Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Terracina, mille musulmani festeggiano la fine del Ramadan

Erano circa 1.000 i musulmani che questa mattina si sono riuniti presso il Palazzetto dello Sport di viale Europa per festeggiare la fine del Ramadan.

Per la prima volta – spiega l’assessore Alla – il momento di preghiera si è potuto svolgere in un luogo più adatto alle esigenze del culto religioso. La location di viale Europa ha permesso alla comunità musulmana locale (Bengalesi, Tunisini, Algerini, Marocchini e Siriani) di festeggiare la fine del digiuno e della purificazione”.

La giornata, organizzata dall’Associazione Centro Culturale Islamico e dall’Associazione Maison Babele di Terracina, è iniziata intorno alle 9.00 quando tutti coloro che volevano partecipare al momento di preghiera, si sono riuniti sul parquet del Palacarucci. Hanno preso un permesso dal lavoro, hanno sospeso la vendita sulle spiagge come ambulanti e hanno stoppato tutte le loro attività lavorative per partecipare ad uno degli eventi più importanti del calendario musulmano.

Nel pieno rispetto della religione musulmana, l’assessore Rossano Alla ha fatto il suo breve intervento privo delle scarpe. “Sono profondamente emozionato. Il momento è altamente suggestivo e coinvolgente. In qualità di referente dell’amministrazione comunale” ha dichiarato l’assessore Alla a tutti i presenti “sono portavoce di una volontà politica che si prefigge l’obiettivo della massima integrazione sociale e del pieno rispetto dei diversi culti religiosi. Per la prima volta siamo riusciti a darvi una location più adeguata alle vostre necessità anche se sono a conoscenza che molti musulmani non hanno potuto partecipare per ovvi problemi logistici
della struttura. Siete in tanti e il Palazzetto non riesce a contenere tutti. Cercheremo di venire incontro alle vostre necessità”.

RAMADAN. Digiuno (sawm) è il mese che costituisce il terzo dei Cinque pilastri dell’Islam. È il più sacro e spirituale del calendario islamico, durante il quale i fedeli musulmani nel mondo digiunano dall’alba al tramonto per purificare corpo e spirito. È il mese della preghiera e della solidarietà per i musulmani, che si apprestano a purificarsi da tutto ciò che di materiale esiste nel mondo corrotto e corruttibile. È il nono mese dell’anno lunare, che, ogni anno va indietro di undici giorni rispetto a quello solare. Secondo la tradizione è il mese in cui viene dato al profeta Maometto il Corano, contenente i pilastri della religione islamica. In una delle notti del mese sacro, ricordata come “La notte del Destino” (Lailat-ul-Qadr) Maometto ricevette per la prima volta il messaggio divino. Non si sa con precisione quale fosse, ma secondo la tradizione è una delle notti dispari degli ultimi dieci giorni del mese. Quest’anno il mese sacro dei musulmani è iniziato con la luna nuova della notte tra il 31 luglio e 1° agosto. Pertanto finisce il 29 agosto. I mussulmani festeggiano la fine del digiuno, appunto il primo giorno del mese lunare successivo al mese di Ramadan.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.