Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Nuova Giunta Di Giorgi: entrano Di Rubbo, Cecere, Maietta, Di Cocco

I nuovi entrati nella “vera” Giunta di Giorgi sono Giuseppe Di Rubbo, Rino Cecere, Pasquale Maietta, Gianluca Di Cocco ai quali si aggiunta Orazio Campo, già assessore all’Urbanistica e che resta in quota al sindaco. La squadra di governo è finalmente completa, a quattro mesi dalle elezioni, ora si può lavorare a pieno regime.

I nuovi assessori vanno ad aggiungersi ai quattro già nominati, Patrizia Fanti e Marilena Sovrani per l’Udc, Fabrizio Cirilli per Progetto per Latina e Marco Picca per Città nuove. Il primo cittadino, Giovanni Di Giorgi, ha presentato ieri sera i quattro nuovi nomi e relative deleghe.

A Pasquale Maietta spetterà il Bilancio, settore del quale è stato presidente della commissione nella scorsa consiliatura. Rino Cecere, ex consigliere comunale di Forza Italia, avrà Sport e Personale, mentre Gianluca Di Cocco, operatore economico del Lido nonché ex consigliere circoscrizionale, avrà Turismo e Servizi demografici, compreso il decentramento. Le nuove deleghe hanno portato anche ad alcune variazioni in quelle affidate in precedenza: è il caso di Marilena Sovrani, che, oltre agli Asili nido, avrà ora anche la Pubblica istruzione, perdendo Decentramento e Servizi demografici, mentre rimangono quella all’Ambiente di Fabrizio Cirilli, i Servizi sociali di Patrizia Fanti e le Attività produttive di Marco Picca.

In seguito alla chiamata in giunta di due eletti del Pdl, Giuseppe Di Rubbo e Pasquale Maietta, entreranno ora in Consiglio i due non eletti Fausto Furlanetto e Sandro Catani.

Restano quasi tutti gli assessori tecnici nominati dal sindaco Di Giorgi subito dopo il voto. Ieri il sindaco li ha incontrati uno per uno. Il primo di cui ha parlato in conferenza stampa è Alberto Pansera, «che resterà ai Trasporti (anche se senza portafoglio), dato che sta portando avanti importanti progetti».

Per Giuseppe Di Trento, che ha fin qui retto un settore delicato come quello al Bilancio, «ci sarà un ruolo nel primo settore di staff, come City manager: sarà il mio braccio destro», ha detto il sindaco. Sempre nel primo settore di staff andrà anche Marco Addonisio, in questi mesi assessore al Personale e agli Affari generali, incaricandosi dei rapporti sindacali e sviluppo del lavoro, in supporto all’assessore al Personale. Unico a lasciare definitivamente è Mario Mellacina, già dimessosi dieci giorni fa, «che ha programmato la stagione teatrale ed ha lavorato alla gestione ed assegnazione degli impianti sportivi.

Quella alla Cultura è, al momento, una delle deleghe che il sindaco manterrà, insieme a quella alla Sanità. Non ci sarà, invece, una delega alla Marina, da anni cavallo di battaglia di Enrico Tiero.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.