Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Donare sangue in estate è ancora più importante, l’appello dell’Avis

“Donare sangue: in estate è ancora più importante” è il messaggio che l’Avis di Latina rivolge non solo ai propri donatori, ma a tutta la cittadinanza, per invitare a donare prima delle vacanze estive.

Il gesto della donazione che viene sollecitato è particolarmente importante in questo periodo. Nelle località turistiche, nelle città della provincia, si riversano da giugno a settembre milioni di turisti italiani e stranieri.  Il fabbisogno di sangue, del resto, è in costante crescita durante tutto l’anno: una crescita legata all’aumento degli interventi e dei servizi che utilizzano sangue e plasma, ad esempio i trapianti e la traumatologia, ma anche l’oncologia e l’assistenza domiciliare.

“Vogliamo crescere, migliorare i servizi di cura, contribuire all’autosufficienza Regionale e Nazionale – vogliamo crescere per continuare ad essere con più forza una comunità coesa e solidale”, queste le dichiarazioni di Massimiliano Bellizia, presidente di Avis Latina, nel ringraziare i donatori per il loro contributo al Servizio Sanitario. L’impegno dell’Avis è quello di adoperarsi per accrescere il numero dei donatori nella nostra città.

È un impegno gravoso, non sempre pienamente ripagato dai risultati, ma costante nel tempo e tenace. Grazie a tale impegno possiamo oggi contare su di una consolidata realtà di donatori responsabili che garantiscono la disponibilità del sangue che necessita ai bisogni della città.

È questo un patrimonio che l’Avis ha costruito con fatica e perseveranza. Di esso gode tutta la città non solo per il valore intrinseco che ha il sangue – elemento indispensabile per la vita e non surrogabile -, ma anche per il contributo che i donatori danno all’affermazione dei valori di solidarietà e corresponsabilità che sono alla base di una società civile.
Ma non basta. La presenza dei donatori rende la città di Latina anche più sana, visto che più di cinquemila persone si sottopongono periodicamente ai controlli sanitari, attuando così una forma di prevenzione che consente la diagnosi precoce di patologie e che si traduce in notevole risparmio di risorse per tutta la collettività.
L’Avis da parte sua continua nel suo impegno di crescita e sensibilizzazione, specie in questo periodo dell’anno, l’estate, nel quale le donazioni registrano un calo a motivo delle distrazioni che il tempo di vacanza inevitabilmente porta con sé.

È per questo che raccomandiamo vivamente ai donatori di trovare spazio e tempo per la donazione, perché d’estate c’è veramente più bisogno di sangue e allora….vieni a donare sangue ora, in estate è ancora più importante.

Per poter essere donatori è sufficiente: avere 18 anni, pesare almeno 50 Kg, essere in buona salute. L’intervallo minimo tra due donazioni di sangue è di 90 giorni. Gli uomini possono donare 4 volte l’anno, le donne in età fertile 2. Sarà comunque il medico che, nella visita preliminare alla donazione, stabilirà tipologia e frequenza del dono, in base alle specifiche caratteristiche di ciascun donatore.

A Latina e nel suo territorio l’Avis è sviluppata con un’organizzazione presente e capillare. Ricordiamo che è possibile donare tutti i lunedì, mercoledì, venerdì, domeniche e giorni festivi dalle ore 7.30 alle 11.00 presso il centro di raccolta cittadino di corso Matteotti, 238 o presso il S.I.T. dell’ospedale Goretti tutti i giorni esclusi i festivi. Inoltre ogni prima domenica del mese è possibile donare il sangue presso la sottosezione di LATINA SCALO in via della stazione 185 e, ogni seconda domenica del mese presso la sottosezione di BORGO SABOTINO in via foce verde; la terza domenica di ogni mese è invece possibile donare presso la sottosezione di BORGO PODGORA.

Periodicamente con l’ausilio della autoemoteca, vengono organizzate giornate di raccolta presso i principali borghi e istituti cittadini non raggiunti dalle sottosezioni.

Comments

comments

MandarinoAdv Post.