Website Security Test
Banner Bodema – TOP

Latina Scalo/Incendio nel parcheggio della stazione, 13 auto distrutte

Un vasto incendio si è sviluppato nel pomeriggio all’interno del parcheggio della stazione ferroviaria di Latina Scalo. Secondo le prime informazioni le fiamme sarebbero partite da alcune sterpaglie e si sono poi propagate fino ad avvolgere le auto in sosta. Almeno 13 vetture sono andate completamente distrutte. Sul posto stanno lavorando i vigili del fuoco.

Altre 8 vetture sono rimaste danneggiate.  Sul posto stanno completando lo spegnimento del grosso rogo di automobile ben 4 squadre da 5 uomini l’ una (le Sedi di Aprilia, Sezze e 2 della Sede Centrale di Latina) con 2 autobotti, 2 autopompaserbatio e 2 moduli antincendio. Vista la vicinanza del grosso incendio di automobili nei pressi della Stazione di Latina scalo sono intervenuti sul posto alcune pattuglie della polizia di Stato, i carabinieri, i Vigili Urbani e alcune squadre di uomini della Protezione Civile.
Verso mezzanotte i vigili sono tornati a Latina Scalo per spegnere nuovi focolai che si erano sviluppati tra le auto bruciate.

  • foto 1
  • foto 3
  • foto 5
  • vigili_fuoco_gfew65wdr421wdstdf

 

Comments

comments

  • balthazar

    paghi chi doveva tagliare le erbacce

  • osservatore

    Così imparate a non parcheggiare sul multipiano degli amici della Fanti!!!

  • Lasfida Delfare

    Tra il dire e il FARE c’e’ di mezzo L’INCOMPETENZA E LA SVOGLIATEZZA DI GIOVANNI DI GIORGI, il sindaco eletto dai latinensi e che non e’ nient’altro che la continuita’ dell’ amministrazione politica precedente , con l’aggiunta di indicazioni provenienti da Fondi.

    TENETEVI QUESTO SINDACO …accontentatevi di quando in campagna elettorale si faceva fotografare all’opera con decespugliatore e ramazza, accontentatevi di quando tramite i soliti manifesti di propaganda millantava l’aumento del numero dei treni e dei vagoni ferroviari, ….ECCOVI ACCONTENTATI e nel futuro non sara’ meglio.

    LATINA SUCCURSALE DI “NAPOLI” . “NAPOLI” badate bene non NAPOLI , bensi quella “NAPOLI” (includendo Caserta) che si appropria del territorio cementificandolo prima e inondandolo dopo di finanziarie, droga,strozzinaggio, centri commerciali.

    LA SFIDA DEL FARE lo slogan di Di GIorgi come pure CAMBIERA’ SI CHE CAMBIERA’ era lo slogan di quando era candidato alla regione.

    …..Con la sfida del fare, CAMBIATO QUALCOSA?

  • haranbanjo

    a parte il multipiano che ospita ogni giorno circa 20 auto in tutto, vorrei far notare la situazione in cui versa la rotonda più grande che c’è alla stazione. In pratica è una foresta. Per non parlare del bel ammasso di rovi che c’è lì davanti.

  • osservatore

    Siccome avete riconfermato i farabutti alla guida di questa città, io vi metterei tutto il parcheggio a pagamento!!!

  • Paolo

    Il parcheggio multipiano è stato interamente realizzato con un finanziamento regionale (giunta Marrazzo), pertanto non era per niente necessario prevedere il pagamento di alcun ticket per recuperare le spese. E’ stata la commissione Viabilità del Comune ad inserire questo balzello. Ognuno ha gli amministratori che si merita… e soprattutto che ha votato! Inutile sollevare ogni volta sterili polemiche, perché tanto tra 5 anni (se dura), alle urne il risultato sarà sempre lo stesso… Mi spiace solo x quelli che come me hanno votato x un ricambio… e invece si ritrovano gli stessi di prima… Povera Latina… Povera Italia!

  • avatar

    il degrado e l’incuria dedlla cosa pubblica portano solo a questi fatti, ora chi ci pensa a quella ventina di persone che hanno perduto la macchina, con la quale peraltro ci andavano a lavorare? Mica stavano a pavoneggiarsi in piazza della Liberta, con l’Hammerino o col Mini Il COMUNE, a cui competono la Cura e La Manutenzione dell’arredo Urbano, visto che non ha fatto la necessaria pulizia delle erbacce, deve risarcire i danni, come detto per incuria ed incapacita’. Altrimenti qualcuno mi deve spiegare perche’ si pagano le tasse e le varie addizionali, mica solo per pagare i lauti stipendi alla Casta.

  • Quantum

    chi è causa dei suoi mali pianga se stesso!
    Anche se aveste votato a sinistra NON SAREBBE CAMBIATO NULLA, l’incendio sarebbe divampato comunque, l’incuria il degrado albergano nel cervello di chi viene eletto.

    Quindi vi do un consiglio, la prossima volta che sarete chiamati ad esprimere un consenso alle urne da bravi e coscienti cittadini annullate le schede elettorali, per dare prova che esistete e che vi sieti rotti le ….. d’essere presi per il c….!

    Perchè scrivere su blog giornali e altro non serve a niente anche se avete ragione da vendere.

  • LT

    La mia macchina si è salvata x miracolo!! era li a pochi metri. Chi non ha tagliato l’erba paghi!!

  • gio’ gio’

    tutto ciò si è verificato per una situazione di degrado ambientale!!!!!
    Mi domando se mai nessuno aveva segnalato al comune tale situazione, o meglio se è stato fatto, perchè adesso non si fanno avanti… non sarebbe il caso di denunciare questa grave omissione, ovvero il non intervento del comune di latina? è mai possibile che i vigili urbani di latina scalo non siano mai passati di lì e non si siano mai accorti delle sterpaglie alte oltre 2 metri?
    a prescindere dalla questione politica….. non è il caso di invitare le autorità tutte a prendere dei seri provvedimenti nei confronti di coloro che erano tenuti ad evitare tale evento? mi auguro che si faccia luce al più presto sulle responsabilità e che paghino i veri colpevoli di questa grave omissione…….., anche con l’intervento delle società assicuratrici che dovranno eventualmente rimborsare l’incendio delle auto dei propri clienti…….

  • lupino buzzo

    non credo che i nostri amministratori conoscano molto la zona della Stazione, solo moscardelli ci è andato qualche volta in campagna elettorale

  • giorgio

    chiedete alla Fanti di chi è il terreno che si è bruciato…!!!!
    chiedete anche perchè non viene tagliata l’erba…!!!

  • Quantum

    @ Giorgio, puoi dirci se è pubblico o privato?

  • giorgio

    è privato

  • Quantum

    il proprietario del terreno è obbligato a tenerlo in ordine, per motivi igienico-sanitari e sicurezza per evitare appunto incendi che si propaghino nei vicini lotti o edifici, a tal proposito in una amminstrazione che si rispetti il Sindaco o chi per sue veci dovrebbe con l’arrivo dell’estate emanare Ordinanza Sindacale in merito al decoro urbano e quant’altro pergiudichi la sicurezza pubblica su fondi di terreno adiacenti alle abitazione o comunque aree limitrofe agli agglomerati urbani.
    Pensate che l’Ordinanza sia stata emanata?

  • chiamatemi come volete

    L’invito è rivolto ai proprietari delle autovetture distrutte.
    Accertate le responsabiltà, in ordine a chi è responsabile per la tenuta di quel terreno, intendo iniziare un procedimento giudiziario per la tutela dei nostri interessi. Chi fosse interessatto ad un’azione congiunta si faccia avnti.
    Saluti.

  • jhonny

    La natura è sacrosanta, ma se tagliassero il 50% degli alberi e soprattutto tutte quelle specie di canne, che si trovano soprattutto sulla via del mare, e in prossimità dei canali , questo problema sarebbe in provincia di Latina, secondo me quasi risolto. Dico quasi poichè ci sono delle teste di c……, che buttano le cicche di sigarette oppure lo fanno apposta ad innescare un incendio, . Comunque per me , il problema principale è tagliare in prossimità di parcheggi, abitazioni, locali, servizi pubblici. se ci pensate è una soluzione perfetta. io ho 26 anni, ma è l’unica soluzione. ciao

  • Dany

    A me dispiace per le auto incendiate dentro al terreno privato, ma sinceramente non credo che fare causa servi a qualcosa.
    I proprietari delle auto non dovevano parcheggiare le autovetture su un suolo privato (anche se per risparmiare qualcosa).
    Solo quelle macchine che si trovavano magari in prossimità del suolo (quindi non a diretto contatto) potrebbero richiedere un danno per la propria auto, per gli altri nada de nada.
    Se io venissi a parcheggiare dentro casa vostra, magari scoppia un incendio per delle erbacce che ho davanti casa (sempre rimanendo nella mia proprietà) voi mi potreste far causa? Venite a parcheggiare a casa mia e volete pure i danni?

    Già tanto che il proprietario non denunci quotidianamente le auto che occupano abusivamente il suo suolo privato, e adesso queste persone vorrebbero chiedere anche i danni?

    Infine vorrei far osservare che un incendio non si accende da solo. Potrebbe essere stata una sigaretta gettata lì vicino oppure un auto stessa: i diesel hanno marmitte che sfiorano i 500 gradi!!
    Per questo è consigliato sempre non parcheggiare su erba secca ai proprietari delle suddette auto.

    Daniele

  • gio

    Il messaggio è rivolto a Dany nonchè al suo ultimo post.

    Caro Dany prima di dar fiato alla bocca e di perdere del tempo inutilmente nello scrivere cose non corrispondenti al vero, ti pregherei di pensarci sopra. A tal proposito ti consiglio di studiare bene il diritto, materia cosi vasta, e poi magari elargire dei consigli.

    I tuoi, di consigli, purtroppo sono completamente inutili e fuorvianti posto che non corrsipondono assolutamente al vero.

    Mi rivolgo ora a tutti i proprietari delle autovetture danneggiate.

    Se avete la possibilità, fate causa ai proprietari del terreno e vedrete che verranno accertate le reali responsabilità e a voi risarcito quanto dovuto.

    Il terreno oltre ad essere incolto e lasciato nel più totale degrado era altresì senza recinzione e pertanto accessibile a tutti.

    In bocca al lupo!!

  • I was curious if you ever thought of changing the page layout of your website?
    Its very well written; I love what youve got to say. But maybe you could a little more in the way of content so people could connect with it better.
    Youve got an awful lot of text for only having 1 or 2 pictures.
    Maybe you could space it out better?

MandarinoAdv Post.