dal punto di vista economico sia per la prima squadra che per tutto il settore giovanile: cerchiamo di far crescere il nostro vivaio al meglio e la promozione di Pagliaroli “tra i grandi” è la conferma della bontà del nostro lavoro e di quello dei tecnici. Ebbene penso che i nostri sforzi non vengano premiati dalla città, a parte naturalmente quella parte di tifosi che ogni domenica ci sostiene dimostrandoci un grandissimo affetto. La mancanza del grande calcio per alcuni anni ha provocato una disaffezione nelle gente di Latina che ancora non siamo riusciti a colmare, ma continueremo a lavorare per coronare il sogno di vedere tutte le domeniche il Francioni pieno di gente. Sicuramente in questo momento particolare per il nostro paese non è facile sostenere delle “spese in più” come possono essere quelle dello stadio per seguire la propria squadra, ma penso che per noi società di serie C sia davvero difficile combattere, ogni domenica, con le TV che trasmettono le partite della serie A, siamo costretti a lottare contro un avversario invincibile e allora, a questo punto, penso che la soluzione migliore possa essere quella di giocare il sabato. E’ normale che la gente con pochi euro preferisca starsene sul divano a vedersi la propria squadra in serie A piuttosto che seguire le serie minori allo stadio. Inoltre considero giusta la campagna che sta portando avanti il presidente della Lega, Macalli, che chiede almeno una spartizione più equa degli introiti dei diritti televisivi che prevedono solo pochi spiccioli per le società di Lega Pro”.

Luigi Angiello chiude con le ultime considerazioni sul momento della squadra in vista della trasferta di Barletta: “Sarà una gara difficile ma il Latina è in grado di fare la sua bella figura e ottenere un risultato positivo. La classifica attuale non rispecchia il nostro cammino e, soprattutto, il reale valore del gruppo. Penso che in questo inizio abbiano influito in modo negativo gli infortuni a molti giocatori importanti, il ritardo di preparazione di alcuni elementi arrivati soltanto in chiusura di mercato e in maniera notevole anche delle sviste arbitrali che ci hanno penalizzato sia a Carrara che nella gara interna contro il Pergocrema. La vittoria di Bassano ci ha restituito tranquillità e ora potremo affrontare al meglio la trasferta di Barletta”.

La squadra giovedì pomeriggio ha lavorato all’ex Fulgorcavi senza problemi: gli unici indisponibili per la gara di Barletta saranno gli squalificati Merito e Farina e l’infortunato Tortori.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.